fbpx
Giancarlo Barbieri con Salvatore Maresca, e lo staff di 13 Salumeria & Cucina a Salerno
Giancarlo Barbieri con Salvatore Maresca, e lo staff di 13 Salumeria & Cucina a Salerno
Cucina e Gastronomia

Sertura a Pranzo con… “13 Salumeria & Cucina Salerno”.

Salvatore Maresca, direttore del ristorante salernitano, racconta la sua esperienza e i suoi gusti, promuovendo i vini della cantina avellinese Sertura.

“Il valore di un buon vino non lo determina il prezzo, ma le storie e i valori che sa trasmettere”.

Inizia così la chiacchierata con Salvatore Maresca, chiamato all’inizio del 2017 a dirigere 13 Salumeria & Cucina che Antonio Angrisani, patron dello stellato  Casa del Nonno 13 & Osteria di Mercato San Severino, ha aperto al Corso Garibaldi di Salerno.

Nella cabala il 13 è un numero che indica fortuna, buon auspicio.

Un numero che tra mattoni in tufo, travi in legno e pavimenti maiolicati risuona un po’ ovunque, a cominciare dal menù che propone, a pranzo, interessanti colazioni di lavoro (abbondanti nella scelta dei piatti e nella quantità delle proporzioni) a 13 euro o, alla sera, degustazioni a 31 euro, che altro non è che il solito 13 capovolto.

E molto intelligente è stata la scelta di affidare a Maresca, giovane partenopeo con quella concretezza che fa solo bene a chi fa impresa e a chi fruisce dei servizi offerti, la direzione di uno di quei locali in cui capisci di star bene appena varchi la grande porta scorrevole in vetro.

In cucina, a dare il la tra fuochi e padelle, c’è Giovanni Mellone di Pagani che a 35 anni vanta un curriculum di tutto rispetto arricchito da esperienze “stellate” sia in Costiera che in Trentino.

“Che ci scelgano per un pranzo di lavoro o per una cena romantica – racconta Maresca – il nostro obiettivo non cambia: chi si accomoda da noi deve poter star bene, mangiare con gusto e apprezzare quella tradizione gastronomica che è un vanto per la Campania”.

La carta dei vini  di 13 Salumeria & Cucina di Salerno

Un posto di rilievo, nella selezione di gusto proposta al 13 Salumeria & Cucina, lo hanno i vini, con una cantina particolarmente fornita a cui Maresca tiene particolarmente.

Tra le etichette che fanno bella mostra di sé nell’area riservata al nettare degli dei, spiccano i bianchi ed i rossi griffati Sertura, la cantina avellinese di Giancarlo Barbieri che piace sempre più al pubblico salernitano.

I Vini Sertura

“Sono vini che hanno un’anima, che raccontano un percorso che comincia nella vigna – annota il direttore di 13 Salumeria & Cucina –. Sono perfetti sia per chi ha un rapporto più estremo con il calice, sia per chi adora bere, e bene, qualcosa di fresco.

Sono vini che si abbinano alla perfezione con tanti piatti.

Il Fiano di Avellino Docg, ad esempio, è perfetto con il baccalà fritto, il Greco di Tufo Docg con una tartare di pesce mentre l’Aglianico Doc lo preferisco con una carne dal condimento forte, come il maialino iberico marinato con salsa di soia”.

Tra gli obiettivi, nemmeno tanto celati, di Salvatore Maresca c’è quello di abbattere quel muro di abitudinarietà che, sia in fatto di cibo che di vini, sembra caratterizzare il popolo salernitano e campano in generale.

“Attraverso la ricerca sul territorio è possibile trovare tanti ottimi prodotti – conclude Maresca – , proprio come accaduto con Giancarlo Barbieri ed i suoi vini, che aiutano a far comprendere quanta qualità esista dalle nostre parti”.

Una qualità che va incentivata, sostenuta, promossa. Per fare …13 !

  • 13 Salumeria e Cucina Corso Garibaldi 214 Tel. 089.9951350
  • Sertura Vini d’irpinia Telefono +39 08251910307 Cellulare +39 388.899.2450 Sito web www.sertura.it

Leggi anche

Spot

Spot

Spot