fbpx
Spettacoli

Il Positano Festival 2012 tra suggestioni panoramiche e teatrali

Varato il ‘Positano Teatro Festival 2012’, per la direzione artistica di Gerardo D’Andrea. Ad aprire la rassegna è stato Pietro Pignatelli sul ‘Carro di Tespi’, declamando un testo di Enzo Moscato, che rende omaggio alla suggestiva località ed ai suoi dintorni. Primo spettacolo iin programma la ‘Giovanna D’Arco’ di Maria Luisa Spaziani con Gaia Aprea e la regia di Luca De Fusco.

A seguire, dalla piazzetta di Montepertuso: ‘Sveglia e Vinci’ di Edoardo Tartaglia interpretato da Veronica Mazza. Dal Teatro Giardino di via Pasitea poi in scena ‘Bestie Feroci Revolution’ di e con Fabio Marceddu e Antonello Murgia; quindi, ‘Ferito a Morte’ di Raffaele La Capria con Mariano Rigillo, regia di Claudio di Palma. Nel borgo di Nocelle, Gigi Savoia e Maria Basile Scarpetta sono interpreti di ‘Ditegli sempre di sì’ di Eduardo De Filippo, regia di Maurizio Panici. Altro appuntamento con ‘Gomorra’, tratto dal best seller di Roberto Saviano nell’adattamento di Mario Gelardi che ne è anche il regista.

Il ‘Positano Teatro Festival’ prosegue  stasera 4 agosto al Teatro Giardino, con “Ti racconto il 10 maggio: l’epopea di Diego Armando Maradona”, di Maurizio de Giovanni, protagonista Peppe Miale, regia di Massimo De Matteo, dopo il successo di “Juve – Napoli 1 a 3, la presa di Torino” (ore 21).

Il 5 agosto ancora al Teatro Giardino Igor Esposito, autore rivelazione della nuova drammaturgia italiana, presenta “Radio Argo”diretto e interpretato da Peppino Mazzotta (ore 21).

Il 6 agosto al Teatro Giardino la Serata di Gala per il Premio Annibale Ruccello, il drammaturgo di Castellammare di Stabia scomparso nel 1985 a soli 30 anni. Nelle scorse edizioni, il riconoscimento è stato assegnato, tra gli altri, a Isa Danieli, Spiro Scimone, Fausto Russo Alesi, Enzo Moscato. Quest’ultimo sarà protagonista di questa serata con la sua“Toledo Suite” spettacolo/concerto con video proiezioni firmate da Mimmo Paladino(ore 21).

Il 7 agosto, ancora al Teatro Giardino, prima assoluta di “Core Spezzato, spettacolo coprodotto dal Festival, scritto, diretto e interpretato da Carmine Borrino(ore 21).

Anche “La Madre” di Bertolt Brecht con Imma Villa diretta da Carlo Cerciello, finestra sulla drammaturgia straniera, in scena l’8 agostoal Teatro Giardino, è una coproduzione del Positano Teatro Festival, così come lo spettacolo del 9 agosto, in scena nella Piazzetta della Chiesa Nuova, “InCanto di Partenope” con Antonella Morea(ore 21).

La chiusura del Festival, il 10 agosto, al Teatro Giardino, è affidata a “Il Teatro che verrà” ovvero a tre corti teatrali che sono stati scelti e premiati nell’ultima edizione de “La Corte della Formica”: “Crepacuore” di Erika Z.Galli, “Operazione Erode” di Claudio Buono e “Sketch & scotch” con il duo Mimatto(ore 21).


Spot

Spot

Spot