Archivio Cucina e Gastronomia Senza categoria

Raduno Vespa Club Avellino alla scoperta delle “Strade del Vino”

Gli amanti della mitica Vespa scaldino i motori. Sta per arrivare il Raduno Interregionale del Vespa Club Avellino, immancabile appuntamento per gli appassionati del “due ruote” più romantico e affascinante in assoluto.

Un po’ come Audrey Hepburn e Gregory Peck attraversano la ‘Città Eterna’ alla scoperta delle sue meraviglie in “Vacanze romane” rendendo famoso in tutto il mondo lo scooter della Piaggio, così sono in procinto di fare tutti i partecipanti al raduno che affolleranno il centro di Avellino per poi intraprendere un percorso naturalistico ed enogastronomico dell’Irpinia.

Nota in agenda: domenica 26 maggio dalle ore 9.00 incontro davanti alla Villa Comunale, Corso Vittorio Emanuele.

Raffaele Terracciano, titolare di Terminio Motori Srl Avellino, ci racconta la sua lunga esperienza come organizzatore e propulsore dei raduni Vespa nel capoluogo irpino. <<Una storia che ha inizio nel lontano 1974, anno in cui organizzai il primo. Da allora, con una cadenza biennale, continuiamo questa importante tradizione, motivo di incontro e di continua scoperta di un territorio, quello della nostra provincia, del quale non devono mai essere dimenticate le bellezze e le eccellenze che può offrire. Due anni fa siamo riusciti a radunare un gran numero di Vespe, con nostra grande soddisfazione, e siamo sicuri che anche quest’anno saremo in tanti>>.

Come avviene l’iscrizione alla giornata di raduno? <<Sono già aperte le registrazioni dei partecipanti presso la nostra concessionaria a Viale Italia (Terminio Motori) oppure direttamente domenica mattina dalle ore 9.00, presso il banco di iscrizioni, prima di intraprendere il tour>>.

Un viaggio, un giro turistico, appunto, quello che vi porterà alla scoperta del territorio avellinese tra le eccellenze enogastronomiche. <<E’ anche questo il nostro obiettivo infatti – sottolinea Terracciano – Non solo l’amore per la Vespa ma anche per la nostra terra, soprattutto perché all’incontro partecipano persone di altre regioni e talvolta anche dall’estero. Il titolo che abbiamo voluto conferire al raduno è “Le strade del vino”, un prodotto che fa parte della nostra economia e della nostra cultura da sempre. Dopo la consueta benedizione e un giro per Avellino, ci sposteremo verso Atripalda, Chiusano San Domenico, San Mango sul Calore, Lapio, Taurasi, Sant’Angelo all’Esca e Luogosano visitando alcune delle cantine più importanti della provincia. Abbiamo scelto la data del 26 maggio proprio per far combaciare il nostro raduno con la manifestazione enoturistica “Cantine Aperte”, che promuove la cultura del vino>>.


Spot

Spot

Spot