fbpx
Dal 12 aprile al 31 maggio 2013 la pittura ottocentesca è protagonista a Milano, presso la Galleria Bottegantica, con un’esposizione di 36 opere realizzate dai maggiori artisti veneti del XIX secolo. Bartolomeo Bezzi, Beppe, Emma e Guglielmo Ciardi, Angelo Dall’Oca Bianca, Giacomo Favretto, Pietro Fragiacomo, Cesare Laurenti, Alessandro Milesi, Luigi Nono, Ettore Tito, Federico Zandomeneghi, con i loro paesaggi, la ritrattistica e le scene di genere, sono gli autori protagonisti dell’esclusiva esposizione.
Thècle di Federico Zandomeneghi
Arte e Cultura

La pittura dell’Ottocento veneto in mostra a Milano

Dal 12 aprile al 31 maggio 2013 la pittura ottocentesca è protagonista a Milano, presso la Galleria Bottegantica, con un’esposizione di 36 opere realizzate dai maggiori artisti veneti del XIX secolo. Bartolomeo Bezzi, Beppe, Emma e Guglielmo Ciardi, Angelo Dall’Oca Bianca, Giacomo Favretto, Pietro Fragiacomo, Cesare Laurenti, Alessandro Milesi, Luigi Nono, Ettore Tito, Federico Zandomeneghi, con i loro paesaggi, la ritrattistica e le scene di genere, sono gli autori protagonisti dell’esclusiva esposizione.

I lavori provengono da importanti collezioni private e illustrano le tematiche maggiormente ricorrenti della pittura italiana ottocentesca. Basti pensare ad alcuni capolavori, espressione dell’epoca, quali “Fantasticando” e “In pinacoteca” di Giacomo Favretto, “San Giovannin che torna da la procession” di Luigi Ferrazzi, l’ “Alba” di Pietro Fragiacomo oppure le numerose vedute paesaggistiche rappresentate con suggestione e incanto.

La mostra vuole anche rappresentare un omaggio alla città di Milano e a tutta la Lombardia, un’area che ha visto nascere le più importanti collezioni dell’arte del XIX secolo.

Questo collezionismo illuminato ha trovato compimento anche mediante il costante e significativo lavoro di prestigiose gallerie d’arte milanesi della prima metà del XX secolo come la Pesaro, la Scopinich, la Dedalo e la Galleria dell’Esame, le prime ad allestire esposizioni sulla pittura veneta dell’Ottocento a Milano fin dai primi anni del Novecento.

Claudia Mercaldo

Claudia Mercaldo

Giornalista pubblicista, laureata in scienze della comunicazione presso l'Università di Torino, collabora da diversi anni con Agendaonline.it

Spot

Spot

Spot

Share via