Home » Arte e Cultura » Mostre Firenze: i capolavori dell’impressionismo francese a Palazzo Pitti.
Palazzo Pitti a Firenze
Palazzo Pitti a Firenze
Arte e Cultura

Mostre Firenze: i capolavori dell’impressionismo francese a Palazzo Pitti.

[blockquote style=”1″]L’impressionismo francese in mostra a Palazzo Pitti a Firenze, opere di Degas,Monet, Cézanne,Renoir,Pissarro,Guigou provenienti dal Museo d’Orsay di Parigi.[/blockquote] [wp_bannerize group=”Adsense 160″]  Fino al 5 gennaio 2014 le sale della Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, a Firenze, ospitano le opere degli artisti dell’Impressionismo francese.

Dodici i capolavori che giungono in Italia dal parigino Museo d’Orsay. Si tratta di due grandi opere di Edgar Degas, due di Claude Monet, due di Paul Cézanne, due di Pierre-Auguste Renoir, due di Camille Pissarro, una di Henri Fantin-Latour e infine una di Paul Guigou.

Le opere prestate dal Museo d’Orsay sono affiancate anche da due di Pissarro (“Il taglio della siepe” e l’ “Approssimarsi della bufera”) e da una di Alphonse Maureau (“Sulle rive della Senna”), della collezione del critico d’arte Diego Martelli.

Il percorso espositivo si suddivide in due sezioni differenti. In quella denominata “En plein air” è possibile ammirare le rappresentazioni di esterni, ovvero splendidi paesaggi e giochi di luce. Si trovano qui la “Lavandaia” di Guigou (1860), un nudo femminile di Renoir datato 1875-76, “Sentiero in mezzo al bosco in estate” e “Un angolo di giardino all’Hermitage” (1877) di Pissarro, e ancora la tavola del 1875 raffigurante “Les Tuileries” e “La Senna a Port – Villez” (1890)  di Monet.

La seconda sezione è invece dedicata agli interni. Tra le varie opere qui esposte ci sono la “Prova di balletto sulla scena” del 1874, tra le maggiori opere di Degas, le due nature morte di Cèzanne “Il vaso blu” (1889-90) e “Natura morta con cassetto aperto” (1877-79)  e, a chiudere il percorso, un ritratto del 1911 di Renoir intitolato “Gabriella con la rosa”.

L’evento fiorentino si svolge nell’ambito degli scambi culturali tra le istituzioni museali, creando una sinergia tra Italia e Francia, e segue la mostra “Les macchiaioli, des impressionistes italiens?”, svoltasi all’Orangerie di Parigi tra aprile e luglio 2013, che ha esposto venti opere provenienti dalle esclusive collezioni di Palazzo Pitti.

L’esposizione è visitabile dal martedì alla domenica dalle 8.15 alle 18.50 (chiusa il lunedì).


Condividi sui social:

Spot

Spot

Spot