fbpx
Archivio Senza categoria

I libri dell’Estate 2014? I Flipback che si leggono in verticale.

Ami la lettura e stai per partire per le vacanze ? Sicuramente ti sarai trovato davanti all’interrogativo: meglio i classici e romantici libri cartacei oppure i pratici e versatili e-book? Dei Flipback, invece, hai mai sentito parlare? Sono la novità dell’estate 2014.

In tanti oggi scelgono di leggere i propri libri preferiti su un supporto elettronico, più economico, più comodo, più rapido. Un solo apparecchio che riesca a contenere biblioteche di volumi fa la gioia di molti, soprattutto degli assidui consumatori di libri che così evitano problemi di spazio e di trasporto.

Che il mercato dell’editoria sia in crescente crisi purtroppo è cosa risaputa, ma qualcosa pur si muove.

La nuova frontiera oggi sono i Flipback, il nuovissimo formato cartaceo lanciato in Italia dalla Mondadori che ha una caratteristica davvero unica: si leggono in verticale.

Da alcune settimane presenti in libreria, hanno prezzi che vanno dai 9 ai 12 euro.

Tra quelli in pubblicazione tra i mesi di maggio e settembre troviamo titoli come i best seller “La solitudine dei numeri primi” di Paolo Giordano, “Splendore” di Margaret Mazzantini, “Cinquanta sfumature. La trilogia” di EL James, e ancora “Dizionario completo delle cose perdute” di Francesco Guccini, “1984” di George Orwell, “Hunger Games” di Suzanne Collins, “A un cerbiatto somiglia il mio amore” di David Grossman, “Inferno” di Dan Brown e la novità 2014 “L’ufficiale e la spia” di Robert Harris, L’ombra del sicomoro di John Grisham, Steve Jobs di Walter Isaacson…

Ma analizziamo nello specifico questi nuovi libri.

Si tratta di volumi in formato tascabile (piccoli e compatti come un palmare: 12cm per 8cm), caratterizzati dalla robustezza della legatura cucita e da una consistenza della carta che consente di sfogliarli con una sola mano (con movimento dal basso verso l’alto, da cui la parola “flip” – “back”).

Una scommessa volta a riconquistare i lettori che si sono convertiti all’elettronico, pensata per coloro che conducono una vita dinamica, che hanno poco tempo e spazio a disposizione. Date le dimensioni e la verticalità della lettura, i Flipback si propongono al pubblico per essere sfogliati nelle più disparate circostanze, soprattutto per chi viaggia e ha necessità di trasportabilità comoda.

Un misto di tecnologia e tradizione che, secondo le previsioni della casa editrice, potrebbe mettere d’accordo i malinconici amanti del cartaceo e i dinamici sostenitori del digitale.

Un progetto che nasce dalla ricerca di innovative forme per il prodotto libro, sempre più rilegato in un angolo, e dal conseguente accordo con l’editore olandese Jongbloed, detentore del brevetto, di cui Mondadori detiene l’esclusiva del formato per il mercato italiano. Insomma, da una parte un nuovo approccio alla lettura paragonabile a quella di un e-reader, dall’altra un chiaro segnale di ritorno alla stampa.

Quale sarà il futuro del libro?

Spot

Spot

Spot