I Musei della provincia di Chieti.

Musei e  Mostre

Tra mostre e musei, pinacoteche e gallerie d'arte ecco la guida ai luoghi dell'arte e della cultura a Chieti.

Musei a Chieti:

Museo Nazionale Archeologico di Chieti Villa Comunale, 3-Chieti Per informazioni numero di Telefono: 0871331668 Orario: 09.00-19.30 Chiuso lunedì Si effettuano attività didattiche. Disponibili un archivio fotografico e storico ed una biblioteca
Il Museo Nazionale Archeologico di Chieti, ha sede nella Villa Frigerij, edificio neoclassico del 1830. Nelle sale sono esposti corredi tombali, armi, vasellame, (provenienti da necropoli preromane del IX-IV secolo. a.C.) e sculture risalenti  tra il VI e V secolo a.C. Interessante il rilievo il "Guerriero di Capestrano" e le collezioni numismatica, (con circa 15000 monete) e la collezione Pansa (con bronzetti, gioielli, avori e vetri  legati alla vita quotidiana).

Museo d'Arte C. Barbella di Chieti
palazzo martinetti bianchi, via c. de lollis, 10 Telefono 0871/330873 Informazioni Utili: orari: 9-13 mer., ven. e sab., 9-13 e 16-18.45 mar. e gio., 9-12 la i dom. del mese chiuso lunedì e le altre domeniche. ingresso gratuito, previsto accesso disabili.
Conta un notevole patrimonio di dipinti, sculture e ceramiche datate tra il 1400 al 1900. Particolarmente interessante la sezione dedicata al secolo XIX, con opere di Costantino Barbella e Francesco Paolo Michetti.

Museo Geopaleontologico Alto Aventino
a Palena presso il Castello Ducale Telefono 0871/930028(privato) Informazioni Utili: orari: 9-12.30 e 15-20, previsto accesso disabili. Si effettuano visite guidate.
Il museo "Geopaleontologico Alto Aventino" conserva fossili di diverse ere geologiche, dal paleozoico al Quaternario. Di particolare rilievo storico e scientifico  i fossili di Palena che grazie ai resti di migliaia di organismi ricostruiscono l'antico ambiente marino della Majella di 7 milioni di anni fa. Interessante anche la sezione dove sono esposti alcuni fossili di organismi del periodo Cretaceo (risalenti a circa 80 milioni di anni fa): si tratta di rudiste e gasteropodi. 

Museo Etnografico Comune di Bomba
via roma Telefono 0872/860128-860226-860280(privati) Informazioni Utili: orari: 15.30-17.30 sab. e dom., altri giorni a richiesta (inverno); 17.30-19.30 sab. e dom., altri giorni a richiesta (estate), previsto accesso disabili. Si effettuano visite guidate.
Il museo ricostruisce alcuni ambienti di una casa contadina dei primi del '900: la stanza del telaio, la camera da letto, la cucina, la cantina e il deposito degli attrezzi agricoli; riproduce degli ambienti relativi a quattro mestieri: il fabbro, il falegname, il sarto e il calzolaio. Inoltre una mostra di fotografie databile tra il 1850 e il 1950, illustra i diversi aspetti della civiltà contadina.

Museo della Civitella Comune di Chieti
 via g. pianelli Telefono 0871/63137 Informazioni Utili: orario: 9-1.30 da lunedì a domenica, previsto accesso disabili.Si effettuano visite guidate ed attività didattiche.
 Il museo della Civitella espone reperti in argilla e bronzo, monete, resti di statue e fregi architettonici relativi alla fase repubblicana della città di Chieti: Altre sezioni mettono in mostra reperti relativi alla città romana, con i ritratti di Augusto e Tito, e svariati frammenti di epigrafi e di statue marmoree mentre armi in bronzo e in ferro sono invece risalenti al periodo paleolitico e al neolitico.

Museo Archeologico dell'Abruzzo Bizantino ed Alto Medievale
Comune di Crecchio  castello ducale, p.zza castello Telefono 0871/941392(cast.) 0338/9941538 (resp.) Informazioni Utili: orari: 10-12 e 16-20 tutti i giorni (da lug. a set.); 10-12 e 15-19 sab. e dom., altri giorni a richiesta (da ott. a giu.). ingresso gratuito, previsto accesso disabili. Il museo raccoglie una ricca documentazione sul periodo bizantino e alto medievale con numerosissimi reperti databili al VI e VII secolo d. C.. Una sezione del museo è dedicata al periodo etrusco e comprende la collezione "Fraracci" con circa mille reperti rinvenuti nella zona del viterbese. Sono esposti corredi funebri, statuine votive, anfore biconiche e altro materiale. Si effettuano visite guidate ed attività didattiche. Disponibile un "bookshop".

Museo Civico Comune di Guardiagrele
chiostro di San Francesco, p.zza San Francesco Telefono 0871/80861-800460 (comune) Informazioni Utili: in allestimento Si tratta di una raccolta di reperti rinvenuti nella necropoli di Comino dove sono state riportate alla luce 31 sepolture databili tra il VIII e il III sec. a.C. Alcune vetrine conservano corredi funerari, oggetti in ceramica, anelli in bronzo e fibule.

Museo Naturalistico Archeologico "M. Locati" Comune di Lama dei Peligni
 loc. colle Madonna Telefono 0872/916067 (centro visita) Informazioni Utili: orari:9-13 e 16-19 sab., dom.e festivi, 10-12.30 mar., mer.e gio., altri giorni a richiesta,previsto accesso disabili. Disponibili un archivio storico e fotografico, un "bookshop", una mediateca ed una biblioteca. Si effettuano visite guidate ed attività didattiche.
Il museo, situato nel Parco Nazionale della Majella, è dedicato a Maurizio Locati, zoologo milanese noto per avere reintrodotto i camosci d'Abruzzo sulla Majella. Il museo naturalistico e archeologico ricostruisce la storia del territorio della Majella Orientale. La sezione naturalistica evidenzia le caratteristiche fisiche e comportamentali del camoscio d'Abruzzo. Una sezione è dedicata all'archeologia industriale della zona quali la lavorazione della lana e la produzione della pasta.

Museo di Archeologia Urbana e dei Commerci antichi in Abruzzo
Comune di lanciano  via cavour Telefono 0872/7071 (comune) 717445 (archivio storico) Informazioni Utili: in allestimento.

Museo Diocesano Comune di Lanciano
via finamore, 32 Telefono 0872/712648 Informazioni Utili: in allestimento.

Museo Capitolare Comune di Ortona cattedrale, p.zza San Tommaso Telefono 085/9062977 attualmente in fase di restauro.

Museo Musicale d'Abruzzo Archivio "F. P. Tosti" Comune di Ortonapalazzo corvo, c.so matteotti, 83 Telefono 085/9066310 Informazioni Utili: orari:10-13 lunedì, mercoledì e venerdì, 10-13 e 15-18 martedì e giovedì chiuso sabato e domenica ingresso gratuito. Disponibili un archivio storico e fotografico, un "bookshop", una mediateca ed una biblioteca.
Il museo e l'archivio conservano un ricco patrimonio documentario costituito principalmente dal Fondo Tosti, dalla Collezione Travaglini, dal Fondo De Luca e dal Fondo Albanese, ripercorrendo la vita del celebre musicista di Ortona.

Raccolta "O. Recchione" Comune di Palena
via San Francesco, 7 Telefono 0871/347424 0872/918873 (privato) Informazioni Utili: aperto a richiesta. ingresso gratuito. Si effettuano visite guidate.
La raccolta espone 50 dipinti del pittore Oreste Recchione (1841-1904), nativo di Palena ed esponente della pittura napoletana dell'800.

Casa Museo "C. De Titta" Comune di s.Eusanio del Sangrovia roma, 1 Telefono 0872/757126 (privato) Informazioni Utili: in restauro

Musei Civici di Palazzo D'Avalos: Pinacoteca e Museo del Costume Comune di Vastopalazzo d'Avalos
, p.zza lucio valerio pudente Telefono 0873/367773 Informazioni Utili: orari:9.30-12.30 e 16.30-20.30 da mar. a dom. chiuso lunedì Si effettuano visite guidate ed attività didattiche. Disponibile un "bookshop".
La Pinacoteca ospita una mostra temporanea sui fratelli Palizzi, figure di primo piano della scuola napoletana ottocentesca. Il Museo del Costume si articola in tre sezioni che comprendono una raccolta di dipinti raffiguranti abiti tradizionali, realizzati dal pittore Pier Canosa; una collezione di abiti abruzzesi databili dagli inizi dell'Ottocento ai primi anni del Novecento e una selezione di abiti caratteristici riprodotti da artigiani locali secondo gli antichi modelli.

Musei Civici di Palazzo D'Avalos: Sezione Archeologica Comune di Vasto
palazzo d'avalos, p.zza lucio valerio pudente Telefono 0873/367773 Informazioni Utili: orari: 9.30-12.30 e 16.30-20.30 da mar. a dom. chiuso lunedì Si effettuano visite guidate ed attività didattiche. Disponibile un "bookshop".
Il museo raccoglie testimonianze archeologiche soprattutto di carattere funerario, a partire dall'ultima fase dell'età del bronzo al periodo romano. Interessante una collezione di armi in bronzo, fra cui varie cuspidi di giavellotto, armature, vari oggetti tipici del costume femminile arcaico del VI sec. a.C.; sono inoltre presenti numerosi contenitori ceramici di impasto nerastro-brunasto o d'argilla, olle di grandi dimensioni e corredi femminili e maschili provenienti da varie sepolture.  

 







Articoli Correlati