Week End a Acireale

Una foto di Acireale

Guida Turistica per un fine settimana a Acireale in Sicilia, Italia.

di

La città di Acireale, adagiata su di un costone lavico dell'Etna,  rappresenta uno degli esempi più fulgidi del barocco siciliano.

Comune della provincia di Catania, Acireale conserva magnifici tesori architettonici e monumentali, espressioni di un periodo barocco che ha lasciato una forte impronta in questa città. Buona la disponibilità di alberghi e hotel per week end da ricordare nel tempo.

Gli splendidi palazzi che si affacciano sul centro storico sono stati in gran parte costruiti in seguito al terremoto del 1693 che distrusse molti centri della Sicilia orientale.

Il centro della città è la piazza del Duomo, un tempo chiamata piazza del cinque d’oro perché la disposizione delle aiuole ricordava l’omonima carta da gioco.

La cattedrale, dedicata alla Ss. Annunziata e Santa Venere ha una facciata bicroma in stile neogotico realizzata dal Basile. Sulla piazza si affacciano anche il Palazzo comunale e l’antico teatro Eldorado, costruzioni imponenti che contribuiscono a regalare una certa austerità a tutto l’ambiente circostante.

Lungo corso Vittorio Emanuele e Corso Umberto, le principali arterie della città, si possono incontrare le famose gelaterie di Acireale.



Una vacanza ad Acireale, cittadina sospesa tra il fuoco dell'Etna e la bellezza del mar Ionio, è anche l'occasione per trovare meritato relax presso i suoi eccellenti stabilimenti termali.

Nella zona sud del paese sorgono, infatti, le terme di Santa Venera, con le fonti di acqua sulfurea note già nell’antichità.

Attorniata da una natura bellissima e selvaggia, Acireale, con il tempo, ha imparato a convivere con gli opposti, destreggiandosi tra le bizze dell'Etna e le acque limpide del mar Jonio.

Oltre che per i suoi gelati, Acireale è famosa anche per la sfilata dei carri allegorici che si tiene durante i giorni del Carnevale e per il Teatro dei Pupi con la chanson de Roland che ancora oggi attira tanti visitatori nelle sue rappresentazioni che si tengono nel Museo dei Pupi dell’Opera di Turi Grasso.

 L'amore per l'arte e la cultura si respira ovunque, la tendenza alla fastosità e il talento decorativo si rivelano anche nella gastronomia tipica.

La cucina è assai varia, ma su tutto spiccano i piatti a base di pesce - dai primi ai secondi - grazie alla posizione geografica che ha fatto di Acireale una città di mare e di pesca.

La "creatività" di Acireale si esprime anche nella pasticceria e nei dolci.

In primo luogo, la granita di limone o di mandorla. Ricca e fantasiosa la pasticceria: la pasta di mandorla, i cannoli di ricotta, di crema o di cioccolato, le zeppole di riso.

Deliziose e scenografiche le caratteristiche coppe di gelato.