Verde d’estate, rossa d’autunno, bianca d’inverno. Sono i colori dell’Irpinia nel corso dei mesi. Il Lago Laceno è uno degli scorci più suggestivi e la meta turistica più frequentata della Provincia di Avellino.

Nei mesi freddi, il bacino si presenta ricco d’acqua e le vette circostanti scure offrono uno scenario romantico da non perdere.

Oltre alla natura, ancora selvaggia in questa zona d’Irpinia, vale la pena fare una sosta nei numerosi ristoranti della zona per assaggiare i prodotti della terra, dai funghi al tartufo.

L’altopiano si sviluppa a poco più di mille metri di altezza, nel cuore dei monti Picentini, ed è circondato dalle vette del Monte Cervialto, Rajamagra, Cervarolo e Montagna Grande, comprese tra i 1.800 ed i 1500 metri di altitudine.

Il Laceno ricade nel territorio del comune di Bagnoli Irpino, noto a livello nazionale per la produzione del Tartufo Nero di Bagnoli, di cui sono ricchi i terreni dei boschi circostanti.

L’intera area dell’Altopiano, non distante tra l’altro da Montella e dal Monte Terminio, è servita da numerose strutture alberghiere e di ristorazione e gode di una più che discreta rete stradale.

Al centro dell’altopiano è osservabile un lago, che prende vita dal torrente Tronola, a carattere stagionale, molto esiguo nei periodi caldi e che copre l’intero bacino nei mesi invernali e primaverili.

Il Laceno è caratterizzato da un ampia conca a pascolo circondata da foreste per lo più di faggi, mentre le colture lungo le pendici di avvicinamento all’altopiano son prevalentemente castagneti, da cui la nota Castagna di Montella, comune poco distante dal pianoro.

Impianto Sciistico

Fino a qualche anno fa, il Laceno era una nota e frequentata stazione sciistica, poi chiusa principalmente a causa dei mancati interventi sugli impianti di risalita.

Ciò nonostante, il panorama innevato invernale e la rigogliosità della flora estiva ed autunnale ne fanno uno dei luoghi d’eccezione del turismo irpino e campano e di tutto il Sud Italia.

Cosa fare al Laceno

Il Lago Laceno è un lugo ideale per gli amanti della natura, adatto ad adulti e bambini, alle famiglie ed ai giovani. Oltre ad essere particolarmente frequentato durante le festività classiche per le gite “fuori porta” come la Pasquetta ed il Ferragosto, il Lago Laceno è ideale per trascorrere un week end all’aria pura, tra le vette delle montagne più altre della Campania.

Boschi transitabili e sentieri organizzati per escursioni sono le attrattive principali per i turisti. Nei mesi invernali, il paesaggio ampiamente innevato ed estremamente placido ed ovattato assicurano un soggiorno rilassante a chi ama la neve e le temperature rigide.

In estate, invece, la frescura della rigogliosa flora rappresenta un oasi sicura per allontanarsi dal caldo asfissiante della città.

Lacenolandia

Parco giochi Lacenolandia

E’ un parco giochi di montagna a tutti gli effetti, con numerose attrazioni e giostre, per grandi e piccini, dal Parco Avventura, alla giostra Discovery, al parco acquatico con i gommoni, e per finire alle classiche giostre dalla ruota panoramica al bruco mela.

E’ aperto tutti i giorni dalle 10 del mattino alle 20 di sera ma è opprtuno verificare la disponibilità legata alle condizioni meteo.

Picnic e ristoranti al Laceno

Area picnic Laceno

L’altopiano ed i boschi che lo circondano sono l’ideale per chi ama i picnic all’area aperta.

Esistono numerose aree attrezzate libere, dotate di tavoli e panche, ma anche numerosi ristoranti e strutture ricettive proprio sul limitare dell’altopiano.

I ristoranti tipici

  • Ristorante Lo Spiedo Altopiano Laceno – Via Serroncelli, 24 83043 Bagnoli Irpino Telefoni 0827/68074 0827/68074
  • Trattoria Il Fauno Altopiano Laceno – C.da Tronola, 25 83043 Bagnoli Irpino 0827/68029
  • Ristorante Il Lago Altopiano Laceno 83043 Bagnoli Irpino Telefoni 0827/68055 0827/68055
  • Ristorante Pizzeria Il Quadrifoglio C.da Rosole, 6 83043 Bagnoli Irpino Telefoni Telefoni 0827/62863 0827/62863 3398226628
  • Ristorante La Baita Solarium Altopiano Laceno – Via Serroncelli 83043 Bagnoli Irpino Telefoni 0827/68047
  • Ristorante La Piazzetta Altopiano Laceno – Via alle Mandrie 83043 Bagnoli Irpino Telefoni 0827/68022 3407834721
  • Ristorante Rifugio Amatucci Monte Raiamagra – 1700 metri s.l.m. 83043 Bagnoli Irpino Nessun telefono disponibile
  • Ristorante Rifugio Settevalli Monte Raiamagra – 1400 metri s.l.m. 83043 Bagnoli Irpino Telefono 3475408311
  • Ristorante Pizzeria Il Caliendo Altopiano Laceno – Via Serroncelli 83043 Bagnoli Irpino Telefoni 0827/68120 0827/68120 3339261746
  • Ristorante San Lorenzo C.da San Lorenzo, 1 83043 Bagnoli Irpino 0827/62743 Telefono 3497785243
  • Ristorante Settevalli Altopiano Laceno – Via Serroncelli 83043 Bagnoli Irpino Telefoni 0827/68061 0827/68061

I rifugi del Laceno

I rifugi del Laceno

Rifugio canadese

Partiamo dal più spartano. Il rifugio Canadese, situato sulla vetta rajamagra. Altro non è che una struttura in legno a forma di tenda canadese.

Occorre essere preparati fisicamente ed adegutamente equipaggiati, in tal caso, se siete dei pionieri da “nudi e crudi” potreste anche immaginare di pernottare, ma evitando i mesi più freddi dove la neve copre buona parte della struttura.

Rifugio Amatucci

Più che un rifugio è un vero e proprio ristorante ad oltre 1600 metri di quota. Vista impagabile e portate corroboranti dopo una impervia risalita.

In Mountain Bike e a cavallo al Laceno

Il Lago Laceno è il paradiso per gli amanti della Mountain Bike, ma anche per chi vuole solo visitare l’intero altopiano con una meno faticosa passeggiata in bicicletta.

Grazie al Laceno Bike Park, un sistema integrato di percorsi cicloturistici, è possibile visitare l’altopiano e le aree circostanti, anche più difficili da raggiungere, grazie a 6 tracciati diversi, con diverse difficoltà.

Famiglie, bambini, ma anche amanti del cross country, possono cimentarsi, avendo anche l’opportunità di fittare in loco biciclette, mountain bike e anchè risciò per una pedalata di coppia o di famiglia.

Poco distante dall’altopiano, inoltre, è possibile godere di escursioni o passeggiate a cavallo, grazie al Piccolo Ranch, che si trova Montella.

La stuttura organizza diversi percorsi ed escursioni a cavallo anche a 1300 metri di altitudine, di diversa difficoltà, per neofiti e per chi vuole trascorrere anche un intera giornata tra i boschi dei monti Picentini, compreso di bivacco.

Le escursioni sul Lago Laceno

Dal Lago Laceno è possibile intraprendere numerosi percorsi che portano alle vette circostanti. Ogni percorso ha le sue caratteristiche e le sue difficoltà, dalla semplice passeggiata tra boschi e sentieri a vere e proprie performance sportive, rispetto alle quali bisogna avere una discreta preparazione fisica ed un adeguato equipaggiamento.

Le Grotte del Caliendo

Sono uno dei posti più suggestivi nei dintorni del Lago Laceno. Le Grotte del Caliendo, che da anni, purtroppo, attendono la realizzazione di percorsi visitabili da parte dei turisti, per i quali i lavori di realizzazione sono iniziati e poi sono stati interrotti, sono tra le grotte di maggiore interesse speolologico di tutta Italia.

Sono formate da lunghi percorsi che caratterizzano il sottostrato dell’intero Altopiano del Laceno.

Strapiombi, strettoie, stalattiti e stalagmiti caratterizzano il panorama quasi lunare che è stato più volte “portato alla luce” dalle riprese effettuate dagli speleologici.

E’ transitabile per buona parte nei periodi estivi quando la portata di acqua all’interno è ridotta.

Dove mangiare al Laceno

Ci sono numerosi ristoranti situati sull’Altopiano del Laceno in grado di soddisfare una considerevole domanda, soprattutto nei periodi di maggior frequenza, in particolare nei periodi estivi, anche se l’autunno e l’inverno sono le stagioni che permettono di apprezzare maggiormente il paesaggio montano e la gastronomia del luogo.

A farla da padroni sulla tavola del Lago Laceno sono il tartufo nero di Bagnoli e la castagna di Montella, prodotti tipici, rinomati e ricercati della zona.

Ristoranti, osterie, agriturismi, rifugi sono dislocati su tutto il territorio, sia sull’altopiano, nei dintorni dell’invaso, sia lungo le strade di avvicinamento, nei comuni di Bagnoli Irpino e di Montella.

Dove dormire al Laceno

Il Laceno è la località montana meglio servita da strutture alberghiere, eredità dell’epoca in cui la zona era un frequentato luogo scelto dagli sciatori.

Oggi, con le piste non più battute, vi è maggiore disponibilità e possibilità di pernottare al Laceno.

Tra gli hotel disponibili in zona, Il Grand Hotel Grisone, l’Hotel Cervialto, l’Hotel Ristorante Locanda Degli Hirpini.

E’ possibile anche optare per soggiorni più lunghi di un week end in sistemazioni residence o affittacamere per chi non vuole essere legato agli orari degli hotel e vivere la montagna senza limiti.

  • Grand Hotel Grisone Laceno: Via Serroncelli, 83043 Bagnoli Irpino (AV)
  • Hotel Taverna Capozzi Laceno: Via Delle Sorgenti Tronola, 1, 83043 Bagnoli Irpino (AV) 
  • Hotel Cervialto Laceno: Via Serroncelli, 10, 83043 Bagnoli Irpino (AV)
  • Hotel La Lucciola: Altopiano Laceno – Via dei prati, 2 Città: Bagnoli Irpino CAP: 83043
  • Hotel Belvedere Laceno: Via De Rogatis, 37 Città: Bagnoli Irpino CAP: 83043
  • Bed & Breakfast La Casa di Tornola: Altopiano del Laceno Via Delle Ginestre, 2 – 83043 Bagnoli Irpino (AV)

Eventi Lago Laceno e dintorni

Molti eventi al Lago Laceno vengono organizzati senza periodicità e sono saltuari. Fanno eccezione gli appuntamenti che si svolgono, ormai da anni e quasi ininterrottamente a Bagnoli Irpino e Montella

Al tartufo ed alla castagna, infatti, sono dedicati due frequentatissimi eventi, la mostra mercato del Tartufo di Bagnoli e la sagra della castagna di Montella.

Mostra Mercato del Tartufo Nero di Bagnoli Irpino

Si svolge nelle ultime settimane del mese di ottobre nel comune di Bagnoli Irpino, alle pendici dell’Altopiano. Il tartufo nero di Bagnoli, è il re dell’evento accompagnato dai non meno apprezzati prodotti locali, come i funghi e la castagna.

Numerosi gli stand enogastronomici che affollano strade e piazze di Bagnoli Irpino nelle due settimane dedicate al Tartufo. Numerosi anche i punti vendita della profumatissima pepita, denominata “il nero di Bagnoli”

Sagra della Castagna di Montella

Dal 1977 si svolge La Sagra della Castagna di Montella IGP, sempre nei primi week end di novembre. Stand gastronomici e punti vendita affollano la cittadina nei pressi del Laceno.

Oltre a pietanze e dolci con la castagna è possibile gustare prodotti caseari, formaggi stagionati, funghi e altri prodotti del sottobosco locale.

Come arrivare al Laceno

Per giungere il Laceno esistono diversi itinerari a seconda della località di partenza.

Per chi proviene da Ovest e da Nord occorre transitare lungo la Napoli Bari fono al casello di Avellino est proseguendo poi per la strada Ofantina verso Montella. Dall’uscita di Montella si raggiunge in venti minuti l’altopiano

Per chi proviene da Sud, percorrere la Reggio-Calabria Salerno e poi il raccordo Salerno Avellino, quindi imboccare l’Ofantina fino all’uscita di Montella e proseguire per il Laceno.

Da est, – Percorrendo l’Autostrada Bari-Napoli , fino  al Casello Avellino Est per poi imboccare l’Ofantina fino a Montella e poi al Lago Laceno.

Share.
Boris Ambrosone

Sono nato sul finire del 1974. Ad Avellino. Qui ho vissuto fino al 2003, e poi ad Atripalda (Av). Ho frequantato il Liceo Scientifico Mancini di Avellino, e mi sono laureato in Sceinze della Comunicazione a Salerno nel 2001. Dopo la laurea ho portato a termine un corso di perfezionamento sugli strumenti e professione della comunicazione della pubblica amministrazione presso l’università di Salerno. Dal 2002 sono giornalista pubblicista. Ho lavorato in Radio (Studio Elle e Radio Punto Nuovo), in TV (Irpinia TV) e per la carta stampata (Economia 2000, il Mattino, Il Denaro). Dal 2011 sono addetto stampa e responsabile delle comunicazioni, presso Irpiniambiente, (dal 2004 ho ricoperto analogo ruolo per ASA S.p.A.) la società provinciale che opera nel ciclo integrato dei rifiuti. Ho curato numerose campagne elettorali come addetto stampa di diversi candidati al consiglio comunale di Avellino e regionale della Campania. Per molti anni sono stato addetto stampa della CGIL di Avellino. Con l’avvento dei nuovi media e grazie alla conoscenza di Lino Sorrentini, direttore di Agendaonline, nei primi anni del nuovo millennio mi sono appassionato alle forme di comunicazione on line, diventando collaboratore di Agendaonline, prima blogger e poi internauta di Facebook. Occasionalmente curo le pagine social di aziende italiane. Con Agendaonline ho trovato la dimensione più confacente tra lavoro e hobby, essendo appassionato di gastronomia e più che discreto cuoco, di viaggi e di musica rock, specialmente se live. Ho curato per Agendaonline numerose rubriche e redatto numerosi articoli su viaggi, gastronomia, cultura e tempo libero. Collaboro anche al sito Prodotti Tipici Campani. Amo il vino buono, preferendo quello rosso, ma non sapendolo fare, mi limito a berlo. L’unica passione estrema è la ROMA, almeno fino a quando non mi sono sposato e sono diventato papà di Ginevra e Zaira.

Exit mobile version