Home » Cucina e Gastronomia » I vini Sertura in vetrina al Vinitaly 2019
I vini Sertura al Vinitaly 2019
I vini Sertura al Vinitaly 2019

I vini Sertura in vetrina al Vinitaly 2019

Dal 7 al 10 aprile, Giancarlo Barbieri presenta a Verona la sua etichetta nel Padiglione B Campania (stand 36)

A quella che, a giusta ragione, considera la vetrina internazionale per eccellenza, Giancarlo Barbieri con il suo brand Sertura intende presentarsi in grande forma.

Ecco perchè, i primi giorni di primavera sono quelli in cui il fermento è particolarmente vivace sia in cantina che nelle vigne. Occorre preparare il terreno. Sia in senso materiale che figurato.

Dal 7 al 10 aprile prossimi, Sertura sarà protagonista, per il quinto anno consecutivo, al Vinitaly di Verona, la più importante esposizione internazionale dedicata al mondo del vino.

I Vini Sertura in degustazione al Vinitaly.

Giancarlo Barbieri

I “fab four” griffati Sertura, i due bianchi Greco di Tufo Docg e Fiano di Avellino Docg, ed i due rossi Taurasi Docg ed Aglianico Doc, sono pronti a stupire ancora all’interno dello stand 36 del Padiglione B Campania.

“In una piccola azienda come la nostra – spiega Giancarlo Barbieri -, con poche persone che ci lavorano, non ci si ferma mai. In questa fase, siamo impegnati in lavori di potatura e legatura secca in vigna, stiamo preparando i vini nuovi in cantina ma soprattutto stiamo ultimando l’organizzazione per la partecipazione al Vinitaly, che resta la nostra manifestazione di riferimento”.

Per un’azienda come quella avellinese, che nel giro di cinque anni ha visto raddoppiare la produzione, passando dalle 15.000 bottiglie iniziali alle 30.000 di quest’anno, ecco che l’appuntamento veronese rappresenta da un lato la sfida alla concorrenza ed al mercato, dall’altro il momento in cui raccogliere i frutti del lavoro di un anno.

Nel suo primo quinquennio di vita, proprio partendo dal Vinitaly, Sertura ha visto crescere le sue quotazioni.

Che l’hanno portato a ricevere apprezzamenti da parte della stampa di settore, dei grandi critici enogastronomici (Luciano Pignataro ha inserito il Greco di Tufo 2016 Sertura tra i dieci migliori) e a conquistare riconoscimenti come la palma di miglior Taurasi a Radici del Sud, con il Taurasi Rosso 2012 Docg.

“Il mio obiettivo è posizionare i miei vini in giro per il mondo – ammette Giancarlo Barbieri -, far conoscere la mia piccola realtà. Stiamo costruendo il nostro futuro passo dopo passo. Negli anni passati abbiamo incontrato il favore di diversi importatori ma anche enoteche italiane che ci hanno promosso. Vogliamo ripeterci”.

Sertura al Vinitaly.

L’appuntamento per gli appassionati dei grandi vini Docg della Campania è dunque a Verona, dal 7 al 10 aprile.

Allo stand 36 del Padiglione B Campania, ci sarà anche l’etichetta con la Torre dell’Orologio.

Un simbolo di appartenenza per uno dei brand che ama vinificare in purezza, nel rispetto pieno del terroir.

Per contattare l’azienda

Telefono +39 0825.1910307
Cellulare +39 388.899.2450