fbpx
Thècle di Federico Zandomeneghi
Arte e Cultura

La pittura dell’Ottocento veneto in mostra a Milano



Dal 12 aprile al 31 maggio 2013 la pittura ottocentesca è protagonista a Milano, presso la Galleria Bottegantica, con un’esposizione di 36 opere realizzate dai maggiori artisti veneti del XIX secolo. Bartolomeo Bezzi, Beppe, Emma e Guglielmo Ciardi, Angelo Dall’Oca Bianca, Giacomo Favretto, Pietro Fragiacomo, Cesare Laurenti, Alessandro Milesi, Luigi Nono, Ettore Tito, Federico Zandomeneghi, con i loro paesaggi, la ritrattistica e le scene di genere, sono gli autori protagonisti dell’esclusiva esposizione.

I lavori provengono da importanti collezioni private e illustrano le tematiche maggiormente ricorrenti della pittura italiana ottocentesca. Basti pensare ad alcuni capolavori, espressione dell’epoca, quali “Fantasticando” e “In pinacoteca” di Giacomo Favretto, “San Giovannin che torna da la procession” di Luigi Ferrazzi, l’ “Alba” di Pietro Fragiacomo oppure le numerose vedute paesaggistiche rappresentate con suggestione e incanto.

La mostra vuole anche rappresentare un omaggio alla città di Milano e a tutta la Lombardia, un’area che ha visto nascere le più importanti collezioni dell’arte del XIX secolo.

Questo collezionismo illuminato ha trovato compimento anche mediante il costante e significativo lavoro di prestigiose gallerie d’arte milanesi della prima metà del XX secolo come la Pesaro, la Scopinich, la Dedalo e la Galleria dell’Esame, le prime ad allestire esposizioni sulla pittura veneta dell’Ottocento a Milano fin dai primi anni del Novecento.

Spot

Spot

Spot