fbpx
Il Mulino della signora, agriturismo in provincia di Avellino
Il Mulino della signora, agriturismo di lusso in provincia di Avellino
Cucina e Gastronomia

Mulino della Signora, quando il buon vivere sposa la sicurezza.

Il Mulino della Signora, luxury country house a Sturno in provincia di Avellino, è pronto a riaprire, tra ambienti sanificati, ampi spazi nella natura e una cucina legata al territorio.

Da due mesi, ogni giorno, il maitre di sala allestisce gli spazi come se il lockdown non fosse mai intervenuto. Un gesto scaramantico, un mantra che rende l’idea di quanto forte sia, al Mulino della Signora, l’attaccamento al lavoro e la propensione al cliente.

In quest’angolo di Irpinia, tra Sturno e Frigento, immerso in una distesa di uliveti, vigne ed alberi da frutto, si staglia uno dei più stuzzicanti luoghi di accoglienza della provincia di Avellino.

Il Mulino della Signora, la Luxury Country House in provincia di Avellino.

Una luxury country house che, come tutti, ha dovuto salutare per qualche tempo i suoi ospiti. Ma che non ha smesso di pensare a loro nemmeno un giorno. D’altronde, in campagna a dettare i ritmi è solo e soltanto la natura. Con i suoi tempi e le sue regole che sono le stesse da millenni, E che, soprattutto, sono a prova di pandemia.

Al Mulino della Signora è tutto pronto per la riapertura. Ma, come sottolinea il patron della struttura, il dott. Gianfranco Testa, qui la sicurezza è di casa da sempre ed ora ancora di più.

Sarà per l’attenzione “chirurgica” ad ogni particolare – e non può essere diversamente per chi ha speso la sua vita dedicandosi alla cura delle persone in altre sale, quelle operatorie – sarà per gli spazi sconfinati che garantiscono naturalmente un distanziamento sociale, sta di fatto che Il Mulino davvero si presenta come il luogo ideale per tornare a vivere momenti di normalità godendo della forza della natura.

“I nostri ospiti hanno a disposizione un’area di 33mila metri quadrati – ricorda Gianfranco Testa – ai quali vanno aggiunti gli oltre 170mila metri di uliveti che si trovano ad appena cento metri di distanza. Insomma, lo spazio non è affatto un problema. Qui, è più facile non incontrarsi che il contrario”.

Il Ristorante del Mulino della Signora.

Anche a tavola, massima riservatezza e distanze di sicurezza più che rispettate, sia nella sala interna che, in vista della stagione estiva, nell’ampia terrazza esterna dove pranzare o cenare diventa un’esperienza sensoriale unica.

“Le due sale, una di 120 e l’altra di 100 metri quadrati, garantiscono un distanziamento tra i tavoli notevole. Tutto è stato studiato nel rispetto delle normative, del buon senso e dell’attenzione alla sicurezza del cliente. Un esempio? Abbiamo messo a punto percorsi per recarsi alla toilette che non facciano incrociare persone. E, poi, tutti gli ambienti sono stati opportunamente sanificati e dotati di dispositivi di protezione che garantiscono igiene. Insomma, 40 anni è più di attività ospedaliera, saranno pure serviti a qualcosa” scherza l’ex primario.

Le misure di sicurezza sono state studiate in ogni dettaglio. Intanto, gli avventori saranno guidati ai tavoli evitando “incroci” pericolosi. Ogni tavolo sarà apparecchiato solo dopo che gli ospiti si saranno accomodati.

Anche nel servizio, il dottor Gianfranco Testa ed il maitre Lucio Cammisa hanno studiato una formula-sicurezza.

Il menù sarà usa e getta, in modo da evitare il passaggio da un tavolo all’altro, e ci sarà personale differente per apparecchiare e sparecchiare ai tavoli.

Le camere del Mulino della Signora.

Il Mulino della Signora può contare, per l’accoglienza di gruppi familiari, su quattro chalet che, distanziati di oltre 20 metri l’un dall’altro, assicurano privacy e contatti sicuri.

“Lo spazio non ci manca. Abbiamo pensato, poi, per gli ospiti della struttura di servire la colazione in monoporzioni direttamente all’uscio dello chalet. Una accortezza in più per evitare possibili assembramenti nella sala colazione. Anche la piscina, sanificata quotidianamente, – conclude Gianfranco Testa – sorge su una superficie di oltre 160 metri quadrati e accoglierà al massimo 16 persone, ossia il numero di ospiti che possono villeggiare al Mulino”.

L’Olio extravergine di oliva con consegna a domicilio.

Uno dei fiori all’occhiello della produzione in house de Il Mulino della Signora resta l’olio extravergine di oliva.

L’autoctono Ravece e il blend Papaloia con i loro aromi, il loro raccontare alla vista, al gusto e all’olfatto un intero territorio, continuano a raggiungere le tavole di tutto il mondo.

Grazie ad un sistema di delivery, che non prevede aggravi di spesa per chi acquista, a cui tutti possono accedere inviando una mail all’indirizzo info@ilmulinodellasignora.it e facendo il proprio ordine.

Per informazioni:

Data di riapertura: Lunedì 1 Giugno 2020

  • Il Mulino della Signora: Contrada Sterparo, 83055 Sturno Telefono 0825 437207

Come Raggiungere il Mulino della Signora

In Automobile

Sturno si raggiunge facilmente prendendo l’autostrada A16 verso Bari ed uscendo a Grottaminarda.
Dopo il casello girare a sinistra. Alla prima rotonda, dopo circa 1 km, girare a sinistra direzione Sturno. Alla seconda rotonda, dopo circa 2 km, girare a destra e mantenere sempre la destra in direzione Sturno. Nel centro abitato seguire le indicazioni per Il Mulino della Signora Luxury Country House.
Da Napoli: Autostrada A16 NAPOLI – BARI uscita casello di Grottaminarda.
Da Salerno: Raccordo autostradale Salerno – Avellino. Seguire le indicazioni per Autostrada Napoli – Bari A16 verso BARI.

Share via