fbpx
La pizza margherita integrale
La pizza margherita integrale
Cucina e Gastronomia

La Pizza integrale al profumo d’Irpinia da Kalò ad Avellino e Monteforte.

La pizza integrale, realizzata con farine non raffinate, piace sempre di più agli avellinesi. Da Kalò una versione esclusiva, con ingredienti a km 0.

Una pizza con farine integrali, ovvero: quando il gusto abbraccia il benessere. Un vezzo che ai puristi della pizza fa storcere il naso ma che bisogna provare per promuovere senza mezzi termini.

I panetti della pizza fatti con farina integrale stanno conoscendo una larga diffusione.

Ad Avellino, la pizzeria Kalò, sia nella sede di via Colombo che in quella di Monteforte Irpino in via Alvanella, già da qualche tempo sta proponendo alla propria clientela l’opzione della pizza integrale.

Una scelta che, come confermano i titolari di Kalò, viene scelta sempre di più. Per una questione di benessere. E di gusto.

Pizza Integrale ad Avellino e Monteforte Irpino.

I benefici di una pizza integrale sono legati soprattutto alla digeribilità e considerando che sono soprattutto le ore serali quelle in cui si consuma maggiormente il prodotto, ecco che la sensazione di leggerezza coadiuva anche il sonno.

A ciò bisogna aggiungere il fatto che le farine integrali, essendo povere di glutine e ricche di fibre, aumentano la sensazione di sazietà, riducendo così i quantitativi che vengono mangiati.

Che leggerezza! La pizza integrale di Kalò.

Una farina non raffinata, però, incide inevitabilmente sul gusto della pizza integrale, che non sarà mai identico a quello a cui tutti siamo abituati, il classico sapore fragrante della pizza napoletana.

Questo è vero, ma solo in parte.

Se è inevitabile che una farina ricca di fibre trasferisca al prodotto finale una nuance differente, è anche vero che a dare sapidità e gusto alla pizza sono gli ingredienti che si utilizzano, le materie prime, il loro abbinamento equilibrato dai pizzaioli.

Ne sanno qualcosa i pizzaioli che compongono la squadra di Kalò Pizzerie (Sabino Pancione e Peppe Larocca a Valle, Gerardo Aliberti e Lukasz Skubinski a via Colombo, Salvatore Laudisio e Girolamo Andreoli a Monteforte Irpino) che puntando su ingredienti esclusivamente a km 0, abbinano alle loro capacità e creatività la qualità made in Irpinia.

Non è un caso se tra i best seller di Kalò Pizzerie ci siano due pizze che hanno un forte legame, già nel nome, con il territorio della provincia di Avellino: la “Montellese” e l’”Irpina”.

La Pizza Montellese di Kalò.

La pizza montellese
La pizza montellese

La Montellese, che è possibile scegliere sia nella versione tradizionale che integrale (solo a via Colombo e Monteforte), deve il suo sapore a due ingredienti in particolare: il caciocavallo ed i funghi porcini, due dei prodotti principi della gastronomia avellinese.

A questi, vengono abbinati poi la salasiccia irpina, provola, basilico ed olio extra vergine di oliva.

Il risultato finale è difficile da tradurre in testi: ma vi assicuriam che rimane impresso nelle papille gustative (anche di chi scrive).

La Pizza Irpina di Kalò.

La Pizza Irpina
La Pizza Irpina

Effetto finale che non si discosta molto da quello della Pizza Irpina, altra eccellenza del marchio Kalò.

Anche qui, il nome è quasi obbligato, in virtù degli ingredienti utilizzati.

Sulla Pizza Irpina a primeggiare è una crema a base di Tartufo Nero di Bagnoli Irpino, che conferisce un profumo ed un sapore unico alla pizza, arricchita dalla presenza di salsiccia locale, funghi porcini e provola.

Dove mangiare la pizza integrale ad Avellino

Spot

Spot

Spot