fbpx
Renato Zero
Renato Zero
Spettacoli

Renato Zero in concerto al Palalottomatica di Roma.

L'attesa è stata lunga ma alla fine Renato Zero delizierà i suoi fan con una serie di concerti al Palalottomatica di Roma.

A partire dal 1 novembre 2019 Renato Zero sarà il protagonista assoluto di una serie di concerti al Palalottomatica di Roma che faranno da preludio al nuovo tour dell’istrionico artista romano.

Renato Zero, al secolo, Renato Fiacchini è uno dei cantautori italiani da più tempo presente sulla scena.

Poliedrico, eclettico, istrionico, Renato Zero è stato uno dei pochi in Italia, in grado di legare, l’affetto e talvolta, il delirio dei suoi fan, più alla sua immagina che alla produzione artistica.

Ecco le date dei concerti che Renato Zero terrà a Roma nel 2019 al Palalottomatica.

1 novembre 2019 Palazzo dello Sport Roma
3 novembre 2019 Palazzo dello Sport Roma
4 novembre 2019 Palazzo dello Sport Roma
6 novembre 2019 Palazzo dello Sport Roma

Prevendita Biglietti

I biglietti disponibili sui circuiti di prenotazione on line. Altre informazioni sul sito renatozero.com

Carriera

“È scoccata l’ora Zero!
La favola mia torna a raccontarsi…
Miriadi di Triangoli e un solo Carrozzone.
Mai più Sogni di latta, ma un mare di canzoni.
È lui, ancora e sempre lui: Zero il folle e tutta la sua gente.
Fate largo che arriva più vivo e più Presente!!! ” 

Ha avuto una carriera travagliata, con punte di successo estremo e rovinose cadute, ma di fatto non è mai stato dimenticato dai suoi fan, chiamati dallo stesso Zero, sorcini, soprannome che ha sostituito quello in voga negli anni ’70, Zerofolli.

La carriera di Renato Zero non è facile da sintetizzare in poche righe.

A 23 anni pubblica il primo album, No! Mamma no! dopo anni passati nei locali della capitale, tra travestimenti e spettacoli di forte impatto e frequentazioni nei locali in della Roma degli anni ’70.

Fu in quegli anni che si costruisce il personaggio Renato Zero, sempre agghindato di vestiti scintillanti, con un look mutuato dalla tradizione di quegli anni in Inghilterra.

Nonostante il suo eccesso nella proposizione della propria immagine, Renato Zero era solito proporsi con messaggi molto conservatori. Note le sue posizioni anti-abortiste, anti-droga e contro il sesso facile. Dopo il primo album, arriva Invenzioni nel 1974, con scarso successo.

La consacrazione giunge nel 1977 con il singolo, Mi vendo, che finisce a spron battuto sui circuiti delle neonate radio libere. Alla fine degli anni ’70 giungono altri due lavori: Zerolandia e EroZero.

L’artista Romano è sempre più osannato e porta in giro il suo spettacolo fatto di canzoni, musica e recitazione.

Gli anni ’80 si aprono con la collaborazione con il maestro Renato Serio, ma nel 1984 non piace la sua esibizione nello zoo di Roma. E’ l’inizio della prima caduta della stella di Zero, dalla quale alla fine del decennio, sembra riprendersi.

All’inizio degli anni ’90 inaugura il suo filone mistico intimista, che sembra far ricredere il pubblico che lo aveva abbandonato e riprendono i successi.
Nel 2007 ha inaugurato il MpZero Tour che lo ha portato in numerose città italiane con serate da tutto esaurito. I concerti continueranno per tutta l’estate e per l’autunno.

Ben 8 nel decennio del 1990 e 5 nei primi anni del 2000 sono gli album realizzati da Renato Zero. Da allora ancora altri album suggellati da una serie di concerti.

Spot

Spot

Spot