fbpx
Nozze

Location per matrimoni: come scegliere quella più adatta.

Ristoranti, Hotel, Agriturismi, Ville in campagna o al mare, ma anche teatri e dimore storiche: la scelta del luogo in cui festeggiare il proprio matrimonio è una fase molto importante. E l'errore può essere dietro l'angolo.

Quello della scelta della location in cui festeggiare il matrimonio in compagnia di amici e parenti è uno degli “obiettivi sensibili” di ogni coppia che si avvia a compiere il grande passo.

Villa con parco o ristorante vista mare? Agriturismo o antico convento? Dimora storica o foyer del teatro?

Le soluzioni possono essere le più disparate, a seconda dei gusti e della disponibilità economica.

Ma, per non fallire la scelta e, soprattutto, evitare di ritrovarsi a fare i conti con imprevisti non calcolati,

Perchè, ad influire sul successo di un banchetto di nozze, non è sufficiente valutare la bellezza di un posto ed il valore economico dello stesso.

Innanzitutto, la scelta del luogo in cui effettuare il ricevimento deve tener conto della stagione in cui si celebra il matrimonio.

Se siamo in estate, un luogo all’aperto potrebbe non avere controindicazioni (ma, è bene prendere in considerazione l’evenienza che possa piovere anche ad agosto!) mentre se si opta per un matrimonio in primavera o in autunno sarebbe preferibile assicurarsi che la location individuata presenti un adeguato piano B al chiuso, in caso di pioggia.

Per i matrimoni invernali, invece, c’è evidentemente una scelta quasi obbligata.

La scelta della location è da mettere anche in relazione al tipo di abito che, in particolare, indosserà la sposa.
Se avrà optato per un abito con una lunga coda, magari un agriturismo o un posto in campagna non sarà l’ideale.

Poi, occorre fare i conti con gli invitati.

Assicurarsi che la struttura individuata per festeggiare il matrimonio disponga innanzitutto di un numero adeguato di posti che consenta agli ospiti di trascorrere una giornata in comodità.

Se si prevede la presenza di molti bambini, meglio assicurarsi dell’esistenza di una sala che possa contenerli, magari con il supporto di un’animazione che li tenga impegnati, onde evitare di fare i conti con orde di piccoli scalmanati che si aggirano urlanti tra i tavoli.

Allo stesso modo, se si prevede di invitare molte persone anziane o portatori di handicap, avere un facile accesso alla sala renderà più piacevole il ricevimento a tutti.

Una volta fatte tutte le valutazioni del caso ed individuata la tipologia di struttura cui rivolgersi, è preferibile, in fase di richiesta di preventivo, valutare ogni aspetto.

Nel caso si sia optato per un ristorante o un agriturismo o, comunque, una location che mette a disposizione sia gli spazi che il catering, è bene definire se nel prezzo per il menù che si andrà a concordare siano ricomprese le bevande (quali?), la torta nuziale, l’eventuale servizio animazione per bambini, l’allestimento floreale sui tavoli, il parcheggio, il guardaroba.
Analogamente, se sarà necessario rivolgersi a due fornitori differenti, uno solo per gli ambienti ed un altro per il servizio catering, non bisogna sottovalutare l’eventuale spesa aggiuntiva per servizi non previsti ma, comunque, indispensabili.

Se, a questo punto, siete arrivati sin qui nella lettura, che si aprano le danze con il più classico degli “evviva gli sposi”!

Spot