Home » Cucina e Gastronomia » Sertura Taurasi DOCG 2016: l’Irpinia in Tavola.
Taurasi DOCG Sertura 2016
Taurasi DOCG Sertura 2016
Cucina e Gastronomia

Sertura Taurasi DOCG 2016: l’Irpinia in Tavola.

Vellutato. Fruttato. Intenso. Persistente. Il Taurasi 2016 Sertura DOCG non delude e accompagna egregiamente i tanti piatti a base di carne che abbondano sulle tavole irpine.
Taurasi docg 2016 Sertura
Taurasi docg 2016 Sertura

Si ottiene dai vigneti di Torre le Nocelle tramite un approccio tecnico che prevede l’accurata selezione di uve autoctone, vinificazione in purezza e uso sapiente dei legni per conferire carattere ed esaltare i sapori di un prodotto che ha fatto dell’Irpinia una delle aree protagoniste nel panorama enologico mondiale.

Annata molto soddisfacente, intensità sensoriale e passione hanno reso l’ultimo Taurasi 2016 Sertura un vino pieno di carattere, ideale per accompagnare le pietanze ricche e saporite che si trovano sulle tavole irpine.

Soprattutto in vista delle festività pasquali e con l’arrivo della stagione primaverile con grigliate di carne in pieno stile conviviale.

Per un pranzo di Pasqua con i fiocchi, notoriamente a base di carne, sulle tavole avellinesi c’è infatti l’immancabile Taurasi, “re dei rossi”.

Non solo con le carni rosse, tra cui spicca l’agnello, ma anche con la prelibate e saporite “pizza chiena” o con quella con le erbe, tipiche della Pasqua contadina campana.

Un buon bicchiere di Taurasi sicuramente nobiliterà ulteriormente anche una bella fetta di casatiello napoletano che, nonostante 400 anni di storia e la sua origine partenopea, spopola ormai in tutta la cucina regionale pasquale.

E proprio parlando di tradizione e valori del territorio, la produzione del Taurasi DOCG Sertura vuole esprimere nel miglior modo possibile il carattere e i sapori della sua terra di provenienza trasferendo sulle tavole un vino riconoscibile per intensità e sentori distintivi.

Taurasi docg 2016 Sertura
Taurasi docg 2016 Sertura

Nel rispetto del suo illustre passato, la cantina produce quindi vinificando in purezza un vino che fin dalla sua prima annata ha incontrato il consenso di critica e amanti del buon bere e che anche a Pasqua si propone come idea perfetta per omaggiare amici e parenti con un delicato ma intenso tuffo tra le migliori specialità avellinesi.

Impossibile descrivere fino in fondo tutta la complessità organolettica che si cela in questo nettare d’uva. Si può solo stappare una bottiglia, brindare in compagnia e inebriarsene.

Oltre al Taurasi, come dimenticare infine il ben noto e diffusamente apprezzato Aglianico DOC Sertura, robusto e corposo, ideale compagno di pranzi e cene all’insegna dei migliori sapori della locale tradizione gastronomica di stampo contadino.

Per tutte le informazioni: Vini Sertura telefono 0825.1910307 – 388.8992450.


Condividi sui social: