Home » Archivio » Rita Talks: il fashion blog che anticipa le tendenze moda
rita talks about
Si definisce una Fashion blogger “non convenzionale” e vanta oltre 30.000 mila visite al mese sul suo Rita talks About…, un blog che parla di moda, ma che racconta anche di arte, bellezza, eventi e Wedding.
Archivio Senza categoria

Rita Talks: il fashion blog che anticipa le tendenze moda

Si definisce una Fashion blogger “non convenzionale” e vanta oltre 30.000 mila visite all’anno sul suo Rita talks About…, un blog che parla di moda, ma che racconta anche di arte, bellezza, eventi e Wedding.

Lei è Rita Paola Maietta, giovane irpina laureata in Scienze della Comunicazione con un Master Polimoda in Fashion Marketing Communication e giornalista pubblicista.

Da qualche anno ha dato inizio al suo progetto, con una pagina Facebook collegata che conta oltre 2.700 followers, che le ha portato grandi soddisfazioni.

Ma partiamo dall’inizio. Come è nata l’idea di aprire un blog dedicato al vasto universo del fashion?

<<Fin da piccolina ho amato la moda, – ci spiega Rita – tanto da voler fare la stilista. Poi alle scuole superiori ho aperto il mio primo blog, una sorta di diario del tipo “flusso di coscienza”, e ancora l’esperienza fiorentina al Polimoda e l’attività di giornalista, tutti elementi che hanno contribuito ad accrescere la mia passione per la moda e per la scrittura in generale>>.

Come mai ti reputi una Fashion blogger “unconventional”?

<<Il mio è più un blog informativo sulle tendenze che un Fashion blog come lo sono la maggior parte. Non sono presenti numerose foto di me che indosso outfit. Lo reputo più come un magazine dove poter leggere recensioni sui prodotti, su esperienze e sfilate, trovare informazioni circa gli eventi, consigli sul mondo del matrimonio e non solo. Il blog ha rappresentato per me una iniezione di fiducia, uno strumento per non lasciare la mia terra concedendomi nuove valvole di sfogo e di guadagno. Certamente chiedendo in cambio un notevole sforzo creativo e ideativo, che presuppone una propensione a reinventarsi costantemente>>.

Cosa pensi del fenomeno Fashion blogger che sta spopolando anche in Italia, soprattutto negli ultimi tempi?

<<E’ esploso in maniera prepotente, basti guardare il numero di blogger invitate alle sfilate e agli eventi mondani. Se da un lato ci sono personalità molto interessanti che giustamente dettano moda, dall’altro coloro che cercano l’improvvisazione ritenendo, erroneamente, questo un modo molto semplice per raggiungere risultati e successo. Ritengo dunque che si tratti di un fenomeno da tenere sotto controllo da parte delle aziende, per selezionare nel modo migliore a chi affidare la propria comunicazione. Aggiungo, però, che al Sud Italia (in particolare sul nostro territorio irpino) le aziende dovrebbero considerare di più questo trend di successo, cercando di affidarsi maggiormente agli esperti di comunicazione per le proprie iniziative>>.

Impossibile a questo punto non chiederti un personale parere sulle tendenze moda primavera/estate 2014 ?

<<Per la stagione primaverile si sta assistendo a un grande ritorno della pelle, mai tramontata ma tornata in maniera prepotente. Largo uso di maglioni di filo. Gonne a ruota per la tipica donna “a clessidra” anni Cinquanta. Tante camicie con colli gioiello e anelli come se piovesse. Plateau out, decolleté in. In vista dell’estate invece crop-top abbinati a pantaloni a vita alta oppure a gonne lunghe. Maxi-dress indicatissimi infine sia per la città sia per il mare>>.

Tra le rubriche del tuo blog si fa notare la sezione dedicata al Wedding, tua grande passione ed elemento molto importante per l’economia mondiale nonostante la crisi, che muove settori differenti, dai fiori agli abiti, dalle location per ricevimenti a bomboniere e oggettistica. Ci sono consigli da tenere sempre a mente per una sposa che si appresta ad affrontare il grande passo?

<<Ho avuto diverse esperienze in questo settore, come testimonia il mio blog, essendo stata anche parte attiva della comunicazione di un noto atelier irpino e avendo potuto collaborare ultimamente con Enzo Miccio. Ciò che mi sento di dire alle ragazze che devono scegliere il proprio abito da sposa è di recarsi in negozio con le persone che veramente contano, evitando situazioni di ansie e stress; di scegliere il proprio vestito in tempi giusti (circa 6-7 mesi prima) prevenendo eventuali imprevisti e consentendo aggiustamenti e modifiche; di provare comunque stili differenti perché mai dire mai: spesso accade che si scelga proprio un modello che non si era preso in considerazione. Come tendenza dell’anno, ritorno al pizzo e anche alla manica lunga, sulla scia dell’abito di Kate Middleton>>.

On line : Rita talks About


Condividi sui social: