fbpx
Favignana alle Isole Egadi
Favignana alle Isole Egadi
Prima Pagina Viaggi e Turismo

Vacanze al mare fuori stagione? Favignana ed Isole Egadi!

Cerchi idee per trascorre una vacanza al mare fuori stagione? Ecco Favignana e le Isole Egadi in Sicilia: mare cristallino e cibo prelibato.

Per chi cerca idee per trascorre una vacanze ad ottobre, ecco un’altra proposta molto interessante: le Isole Egadi in Sicilia. Mare cristallino, cibo prelibato, paesaggi suggestivi. Secondo la legenda, anche Ulisse vi era approdato (Aegades, l’isola delle capre, che i Greci chiamarono poi Aegusa).

Distante poche miglia dalla costa di Trapani, l´arcipelago delle Egadi è, tra gli arcipelaghi siciliani, quello più vicino alla terraferma ed è bagnato da un mare caldo e cristallino, ricco di baie, grotte e coste ricoperte da una lussureggiante vegetazione.

L’Arcipelago delle Egadi, di fronte alla costa occidentale della Sicilia fra Marsala e Trapani, si compone di tre isole principali: Favignana, Levanzo, Marettimo e di altri isolotti tra cui Formica e Maraone, a formare la più estesa riserva marina presente in Europa.

Le isole rappresentano per i turisti affascinanti mete di viaggio anche nei mesi autunnali: spiagge bianche, splendidi fondali marini ricchi di flora e fauna, suggestive grotte tutte da scoprire.

Isola di Favignana

La più grande delle tre è Favignana il cui nome, coniato in epoca medievale, trae origine dal vento Favonio, una brezza calda e piacevole che, soprattutto nelle torride giornate estive, è in grado di spazzare via l´umidità.

Il modo migliore di visitare l´isola è quello di noleggiare una bici ed inoltrarsi nel piacevole labirinto di sentieri che conducono ad incantevoli e selvagge calette, immerse nella quiete e nel silenzio più assoluto.

Marettimo

Marettimo è la seconda isola per dimensioni dell’arcipelago delle Egadi, ubicato di fronte alla città di Trapani. Marettimo appare come una montagna in mezzo al mare, il cui punto più alto è Pizzo Falcone che si staglia a 686 metri oltre il livello del mare.

L’isola di Marettimo è un tripudio di profumi di erbe e piante aromatiche quali timo, rosmarino, erica e nei suoi boschi vivono specie animali che difficilmente si incontrano sulle isole.

Tutto intorno si possono incontrare numerosi b&b e residence, oltre alle case dei pescatori dove è possibile dormire e fare vita di mare per alcuni giorni.

Girare l’isola di Marettimo in barca permette di ammirare da vicino alcune delle 400 grotte che punteggiano il perimetro dell’isola, la più famosa delle quali è la Grotta del Cammello..

Cosa mangiare alle Isole Egadi

Cous cous
Cous cous

Ottima la cucina, grazie a un repertorio culinario che contamina splendidamente la tradizione italiana con quella nordafricana.

Non si può fare a meno di gustare il cous cous, tradizionale piatto arabo e gli spaghetti con la bottarga di tonno (conditi con olio extra vergine di oliva e uova di tonno grattugiato con aggiunta finale di prezzemolo tritato).

I piatti a base di pesce troneggiano nella lista di quelli tipici delle isole siciliane: triglie, tonno, cernie, saraghi che danno vita a saporiti secondi come le polpettine di tonno al sugo. Il primo da provare? Busiate al pesto (pasta fresca con pomodori, olio extravergine di oliva, basilico, aglio e il tocco finale di mandorle tostate).

Infine la dolcezza delle “Cassatelle” (ravioli con ripieno di crema di ricotta e scaglie di cioccolato fondente), accompagnate egregiamente da un Moscato di Pantelleria.

Spot

Spot

Spot

Share via