Week End in Irlanda.

Belfast Università

Irlanda: Informazioni turistiche per un un viaggio o un fine settimana nelle principali città irlandesi.

di

L' Irlanda con la sua spontaneità e la sua bellezza talvolta disarmante, sa essere una vera seduttrice che sa indurre genuinamente in tentazione!

Tentazione di trascorrere una vacanza fuori dal comune, in stagioni come l’autunno che sono una vera rivelazione; di lasciarsi andare alla sua semplicità di farsi prendere dal suo spirito allegro e dalla sua inconfondibile capacità di coinvolgimento.

In estate, l’Irlanda si accende di colori e profumi.

E si anima di feste e sagre dedicate a curiosità, prelibatezze, antiche tradizioni.

 I prodotti del mare e della terra ne sono sovente il clou, il pretesto per un ottimo e gustoso spunto per uno stop centri che non sempre rientrano negli abituali circuiti, in cui periodicamente si tengono mercati e mercatini contadini in cui trovare ed assaggiare eccellenti delizie locali.

Ma sa tentare a tavola!

Famosa per la “sua” Guinness e le sue tante birre, nota per l’Irish Coffee e i suoi whiskey, apprezzata per i deliziosi scones ed il tradizionale brown bread, l’Irlanda sta rivelando un’autentica vocazione per la tavola e, da qualche anno, è sempre più apprezzata come destinazione "gourmet".

Lo si intuisce, non appena in Irlanda, al primo risveglio quando sulla tavola di un accogliente B&B sfila il soffice brown bread per accompagnare il tradizionale "irish breakfast".

Nel corso della giornata, per stuzzicare l'appetito, basta entrare in un Pub per un assaggio di piatti semplici come zuppe fumanti, plateau di salmone affumicato o frutti di mare accompagnati dalle immancabili patate!

Tante ricette da gustare sul posto e da elaborare una volta a casa, dopo aver preso parte ad una lezione di cucina che si tengono in svariate scuole guidate da chef o autentici cultori della buona tavola.

Dissertazioni culinarie in piccoli ristoranti e cottage di campagna, sono all’ordine del giorno: tante occasioni per fare nuove conoscenze e sentirsi, almeno per un giorno, un vero chef.

Provare, per credere!

 









Articoli Correlati