Qualcuno pensa che siano il segno del passaggio degli alieni, altri sono frutto delle bizzarrie della natura. Di monoliti giganti nel mondo ci sono diverse testimonianze, tutti avvolti da un alone impenetrabile di mistero che ne accrescono il fascino.

La più celebre testimonianza di questi giganti naturali e la Torre del Diavolo nel Wyoming, Stati Uniti. Si raggiunge percorrendo la strada panoramica della città di Hulett. Qui è stato ambientato anche una puntata della serie “Incontri ravvicinati del terzo tipo”. Dichiarata monumento nazionale sorge in un parco abitato da diversi splendidi esemplari di orsi e cervi.

I Monoliti in America

Sempre negli Usa, ma più al Sud, in California, si trova El Capitan, quasi un chilometro di roccia che si erge nel parco nazionale Yosemite, a 300 chilometri da San Francisco. Lo si raggiunge in auto o in pullman ed è il paradiso degli scalatori.

Proseguendo verso Sud e sconfinando in America Latina ci si imbatte nel monolito di Bernal. 350 metri di roccia vertiginosa, che guarda la cittadina di San Sebastian. Si trova a 60 km da Queretaro. Ogni sabato è possibile essere spettatori di uno spettacolo con luci e suoni. C’è una passeggiata che vi conduce a metà della roccia dove si ammirano splendidi panorami della valle e i giochi di colori sulla roccia sono fantastici.

Se volete ritrovarvi nel Mondo Perduto di Conan Doyle non vi resta che scalare i 2.900 metri del Roraima. Una immensa formazione geologica del Venezuela. Preparatevi ad incontrare sulla sommità piante carnivore e rane, fiori rari ed altri animali che vivono solo lassù. Lo scenario è mozzafiato. L’impervio monolite si staglia nel cielo, impreziosito da cascate. Si trova a 20 km da Paraitepui e a pochissima distanza da Santa Elena.

I Monoliti in Patagonia

Molto ben attrezzato con rifugi, percorsi e servizi, il Torres del Paine in Cile. È il paradiso di chi ama fare trekking, si trova nella Patagonia Cilena. Pertanto la visita è consigliata da dicembre a Febbraio, in piena estate nell’emisfero australe.

I Monoliti in Europa

Anche l’Europa ha il suo monolite. Si trova a Gibilterra, territorialmente è la lingua che separa la Spagna dal Marocco. Politicamente appartiene al Regno Unito. La Rocca di Gibilterra è abitata da macachi dispettosi che ne abitano le pendici ma sono interessanti anche le grotte tutt’intorno.

I Monoliti in Africa

Per chi ama il caldo, consigliamo Ben Amira, in Mauritania in pieno deserto Nord Africano. Se avete spirito di avventura e di adattamento campeggiate nei pressi dell’altura, magari dopo aver raggiunto il monolite a bordo del treno che da Mouadhibou raggiunge Zouerate.

La caratteristica: solo un vagone trasporta passeggeri, i rimanenti 219 sono usati per il trasporto di merci, Si avete letto bene 220 vagoni per una lunghezza di 2 chilometri di treno. Ovviamente non c’è la prima classe!

 

Share.
Boris Ambrosone

Sono nato sul finire del 1974. Ad Avellino. Qui ho vissuto fino al 2003, e poi ad Atripalda (Av). Ho frequantato il Liceo Scientifico Mancini di Avellino, e mi sono laureato in Sceinze della Comunicazione a Salerno nel 2001. Dopo la laurea ho portato a termine un corso di perfezionamento sugli strumenti e professione della comunicazione della pubblica amministrazione presso l’università di Salerno. Dal 2002 sono giornalista pubblicista. Ho lavorato in Radio (Studio Elle e Radio Punto Nuovo), in TV (Irpinia TV) e per la carta stampata (Economia 2000, il Mattino, Il Denaro). Dal 2011 sono addetto stampa e responsabile delle comunicazioni, presso Irpiniambiente, (dal 2004 ho ricoperto analogo ruolo per ASA S.p.A.) la società provinciale che opera nel ciclo integrato dei rifiuti. Ho curato numerose campagne elettorali come addetto stampa di diversi candidati al consiglio comunale di Avellino e regionale della Campania. Per molti anni sono stato addetto stampa della CGIL di Avellino. Con l’avvento dei nuovi media e grazie alla conoscenza di Lino Sorrentini, direttore di Agendaonline, nei primi anni del nuovo millennio mi sono appassionato alle forme di comunicazione on line, diventando collaboratore di Agendaonline, prima blogger e poi internauta di Facebook. Occasionalmente curo le pagine social di aziende italiane. Con Agendaonline ho trovato la dimensione più confacente tra lavoro e hobby, essendo appassionato di gastronomia e più che discreto cuoco, di viaggi e di musica rock, specialmente se live. Ho curato per Agendaonline numerose rubriche e redatto numerosi articoli su viaggi, gastronomia, cultura e tempo libero. Collaboro anche al sito Prodotti Tipici Campani. Amo il vino buono, preferendo quello rosso, ma non sapendolo fare, mi limito a berlo. L’unica passione estrema è la ROMA, almeno fino a quando non mi sono sposato e sono diventato papà di Ginevra e Zaira.

Exit mobile version