Home » Costume e Società » Scommesse online, è caccia ai pronostici sicuri.
scommesse on line
A rivoluzionare il mondo delle scommesse sportive è stato il web.

Scommesse online, è caccia ai pronostici sicuri.

Le scommesse online hanno rivoluzionato il mondo dei giochi sportivi. Un giro d'affari da miliardi di euro. Tutti a caccia del risultato vincente.

E’ forse il settore che negli ultimi anni ha conosciuto il maggior tasso di crescita, sia in termini di coinvolgimento che, soprattutto, di fatturato.

Sono numeri impressionanti, quelli sviluppati dalle scommesse sportive online, che solo nel mese di dicembre 2018 hanno fatto registrare, in Italia, per gli operatori autorizzati un margine di oltre 47 milioni di euro.

Nel mondo, il giro d’affari ha superato i 44 miliardi di euro.

Se è vero che siamo un popolo di commissari tecnici, quale occasione migliore per dimostrare tutte le competenze acquisite sul campo (e attraverso il monitor di una tv) se non una scommessa online sul calcio?

E fa nulla che non sempre a tali (presunte) competenze corrispondano vincite reali.

Le Scommesse su internet, dal pronostico sicuro alla bolletta.

In fondo, per lo scommettitore, la fase più esaltante della scommessa è nello studio, nel percorso preliminare che conduce a “giocare la bolletta”, nelle intuizioni che sperano si rivelino vincenti. Proprio come farebbe un buon commissario tecnico per sorprendere l’avversario di turno.

A rivoluzionare letteralmente il mondo delle scommesse sportive è stato, naturalmente, internet.

La sua immediatezza, la capacità di avvolgere l’utente attraverso la rete dei cookies e strategie spinte di comunicazione push hanno in breve tempo contagiato tutti, al punto che le più classiche scommesse sportive online, quelle legate in particolare ai campionati di calcio di tutto il mondo, in Italia hanno finito per dare un… calcio addirittura al Totocalcio, il più antico e conosciuto gioco d’alea legato al mondo della pelota.

E per modificare i tempi ed i ritmi del bravo scommettitore.

Che oltre a prendere confidenza con termini quali “Over”, “Under”, “Gol/NoGol” ha imparato a conoscere a menadito il palinsesto del giorno, fondamentale per poter fare analisi, comparazioni, studiare le serie storiche per giungere infine al pronostico “sicuro” sul quale si baserà la sua scommessa.

Cosa riserverà il futuro al gioco online (e ai giocatori) non è ancora del tutto chiaro.

Se da un lato il Decreto Dignità ha imposto, a partire dal mese di giugno 2019, un ridimensionamento netto della pubblicità sui giochi e le scommesse sportive, dall’altro le società che si occupano della raccolta, ma anche le leghe sportive, hanno già cominciato a far sentire la propria voce per far si che la regolamentazione non interferisca in maniera netta sul business.

Tanti, troppi gli interessi in campo. Al punto che appare difficile ipotizzare uno stop repentino alla pubblicità del gioco d’azzardo. Scommettiamo?