fbpx
Wim Wenders Appunti di Viaggio, Armenia
Wim Wenders Appunti di Viaggio, Armenia
Arte e Cultura

Mostre Napoli: l’estro fotografico di Wim Wenders a Villa Pignatelli

[wp_bannerize group=”Adsense 160″] La Casa della Fotografia di Villa Pignatelli a Napoli ospita fino a domenica 17 novembre una mostra dedicata alla figura di Wim Wenders, tra i maggiori esponenti del Nuovo Cinema Tedesco che ha sempre unito all’attività di film maker quella di fotografo.

Intitolata “Wim Wenders: Appunti di viaggio. Armenia Giappone Germania”, l’esposizione napoletana raccoglie una selezione di venti scatti di diverso formato appartenenti ai suoi ultimi dieci anni di attività e tratti dalla pubblicazione più recente di Wim Wenders intitolata “Places Strange and Quite” e pubblicata nel 2011.

Le opere in mostra sono state realizzate in Germania e durante i viaggi in Armenia e Giappone, e sono accompagnate da alcuni brevi appunti dell’artista che ne completano la descrizione.

E sono proprio quegli “appunti di viaggio” posti a margine delle fotografie a rappresentare il valore aggiunto dell’evento culturale, ciò che racchiude in parole e immagini il rapporto intimo tra il geniale artista e il luogo.

A metà tra una sorta di diario personale, un reportage e una testimonianza storica, gli “appunti” di Wenders sono tutti caratterizzati da liricità e profondità, elementi che caratterizzano anche la sua produzione cinematografica.

D’altronde il mezzo fotografico rappresenta per Wenders lo strumento per eccellenza per fissare la realtà, dalla quale l’individuo sembra lentamente allontanarsi, catturato dall’istantaneità e dalla virtualità diffuse nel vivere di questi giorni.

La mostra, curata da Adriana Rispoli, è promossa e organizzata dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Napoli con Incontri Internazionali d’Arte e Civita e realizzata con il patrocinio della Regione Campania.

Aperta tutti i giorni dalle 8.30 alle 14, l’esposizione è chiusa durante la giornata di martedì.

Opinioni

Spot

Spot

Spot