I Musei della provincia di Cosenza.

Musei e  Mostre

Tra mostre e musei, pinacoteche e gallerie d'arte ecco la guida ai luoghi dell'arte e della cultura a Cosenza.

Musei in provincia di Cosenza:

Museo delle Icone e della Tradizione Bizantina 

  • Piazza Albania Frascineto (Cs) Orario: dal lunedì al venerdì (10,30 - 13,30 - 16,00 - 19,00)

 Si consiglia la prenotazione. Sabato e Domenica solo su prenotazione. Per informazioni numero di telefono: 0981/32688 fax: 0981/32488.  Il Museo è stato realizzato dopo una attenta analisi del contesto italo-albanese di tradizione bizantina, elaborata dall’Amministrazione Comunale guidata dall’ing. Domenico Braile.

 Presso il museo è possibile ammirare la straordinaria collezione di icone del XVII-XX secolo, di arredi liturgici e medaglie, dell’Archimandrita P.Paolo Lombardo nonché la raccolta del prof. Gaetano Passarelli, della dr.ssa Lucilla Del Guercio, del sig. Manolis Anghelakis, dell’ing. Mario Tazzi e del sig. Antonio Panaiotis Ferrari.  Gli spazi all’interno del Museo, sono stati realizzati in considerazione  alle esigenze di rappresentazione dei diversi temi trattati.

Museo Civico Archeologico Piazza XV Marzo Cosenza

  • Per informazioni Numero di Telefono: 0984813324 Orario:08.00-14.00 (da lunedì a venerdì), 08.00-14.00 e 15.30-18.30 ( lunedì e giovedì) Chiuso sabato e domenica

 Il Museo Civico Archeologico di Cosenza, espone, reperti archeologici risalibili,  dalla preistoria all'epoca romana, rinvenuti in  maggior parte nel territorio dell'antica città. Interessante l'esposizione di corredi, gli oggetti  e i vasi   d'impasto provenienti dalla necropoli di Torre Mordillo, databili  IX-VIII secolo a.C.

Galleria Nazionale Palazzo Arnone

  • Cosenza via Gravina Per informazioni Numero di Telefono: 0984795639 Orario: 10.00-20.00 Chiuso lunedì.

La Galleria Nazionale di Gravina, ha sede nel Palazzo Arnone,  la costruzione,  fu avviata agli inizi del XVI secolo da Bartolo ed Ascanio Arnone. Nel corso dei secoli, Palazzo Arnone è stata:  Tribunale,Carcere e Palazzo  Nobiliare. Tra le varie opere, menzioniamo: due tele di Stefano Liguoro (allievo del Solimena),  l' "Adorazione dei Pastori"  è  l'"Adorazione dei Magi"; e "SS. Maria Maddalena e Dorotea" realizzata Paolo De Matteis; le tele realizzate da Sebastiano Conca, raffiguranti la "Madonna col Bambino" e i "SS. Nicola e Filippo Neri". Tra le opere antiche  antiche (date in e in comodato alla Diocesi), ricordiamo: la croce reliquiaria in oro donata, l'icona della Madonna del Pilerio e i  dipinti cinquecenteschi di Marco Pino e Pietro Negroni. Il Settecento, invece  è  rappresentato da  dipinti  come la splendida Jezabel di Luca Giordano e le Fatiche di Ercole di Mattia Preti.

Museo Civico di Santa Maria della Consolazione

  • ex Convento Domenicano via P.T. Campanella, 2 Altomonte (Cosenza) Per informazioni Numero di Telefono: 0981948464 Orario:09.00-13.00 16.00-20.00

Il Museo Civico di Santa Maria della Consolazione è situato ad Altomonte, al secondo piano dell'ex Covento dei Domenicani,  vi sono raccolti: sculture, paramenti sacri e reliquiari datati  XV e XVI secolo, frammenti lapidei di epoca bizantina e dipinti dal XIV al XIX secolo.

Interessante l'esposizione di due formelle francesi in alabastro, datate  XIV secolo, dove sono descritte,  le Storie della Passione e della Vergine;  due tavolette di Bernardo Daddi , una tavoletta su fondo oro raffigurante San Ladislao d'Ungheria, un dipinto datato  XVIII secolo attribuito ad seguace del Solimena. 

Il MACA – Museo Civico d’Arte Contemporanea Silvio Vigliaturo

  • Piazza Falcone 1, 87041, Acri (Cs) tel. +39(0)119422568

Inaugurato nel giugno del 2006, ospita mostre ed eventi legati al mondo dell'arte contemporanea. Attualmente il museo occupa trenta sale del maestoso Palazzo Sanseverino, per un totale di tremila metri quadri di spazi espositivi. In undici sale sono adibite la  collezione delle opere di Silvio Vigliaturo (testimonial nel mondo dell’UNICAL Università della Calabria) , mentre alcune delle restanti sale, il cortile interno ed il giardino ospitano attività didattiche, incontri, workshop ed importanti esposizioni temporanee.

 










Articoli Correlati