A Giugno, Rock in Roma 2012
Archivio Senza categoria

Rock in Roma 2012: il più grande evento rock italiano

Peccato per la defezione last minute dei Deep Purple, ma l’evento promette più che bene. Per un mese, nella capitale del mondo per definizione, l’eterna Roma, all’ippodromo delle Capannelle si alterneranno veri e propri mostri sacri del rock.

Proprio grazie alla capacità organizzativa e di attrazione, il rock in Roma è attualmente il festival rock italiano più atteso. In soli tre anni, l’evento estivo della capitale è riuscito a superare almeno dal punto di vista dell’appeal, l’altra kermesse rock italiana, l’Heineken Jamming Festival che quest’anno ha traslocato in quel di Milano, lasciando la tradizionale location del Parco San Giuliano di Mestre a Venezia.

[wp_bannerize group=”Adsense 160″] Il Rock in Roma aprirà i battenti il 7 giugno con gli Afterhours che saliranno sul palco insieme alla band statunitense The Afghan Whigs.

Il 25 giugno 2012, con uno start di tutto rispetto ci saranno gli Incubus a dare decibel alle casse. La band americana ha arricchito l’interessante calendario di eventi in programma.

Nemmeno il tempo di riprendere le forze che a Roma approderanno gli inglesissimi Portishead. Lo sbarco a le Capannelle della band di Bristol è fissato per il 27 giugno.

Il mese che saluta l’estate si chiude con il botto. Già sold out, infatti, il concerto dei Radiohead, in programma il 30 giugno, ma c’è chi giura che qualche tagliando è ancora rintracciabile on line o attraverso una ricerca last minute. Se la fortuna non vi aiuta, la band inglese ha fissato ben 4 date in Italia, dopo l’esordio romano.

Estate romana anche per i Negrita ed il loro dannato Vivere tour 2012. Il gruppo fiorentino, nome ispirato da una canzone dei Rolling Stones, saranno in capitale il 5 luglio.
Per chi ha qualche capello bianco ma ancora tanta energia, l’appuntamento imperdibile è quello del 9 luglio. Roberth Smith traslocherà da Milano a Roma con i suoi The Cure.

Nemmeno 24 ore di pausa per un nuovo amarcorde. Purtroppo il Re Lucertola non ci sarà, ma potrà deliziarsi comunque nell’ascoltare i suoi fidi Ray Manzarek e Robby Krieger, rispettivamente tastierista e chitarrista dei Doors. I due festeggeranno, non senza nostalgia, insieme a migliaia di fans, i 40 anni di pubblicazione di L.A Woman, uno degli album più suggestivi della band.

L’11 luglio si cambia genere. Spazio L’ex Articolo 31, il rapper J-Ax, porterà in scena il suo repertorio hip hop e crossover.

Poi una breve pausa, prima del gran finale. Il 17 luglio a Le Capannelle ci sarà Lanny Kravitz. Sarà l’ultimo album del 2011, Black and White America, il leit motiv della comparsa romana per l’artista newyorkese. Il giorno dopo, il 18 luglio, passerà il testimone ai Kasabian, ex gruppo spalla degli Oasis, ed una delle relatà emergenti più interessanti. .
Prima della serata di chiusura, quando la scena sarà tutta dei Beach Boys ed il loro pop rock psichedelico, ci sarà spazio, il 20, per una parentesi italiana made in Puglia, con Caparezza ed il suo sfrontato sound.

Per un mese dunque, l’ippodromo della Capannelle sarà affollato dai purosangue pop rock della scena mondiale ed italiana.

Per raggiungere il Rock in Roma bisogna arrivare in via Appia Nuova. In metropolitana dalla stazione Termini fino alla fermata Capannelle, col bus da Cinecittà, con il bus n° 654 direzione Via delle Capannelle o da Colli Albani bus n° 664.

Per chi arriva in auto dal Grande Raccordo Anulare prendere l’uscita 23 “Appio San Giovanni” Via Appia Nuova, direzione Roma.


Spot

Spot

Spot