Arte e Cultura

Ai Musei Capitolini di Roma la mostra che celebra Michelangelo

Dal 27 maggio al 15 settembre 2014 si svolge presso i Musei Capitolini di Roma una meravigliosa esposizione dedicata al genio creativo di Michelangelo Buonarroti in occasione dei 450 anni dalla sua morte.

1564-2014 Michelangelo, incontrare un artista universale”, questo il titolo dell’importante appuntamento culturale romano che ripercorre vita e opere dell’eterno Maestro toscano.

Opere che vengono analizzate in tutte le loro componenti artistiche, nelle diverse discipline condotte con grande creatività da Michelangelo (pittura, scultura, architettura e poesia), rendendole immortali.

La mostra mette infatti a confronto disegni, dipinti, sculture, modelli architettonici, oltre a una studiatissima scelta di autografi scritti, tra lettere e rime.

Protagonista dell’arte rinascimentale italiana, Michelangelo vanta nella sua lunga lista di opere alcune tra le più importanti dell’arte occidentale di tutti i tempi. Capolavoro assoluto della sua pittura il maestoso e stupefacente ciclo di affreschi della Cappella Sistina che ne ricopre la volta (1508-1512) e la parete di fondo (del Giudizio Universale) sopra l’altare (1535-1541).

Sono suoi la Pietà (1497-1499), conservata nella Basilica di San Pietro in Vaticano, e il David (1501-1504) custodito nella Galleria dell’Accademia a Firenze, simbolo del capoluogo toscano e da sempre considerato ideale perfetto della bellezza maschile in ambito artistico.

Ma Michelangelo fu attivo anche nella creazione poetica (antichi componimenti risalgono al 1504-1505, con una formazione su testi di Petrarca e Dante, e nell’architettura (suoi i progetti della Biblioteca Laurenziana o della Cappella Medicea a San Lorenzo).

Impossibile oltre che riduttivo elencare tutti i capolavori del genio creativo di Michelangelo, uno dei più grandi artisti di sempre, versatile e poliedrico. Senza dubbio, lo studio della sua immensa opera ha segnato le generazioni successive e fornito un’interminabile linfa vitale all’arte italiana nel mondo.

Il titolo della mostra lo sottolinea infatti, evidenziando come l’arte di Michelangelo sia universale e rintracciabile tutt’intorno a noi: data la quantità di opere che portano la sua firma è facile trovarne preziosa traccia.

La mostra è visitabile dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 20.00 (chiusa il lunedì). La biglietteria termina il servizio un’ora prima.