Arte e Cultura

Mostre a Roma: il Tesoro di San Gennaro di Napoli

Per la prima volta al di fuori delle mura partenopee, si svolge a Roma un’esclusiva mostra che espone circa novanta capolavori dell’arte orafa tra le più rinomate al mondo, e ancora importanti pezzi sacri, dipinti, documenti originali.

Stiamo parlando dei preziosi oggetti che arricchiscono il Museo del Tesoro di San Gennaro, ospitati nella Capitale fino al 16 febbraio 2014 presso il Museo Fondazione Roma, nella sede di Palazzo Sciarra.

Dal titolo “Il Tesoro di Napoli. I Capolavori del Museo di San Gennaro”, la mostra è stata promossa dalla Fondazione Roma e organizzata da Fondazione Roma-Arte-Musei con la collaborazione del Museo del Tesoro di San Gennaro di Napoli.

Un valore economico e artistico straordinario quello legato alla figura del santo cui nobili, re e principi hanno nel corso del tempo “donato” oggetti di pregio, pesando bene in questo modo di garantirsi le grazie al miracoloso protettore che attualmente conta milioni di devoti in tutto il mondo.

Il percorso espositivo ruota intorno a due pezzi di assoluto fascino e inestimabile valore: la Mitra e la Collana. La prima, forgiata nel 1713, è in argento dorato e contiene ben 3326 diamanti, 164 rubini, 198 smeraldi e 2 granati.

La Collana, tra i gioielli più preziosi che esistano, è invece datata 1679, fatta di oro, argento e pietre preziose di diverse fatture e provenienze.

Tra i numerosi oggetti in mostra, è possibile ammirare il Calice in oro e pietre preziose commissionato da Ferdinando di Borbone, l’ottocentesco Ostensorio in argento e rubini donato da Gioacchino Murat e quello in oro di Maria Teresa d’Austria,

In esposizione anche il Calice in oro zecchino donato da Papa Pio IX come gesto di ringraziamento per l’ospitalità napoletana, e ancora la Croce episcopale in oro e brillanti da parte di Umberto I e Margherita di Savoia.

L’esclusiva esposizione romana propone un’analisi scientifica e storica del tesoro ed è visitabile il lunedì dalle 15 alle 20, dal martedì al giovedì e la domenica dalle 10 alle 20, mentre il venerdì e il sabato dalle 10 alle 21.


Spot

Spot

Spot