Idee Vacanze in Marocco: i Casbah ed i Suk

Guida Turistica Marocco

Cerchi idee per le tue vacanze in In Marocco ? Ecco cosa vedere e visitare lungo le vie delle Casbah e dei Suk.

di

La zona meridionale del Marocco, quasi lungo il confine con l’Algeria, apre la vista su un percorso quasi fiabesco, fatto di uadi (canyon formati sui antichi letti di fiumi), palmeti, verdi campagne e affascinanti ksour, i villaggi fortificati che fanno tutt’uno con il colore della sabbia.

Quanto costa una vacanza in Marocco ?

Con Turisanda, a partire da poco più di 1000 euro a persona, è possibile prenotare una vacanza e inoltrasi in quello che è il Marocco più vero.

Cosa Vedere in Marocco

Attraversando le valli di Draa, Dadès e Zis comincia il viaggio nelle abbaglianti casbah. Come quelle di Taourirt e Aїt Benhaddou, nella città di Ouarzazate, splendide costruzioni che sembrano magicamente adagiate sulla sabbia in contesti talmente affascinanti da rientrare nel patrimonio mondiale dell’Unesco e divenire location ideale per film di successo come Lawrence d’Arabia e Un tè nel deserto.

Le Casbah ed i Suk del marocco.

Il suk  di Ouarzazate, ogni domenica, si affolla di mercanti provenienti dalle regioni limitrofe con i loro oggetti artigianali: coperte, tappeti, vasi oltre le profumatissime spezie le cui fragranze si espandono attraverso i vicoli.

Scendendo verso la Valle del Draa si resta ammaliati dai numerosi villaggi, su tutti Tamenougalt, antica capitale dei Berberi, con i minareti che spiccano tra le oasi.

Proseguendo per la strada che conduce a Zagora, oasi che ha segnato la storia del Marocco, ecco Tamegroute, la cui casbah è caratterizzata dalla presenza di moschee dai tetti blu e bianchi minareti.

M’hamid è l’ultimo baluardo prima di entrare nel deserto sconfinato, punto di partenza di escursioni che tolgono il fiato, tra dune che si perdono all’orizzonte e colonne di sabbia alzate dal vento.

Seguendo l’uadi Dadés si giunge nella regione delle mille casbah, da Boumai a el Kabbaba, da Dar Aїchil a Dar Aїt Sousse. Oasi arricchite da palmeti e giardini fino al meraviglioso roseto di El Kelaa M’Gouna.

L’ultima tappa del percorso attraverso le casbah delle valli marocchine è segnata dal letto del fiume Ziz. Qui l’acqua è fonte di leggendarie novelle ma anche di piantagioni che rendono il panorama circostante unico nel suo genere.    

Vedi anche: