Fin dalla notte dei tempi il gioco fa parte della cultura tradizionale di un popolo. In epoca recente, invece, il gioco è a buona ragione considerabile come un prodotto di massa, il cui consumo è praticamente caratteristico di ogni società. A ben pensarci ad ogni latitudine nel mondo, con dispositivi tecnologici o altri, giocano tutti. Nell’era di internet e della digitalizzazione il gioco si è saputo trasformare in un prodotto di massa, caratteristica predominante di una generazione che vive nella digitalizzazione la sua nuova ed autentica realtà. Il salto di qualità rispetto al passato però è enorme, e ci sarebbe da chiedersi perché il gioco, inteso come intrattenimento ed esperienza, oggi sia un tratto distintivo nei paesi più e meno sviluppati.

L’evoluzione digitale del gioco

La digitalizzazione ha dato impulsi nuovi al mondo del gioco, perché l’ha saputo portare sopra un’altra prospettiva, per molti versi inedita. Oggi si sente parlare sempre più di realtà virtuale ed aumentata, ed è presto spiegato il successo del gioco proprio da questo punto di vista. L’evoluzione digitale del gioco ha portato come prima conseguenza un aumento del tasso esperienziale legato all’intrattenimento. Non più passiva modalità per ingannare il tempo ma impegnativo esercizio che molto spesso prevede la partecipazione di altre componenti. Il fatto che oggi il gioco si sia trasformato da fattore alienante a mezzo di socializzazione la dice lunga sulla sua trasformazione. Una metamorfosi impronosticabile, resa possibile un po’ da Internet, un po’ dalla Rivoluzione Digitale, un po’ le innovazioni degli ultimi tempi, tra Intelligenza Artificiale e Machine Learning. Insomma, un mix perfetto che ha creato la situazione di oggi, amata soprattutto dai giovanissimi.

Non solo giochi da console

Questo miglioramento generale, per esempio, ha scardinato il monopolio che le console come PlayStation ed Xbox detengono ormai da tre decenni. Le innovazioni hanno portato altre tipologie di gioco ad emergere e a fare concorrenza alle classiche piattaforme che hanno segnato più generazioni. Per esempio i giochi da mobile: avere oggi uno smartphone significa possedere un prezioso strumento di comunicazione, collegamento, interconnessione. Ma anche un ottimo dispositivo per giocare e divertirsi, per intrattenersi e regalarsi qualche ora di svago. Si tratta di una evidente conseguenza della tecnologia: internet ha aumentato l’accessibilità, i dispositivi mobile hanno soppiantato quelli fissi aumentando a dismisura la portabilità. Significa che in treno o in auto, sul motorino o al bar, è sempre possibile giocare e divertirsi.

Altre tipologie di gioco, forse un tempo più di nicchia, hanno così preso il sopravvento. Si pensi per esempio ai casinò online, che della trasformazione tecnologica intercorsa hanno forse giovato più di tutti. Ad oggi giocare al gioco di Captain Venture è del tutto simile al giocare a Call of Duty su PlayStation. Un gap, che prima esisteva, è stato così ridotto e il gioco è stato reso maggiormente commerciale, aprendosi anche a fasce di utenti che prima ignoravano altre alternative. Miracoli di una tecnologia che ha cambiato, e sta cambiando, il quotidiano dell’uomo sotto tutti i punti di vista. E ancora cambierà.

Condividi
Exit mobile version