Home » Arte e Cultura » Ad Ospedaletto d’Alpinolo al via “La Juta a Montevergine”.
Juta a Montevergine
Juta a Montevergine

Ad Ospedaletto d’Alpinolo al via “La Juta a Montevergine”.

Ospedaletto d'Alpinolo si illumina per la Juta a Montevergine,una delle più antiche manifestazioni dell'Irpinia, la salita ai piedi della Madonna Nera.

Un momento che fa comunità, folklore e aggregazione. Un momento che viene da lontano, ed ogni anno si rinnova nel segno di quella popolarità genuina e sgargiante nelle sue manifestazioni che trova nella sacralità di movimenti e intenzioni la sua origine più pura.

E’ la Juta a Montevergine, l’ascesa verso il Monte Partenio, la vetta che ospita uno dei santuari mariani della Campania in cui la devozione verso la Vergine è particolarmente sentita. E manifestata.

Con allegria, baldoria, colori e suoni che accompagnano i pellegrini verso il loro percorso in salita, che avveniva a piedi o in carrozza, per raggiungere l’icona della Madonna nera, quella che tutto perdona e tutto concede.





La tradizione della Juta a Montevergine.

Cuore della Juta, o meglio punto di partenza, è il comune di Ospedaletto d’Alpinolo, il luogo in cui pellegrini e viandanti si ritrovavano per rifocillarsi prima di compiere l’ultimo tratto del tragitto, quello in cui la salita si fa dura e la fatica da compiere, quasi fosse un’espiazione dei propri peccati, necessita di determinazione e forza fisica.

Ad Ospedaletto, che deve il suo nome proprio all’ospitalità che le genti del luogo assicuravano a coloro che transitavano diretti a Montevergine, la tradizione della Juta è sempre stata particolarmente sentita, un richiamo alle origini che dal 1999 è stato istituzionalizzato in un evento festoso, che ripercorre le tracce di un tempo.

Con la Juta a Montevergine, Ospedaletto accoglie oggi non solo chi è devoto alla fede o alla tradizione ma quanti intendono rivivere le atmosfere di un tempo.



Il Programma della Juta a Montevergine 2018.

L’edizione 2018 della Juta a Montevergine è in programma da domenica 9 a mercoledì 12 settembre 2018.

Si parte con un suggestivo concerto di Fiorenza Calogero con Marcello Colasurdo, Carlo Faiello e Biagio De Prisco il 9 settembre, alle 19, dinanzi la scalinata che conduce al Santuario di Montevergine per poi proseguire attraverso i vicoli di Ospedaletto d’Alpinolo dove si potranno degustare tante pietanze locali.

In programma, ogni giorno, esibizioni di musica popolare con le tradizionali paranze e, l’11 ed il 12 settembre, la sfilata dei cavalli e delle carrozze addobbate.

Uno spazio centrale, nella manifestazione, è dedicato naturalmente a due dei prodotti di punta del paese: il torrone e le castagne del prete.