fbpx
Il genio di Galileo Galilei rivive nell'esibizione dell’attore, autore e produttore di teatro civile più famoso d’Italia: Marco Paolini porta in scena lo spettacolo “Itis Galileo” nei più importanti teatri italiani.
Marco Paolini
Spettacoli

Marco Paolini in teatro con “Itis Galileo”

Il genio di Galileo Galilei rivive nell’esibizione dell’attore, autore e produttore di teatro civile più famoso d’Italia: Marco Paolini porta in scena lo spettacolo “Itis Galileo” nei più importanti teatri italiani.

Dopo aver trasferito anche in televisione (su LA7) molte sue creazioni con successi di pubblico e di critica, Marco Paolini torna a teatro. “Itis Galileo” non è soltanto la storia del padre della scienza moderna, del suo essere geniale in circostanze avverse, quando le proprie idee possono rappresentare un problema per gli altri e per il loro ordine costituito, ma è un percorso all’interno del pensiero umano eseguito da Paolini in sinergia con Francesco Niccolini. Lo spettacolo è dedicato alla figura di Galileo Galilei, colui che riuscì ad andare contro le teorie rigide del suo tempo rendendole obsolete, ma dovendone anche pagare le conseguenze. E proprio questo dovrebbe essere il compito della scienza: agire, anche in solitaria, nonostante i fallimenti per rivoluzionare il mondo che la circonda. Obiettivo dello spettacolo è quello di coinvolgere il pubblico nel ragionamento e non solo nel racconto, al fine di renderlo attivo attraverso un dialogo costante con l’attore.

Ecco alcune date nei teatri italiani di “Itis Galileo”: Marco Paolini è di scena al Teatro Comunale “Carlo Gesualdo” di Avellino domenica 13 gennaio 2013 (nell’ambito della quinta edizione della rassegna “Teatro Civile”), al Teatro Carani di Sassuolo venerdì 1 febbraio. Ancora al Teatro Mecenate di Arezzo venerdì 15 febbraio, al Teatro dell’Aquila di Fermo il 5 aprile e al Teatro Gentile di Fabriano il 6.

 

 

Claudia Mercaldo

Claudia Mercaldo

Giornalista pubblicista, laureata in scienze della comunicazione presso l'Università di Torino, collabora da diversi anni con Agendaonline.it

Spot

Spot

Spot

Share via