Idee vacanze in Marocco: Tangeri.

Viaggi e vacanze a Tangeri 

Cerchi idee per le tue vacanze a Tangeri in Marocco ? Ecco cosa vedere e visitare.

di

A metà strada tra Europa e Africa,  Oceano Atlantico e Mar Mediterraneo, Tangeri apre la porta del Marocco.

Qui i rumori del mare si confondono con quelli della città, dei mercati brulicanti fin dalle prime ore del mattino. Un’atmosfera unica che affonda le sue radici nel passato, contribuendo a conferire a Tangeri quell’aria di mistero che da sempre l’accompagna.

Il Turismo internazionale di Tangeri

Da sempre Tangeri attira turisti da tutto il mondo. Molti di loro, arrivati qui magari per un breve soggiorno, hanno poi deciso di restarvi per sempre, alimentando quella fama di città multietnica.

Qui vi hanno dimorato anche musicisti, pittori, scultori, ognuno dei quali ha lasciato una sua traccia ben precisa: da Matisse a Delacroix, da Saint Saens a Paul Morand, giusto per citarne qualcuno.

Entrare in Tangeri dalla sua porta principale, quella di Bab Erraha, significa affacciarsi su una cartolina con vista sul porto e sulla casbah, dominata dal grande minareto in maiolica policroma della moschea di Sidi Bou Abid.

Dove dormire a Tangeri

Dormire in uno dei tanti hotel di Tangeri significa, tra l’altro, lasciarsi risvegliare al mattino dalle voci dei mercanti o dai rumori degli utensili degli artigiani. Per non parlare, poi, dei profumi misti di spezie e tessuti che riempiono nel volgere di poche ore il Grande Socco (suk) della città.

In un luogo così, ognuno si sente un po’ artista, per poter viaggiare con la fantasia ed immortalare nella propria mente immagini, colori, suoni che si fondono tra loro. 

Tra le bellezze di Tangeri spicca il panorama che si gode dalla Terrasse des Paresseux: i colori del mare di Gibilterra contrastano con quelli delle coste dell’Andalusia che si staglia in lontananza.

Il Mare di Tangeri

Proprio il mare è uno dei punti di forza di questo luogo: avere la possibilità di tuffarsi ora nel mar Mediterraneo, ora nell’Oceano Atlantico non capita tutti i giorni, così come nuotare nello specchio d’acqua che si affaccia sullo Stretto di Gibilterra, a pochi chilometri dal cuore della città.