fbpx
Alberobello
I Trulli di Alberobello in Puglia
Prima Pagina Viaggi e Turismo Week end in Italia

Idee week end: i Trulli di Alberobello

Esclusivi del paesaggio pugliese centro-meridionale, in provincia di Bari nell’area della Bassa Murgia, i Trulli incantano i visitatori di tutto il mondo con il loro fascino legato a un tempo passato che rivive ancora oggi inalterato.

Questo eccezionale esempio di costruzione protostorica, concentrato in modo particolare nel comune di Alberobello, è parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO dal 1996, rappresentando un tesoro architettonico e storico da preservare nel tempo. Ma già dal 1928 era stato dichiarato Monumento Nazionale.

I trulli sono costruzioni in pietra a secco, in forma conica, con tetti formati da tante piccole lastre di pietra che terminano con una punta dalla forma decorativa (pinnacolo, sfera).

Molto interessante notare i simboli presenti sui tetti. Ci sono ruote solari, cuori e frecce, lune, croci, candelabri, i cui significati ancora poco chiari rimandano a misteriosi implicazioni religiose. Nonostante siano diffusi su tutto il territorio della valle dell’Itria, caratterizzandone l’aspetto immersi nel verde della sua rigogliosa vegetazione squisitamente mediterranea, è nei quartieri di Alberobello chiamati “Monti” e “Aja Piccola” che se ne trova la maggiore quantità.

Un vero e proprio insieme urbano che ospita circa 1600 trulli.

Essi sono edificati direttamente sulla roccia, in assenza di fondamenta, grazie alla sovrapposizione di pietre (denominate “chianche” o “chiancarelle”) senza l’utilizzo di calce a fissarle.

Di norma la pianta è di forma quadrata e la struttura si compone di un solo locale, ma ce ne sono anche di più complessi, ovvero formati da uno spazio centrale e diversi piccoli ambienti intorno oppure contenenti un piccolo soppalco.

Visitando il sito di Alberobello, la costruzione che risalta maggiormente all’occhio è il Trullo Sovrano, il più alto e articolato, situato nei pressi della chiesa madre. All’interno del complesso di Casa Pezzolla, tra Aja Piccola e Piazza del Popolo, emblematico esempio di trulli attigui e comunicanti, è invece presente il Museo del Territorio che conserva attrezzi e testimonianze della tradizione tipica della zona.

 

Claudia Mercaldo

Claudia Mercaldo

Giornalista pubblicista, laureata in scienze della comunicazione presso l'Università di Torino, collabora da diversi anni con Agendaonline.it

Spot

Spot

Spot

Share via