Intercettazioni - L'indagine dell'ispettore Pinto" di Mario Dovinola
Archivio Senza categoria

Intercettazioni, L’indagine dell’Ispettore Pinto

Intercettazioni – L’indagine dell’ispettore Pinto” di Mario Dovinola

E’ stato presentato l’11 dicembre alla fiera del libro di Roma, “Più libri più Liberi”, il nuovo lavoro editoriale del salernitano Mario Dovinola, “Intercettazioni: L’indagine dell’Ispettore Pinto“edito da Aracne.

Il libro di Dovinola, pm presso la procura di Roma, è stato scritto soprattutto per informare.

[wp_bannerize group=”news_2”] Dal 2009 è in corso un iter parlamentare per approvare alcune modifiche normative sulle intercettazioni di conversazioni telefoniche ed ambientali.

I media hanno trasmesso in proposito dibattiti, servizi, opinioni, ma quasi mai sono stati forniti agli ascoltatori ed ai lettori strumenti per capire da sé di cosa si discutesse.

Spesso gli esponenti politici hanno espresso il proprio punto di vista usando espressioni “ di impatto “, finalizzate a colpire ma non ad informare.

È la storia di una indagine di polizia che si sviluppa anche attraverso il ricorso alle intercettazioni,  telefoniche ed ambientali, nonché ai tabulati telefonici ed alla localizzazione satellitare.

I protagonisti sono un ispettore di polizia, il dirigente suo superiore, ed il Pubblico Ministero.

I tre discutono tra di loro sulle intercettazioni, rappresentando ciascuno il proprio punto di vista.

In tal modo, attraverso la semplificazione data dal dialogo e leggendo i provvedimenti redatti dal Pubblico Ministero e dal Giudice per le Indagini Preliminari, il lettore potrà comprendere direttamente quali sono i presupposti che legittimano il ricorso a detti mezzi investigativi.

Avrà dunque diretta contezza delle norme del codice di procedura penale, che sono riportate anche in appendice insieme agli altri articoli di legge richiamati.

Ad indagine conclusa i protagonisti proveranno ad applicare al caso le nuove regole di cui si discute, testandone  la concreta  portata pratica.

Non è dunque un manuale di procedura penale, ma  un libro che consente a tutti di capire.

Il libro è arrricchito dalla prefazione di Mario Almerighi, magistrato ex componente del CSM, che senza mezzi termini afferma:

“… Ben venga, quindi, un libro che informi correttamente sull’enorme valenza delle intercettazioni telefoniche e ambientali nelle indagini della polizia giudiziaria e sulle conseguenze deleterie di un ulteriore restringimento del potere di disporle.
Sì, un ulteriore restringimento: perché sin da quando la magistratura si è avvalsa di quello strumento investigativo accertando verità non gradite al potere politico, questo ha reagito con l’approvazione di leggi che ne hanno ridotto l’utilizzo. …”

 


Spot

Spot

Spot