Cucina e Gastronomia

Le migliori pizzerie in provincia di Avellino.

Tra gusti classici e sperimentazione, una mappa del gusto attraverso alcune delle pizzerie più gettonate in provincia di Avellino.

Pizzerie ad Ariano Irpino.

Ariano Irpino, cuore della Valle Ufita, è terra di sapori genuini e di ristorazione di ottimo livello. Anche in tema di pizza, il Tricolle offre buone alternative.

Al Rione Cardito, la Pizzeria Caruso è tra le più rinomate: eccellente l’ambientazione, ma ancor di più l’impasto e la varietà dei gusti proposti.

Assolutamente da provare è la pizza sfornata dalla Pizzeria Life, che utilizza esclusivamente forno a legna. Tra le novità più gettonate, la pizza con mortadella e pistacchio.

Classica pizza napoletana è anche quella che si può mangiare alla Pignata in Bellavista, che punta molto sui prodotti della terra per dare gusto alle sue pizze. Un suggerimento? La pizza ai fiori di zucca.

Pizzerie a Grottaminarda.

A Grottaminarda, il luogo cult per gli amanti della vera pizza napoletana è Al Drago, il tempio di Giovanni Grimaldi che, con le sue abilità e la sua fantasia continua a conquistare importanti quote di palato.

Grimaldi ha trovato il giusto equilibrio tra la tradizione partenopea e la forza degli ingredienti irpini: un mix vincente da premiare a tavola.

Pizzerie a Ospedaletto d’Alpinolo.

Rinomato per la sua cucina fortemente legata al territorio, la Juta stupisce anche per la sua pizza: che è essenziale e leggera, in grado di trasferire i sapori delle materie prime utilizzate.

Atmosfera intrigante e sapori accattivanti quelli che restituisce l’Hosteria del Tritone, nella piazza di Ospedaletto. La pizza rispetta quelli che sono i canoni della classica pizza partenopea, ma se proprio la si vuol apprezzare è consigliabile ordinare una pizza con i funghi porcini ed il tartufo.

L’elenco proposto più che una graduatoria oggettiva è da considerarsi un vademecum soggettivo, un suggerimento senza alcun carattere di ufficialità. Le citazioni nascono sulla scorta di esperienze dirette (basate sul gusto che, ca va sans dire, ha carattere esclusivamente personale) e sul numero e la qualità di giudizi e valutazioni espressi dagli utenti della rete attraverso siti specializzati (es.: Tripadvisor) e social network (es. Facebook). Tenuto conto di ciò, chiunque può esprimere le sue valutazioni. Possibilmente in un clima di civiltà e di svago, che poi è quello che caratterizza tutte le pagine di Agendaonline.it.

Leggi anche:


Spot

Spot

Spot