Attualità

Polizze di Responsabilità Civile,il parere di Paolo Sanfilippo

Polizze di Responsabilità Civile Professionale: una necessità, nonché obbligo, per molte categorie professionali di garanzia rispetto alle richieste per danno a terzi. Ne parliamo con Paolo Maria Sanfilippo, Agente Generale di Generali Italia divisione Ina Assitalia di Avellino.

Dopo una serie di proroghe, è ormai divenuto necessario per molte categorie professionali, ( ad esempio avvocati, ingegneri, medici, geometri, commercialisti, consulenti del lavoro) dotarsi di una polizza di responsabilità civile.

Un atto che tutela il libero professionista dalle richieste di danno per errori, omissioni, negligenza professionale e responsabilità contrattuale causati a terzi, compresi i clienti, evitando così di doverne risponderne con il proprio patrimonio.

La proroga introdotta dalla Riforma delle professioni (DPR n. 137/2012) aveva fatto slittare più volte questa necessità, oggi divenuta definitiva.

In linea generale, i prodotti proposti a questo tipo di utenza sono tendenzialmente caratterizzati da un alto grado di flessibilità.

Per incontrare tutte le esigenze, sia quelle dei professionisti consolidati sia quelle dei tanti neoprofessionisti il cui patrimonio, non ancora stabile e sicuro, si presenta dunque più facile da intaccare.

Ma quali sono le regole di buon senso per scegliere una buona polizza R.C.P.? Ne abbiamo parlato con l’Agente Generale di Generali Italia divisione Ina Assitalia di Avellino,

Paolo Sanfilippo
Paolo Maria Sanfilippo, Agente Generale Ina Assitalia Avellino

Paolo Maria Sanfilippo.

<<Ritengo che sia necessario tenere in considerazione tre punti principali. – chiarisce Sanfilippo –. Sicuramente si tratta di scegliere un consulente specializzato che conosca i problemi delle diverse categorie professionali. E’ poi importante valutare bene i massimali e gli ambiti di operatività delle garanzie comprese le analisi di esclusioni e le scoperture varie. E infine scegliere una compagnia affidabile con “rating” elevato certificato. Ci tengo a sottolineare molto questo ultimo aspetto che spesso viene sottovalutato in nome del risparmio economico a tutti i costi>>.

Ci spieghi meglio.

<<Sappiamo che nel nostro Paese purtroppo i contenziosi possono durare anche decenni. Ciò comporta che in tutto questo lunghissimo periodo la compagnia debba necessariamente rimanere in salute finanziaria, in poche parole solvibile, altrimenti il patrimonio del professionista si troverebbe gravemente esposto. Ecco quindi che la scelta di un interlocutore poco solido potrebbe rivelarsi fatale per il futuro del professionista. Occhio quindi alle polizze “in saldo” e alle offerte di massa. E’ sempre preferibile farsi fare un “vestito su misura” che rispetti un equilibrio in termini di economicità ed efficienza>>.

La sua compagnia, leader nel mercato assicurativo, come approccia questo tipo di clientela e cosa offre?

<<Il mercato dei professionisti è da noi particolarmente curato perché da sempre rappresenta uno dei nostri “core business”. In questo momento veniamo incontro al mondo delle professioni in modo sia diretto sia indiretto, generando un duplice vantaggio. Direttamente attraverso accordi o convenzioni con una buona parte degli ordini professionali, e in modo indiretto assicurando ai professionisti aderenti una forte scontistica di tutti gli altri prodotti non legati direttamente alla R.C.P. In genere, questa offerta collegata è estesa anche ai nuclei familiari>>.

Per conoscere di più sull’offerta di polizze di responsabilità civile professionale: Generali Ina Assitalia di Avellino è in Viale Italia, 277. Per informazioni: 0825 28761.


Spot

Spot

Spot