Week End a Alessandria

Guida turistica per un Weekend a Alessandria in Italia.

Terzo capoluogo di provincia per numero di abitanti del Piemonte, Alessandria fu fondata nel 1168 e deve il suo nome al Papa Alessandro III.

Le diverse vicissitudini storiche che ne hanno caratterizzato la vita hanno lasciato tracce ancora oggi ben visibili sia nell’architettura che nell’urbanistica.

Centro della città di Alessandria è la Piazza della Libertà, già Piazza d’Armi, fatta realizzare da Napoleone. Al centro della piazza spicca la statua di uno dei figli illustri di Alessandria, lo statista Urbano Rattazzi.

Sulla piazza si affaccia Palazzo Rosso, sede del Municipio, il barocco Palazzo Ghillini, sede della Prefettura ed il Palazzo delle Poste con un mosaico di 38 metri.

Non lontano da Piazza della Libertà si trova la Piazza Duomo, con la cattedrale ottocentesco e l’altissimo campanile.

La più antica chiesa di Alessandria è Santa Maria di Castello, nella cui cripta possono essere ammirati i resti di altri due edifici sacri di epoca precedente.

Nel centro di Alessandria si può ammirare anche un Arco di Trionfo eretto nel 1768 dopo una visita in città di Vittorio Amedeo III.

Particolarmente interessante è, poi, la Cittadella che sorge sulla sponda del fiume Tanaro, una costruzione militare a pianta stellare edificata dai Savoia nel XVIII secolo.

Per chi ama la buona cucina piemontese, ad Alessandria, in pasticceria o al Ristorante chiedete due dolci alessandrini, la Polenta di Marengo realizzata con mandorle e farina di mais o la Giacometta, antesignana della nutella.  

Come sfizio gastronomico, merita un assaggio i salamini del Mondrogne prodotto tipico della zona di Alessandria.