fbpx
hristmas in jazz with Shawnn Monteiro e Walter Ricci, accompagnati da Elio Coppola, drums, Antonio Capasso, hammond, e Sandro Deidda, sax.
Spettacoli

Sabato alla Rassegna dei Senzatempo è “CHRISTMAS in JAZZ”



Se ami il Jazz e la classica atmosfera natalizia, sabato sera all’ Hotel de la ville di Avellino c’è una serata da non perdere: Christmas in jazz with Shawnn Monteiro e Walter Ricci, accompagnati da Elio Coppola, drums, Antonio Capasso, hammond, e Sandro Deidda, sax.

Artisti straordinari, un sound incredibile, un repertorio che ci ricorda la storia della musica, che ci ricorda magiche atmosfere, che ci concede ancora uno spazio per sognare, per sperare in un cambiamento, in una nuova strada che la musica può aiutare a costruire.

Shawnn Monteiro si esibisce in tutto il mondo e con artisti incredibili, della caratura di  Mongo Santamaria, Clark Terry, Ray Brown, Lionel Hampton , per non parlare poi della collaborazione con la  Nelson Riddle Orchestra. Senza difficoltà, con capacità funamboliche si destreggia tra i repertori più disparati nell’ambito della musica afroamericana.

Swing, latin, blues e gospel non hanno segreti o percorsi sconosciuti per Shawnn.

Sfogliando semplicemente le pagine della sua biografia  si comprende ben presto come la musica sia linfa che le scorre da sempre nelle vene. Figlia di Jimmy Woode, contrabbassista di Duke Ellington, Shawnn cresce masticando jazz. Ancor giovanissima viene scoperta da Mongo Santamaria con la cui band intraprende impegnative tournée.  Subito il suo carisma, e l’enorme vocalità le consentono di conquistare il grande pubblico.

Modelli di riferimento Carmen Mcrae e la Vaughan, la Monteiro ha dalla sua una notevole dinamicità, un timbro unico, un notevole senso del ritmo, il tutto condito da grande classe ed eleganza. Accanto a lei un giovane cantante jazz, un vero talento, una sorpresa, per l’enorme capacità di intrattenere il pubblico grande alla capacità vocale, allo swing, al sorriso travolgente.

Per lui il jazz, una vera esigenza, un modo di essere che lo ha da subito travolto e coinvolto divenendo parte fondamentale della propria vita. L’incontro che gli cambia la vita quello con Stefano di Battista, da quel momento nulla sarà come prima.

Apprezzatissimo a livello internazionale  grazie ad una padronanza vocale e timbrica che consentono anche a lui di destreggiarsi con facilità tra i generi e le sonorità più ampie. Recente la sua apparizione al Monk Competition,  e sul Palco con Hugh Coltman e la divina Dianne Reeves.

Il 12 dicembre  i Senzatempo vi aspettano presso l’Hotel de la Ville alle ore 21.00, minuto più, minuto meno!! Per info e prenotazioni : info.senzatempo@libero.it;

Spot

Spot

Spot