Weekend nelle Marche.

Paesaggio Marchigiano

Guida ed Informazioni Turistiche per un fine settimana nella regione Marche in Italia.

di

Le Marche vengono spesso sottovalutate dai turisti italiani. Sbagliano.

Indubbiamente, la regione non ha località d'eccellenza, ma il livello qualitativo dei comuni e dei numerosi centri balneari è decisamente buono. Ed i turisti stranieri da qualche anno se ne sono accorti.

Distesa a est sul mare Adriatico, la regione Marche confina a nord con l'Emilia-Romagna e con la Repubblica di San Marino , a ovest con la Toscana e l'Umbria ed a sud con l'Abruzzo e per un piccolo tratto anche con il Lazio.

La regione gode di un clima mite soprattutto lungo le zone costiere, mentre nella zona montuosa come nel caso dei monti sibillini, soprattutto d'inverno, le temperature sono più rigide.

Dal punto di vista economico, le Marche sono state interessate negli ultimi decenni da importanti cambiamenti. Tutti positivi per il reddito pro capite che non solo è aumentato notevolmente ma adesso ha raggiunto quello dei cittadini toscani.

Nell'economi regionale il turismo balneare è trainante con la Riviera delle Marche che ormai fa tutt'uno con la vicina riviera romagnola. Comuni come Gabicce Mare, Fano o Senigallia sono oggi tra le mete turistiche più frequentate dell'Adriatico.

Ma le Marche non sono solo mare.

Meritano una citazione le aree protette, del Parco regionale del monte Conero, del Parco nazionale dei monti Sibillini, del Parco nazionale dei monti della Laga  e la Riserva delle grotte di Frasassi, un complesso carsico dell'Appennino, situato poco a nord di Fabriano.

La regione ha dato i natali anche a numerosi personaggi celebri come Giacomo Leopardi, Gioacchino Rossini, al pittore Raffaello Sanzio,  Enrico Mattei, Maria Montessori una delle prime donne laureate in medicina in Italia e Beniamino Gigli).

Gastronomia e Piatti Tipici

Infine, da non trascurare, la cucina marchigiana  gastronomia dai sapori forti in cui predomina la carne e la saporitissima porchetta che viene preparata secondo antiche tradizioni e che accompagna moltissimi piatti.

Sulla costa marchigiana in tavola si può gustare una grande quantità di prodotti ittici dove abbondano crostacei, frutti di mare e pesce azzurro dell'adriatico insaporito da erbe aromatiche oltre al piatto simbolo che è "il brodetto di mare".

 Tipiche delle marche sono le "olive all'ascolana" grosse e succose olive di questa zona coltivate e mangiate fin dai tempi dei romani e dei cartaginesi.

Turismo e dintorni

Il capoluogo di regione è Ancona, città sovrastata dal monte Conero che dà anche il nome all'omonima riviera.

La provincia è caratterizzata da 49 comuni mentre la costa a sud di Ancona offre decine di splendide spiagge dal limpido mare, dotate di ampi lidi opportunamente attrezzati, oltre a incantevoli calette di roccia più isolate e incontaminate.

In città, il Duomo di Ancona merita sicuramente una visita.

Tra i comuni anconetani più noti: Numana, Portorecanati, Senigallia e Falconara.

Negli altri capoluoghi di provincia della regione Marche, un attento turista non può trascurare:

 il Palazzo Ducale di Urbino, importante testimonianza della grandiosità del Rinascimento;

il maestoso Sferisterio di Macerata, significativa opera del tardo Neoclassicismo europeo, dove d'estate viene allestito un cartellone, "Opera festival" ,ricco di spettacoli teatrali e musicali; 

l'intreccio di architetture medievali e rinascimentali di Ascoli Piceno espressi nella chiesa di San Francesco  con la relativa Loggia dei Mercanti e nella Piazza del Popolo gioiello e vanto dei cittadini ascolani;

il monumentale Palazzo Ducale di Urbino, definito da Baldassarre da Castiglione come una città in forma di palazzo

In quasi tutti i centri marchigiani, custoditi nei vari musei  abbondano veri tesori d'arte.

Altre informazioni turistiche

 










Siti turistici