Week End a Piazza Armerina.

Sicilia

Guida Turistica per un fine settimana a Piazza Armerina in Sicilia, Italia.

di

Piazza Armerina è il più importante centro della provincia di Enna.

Città ideale per chi abbia voglia di trascorrere una vacanza all’insegna della cultura e del relax, immersa in freschi boschi, Piazza Armerina è una splendida città d’arte, caratterizzata dalla presenza di splendidi mosaici.

Già attivo in epoca romana, furono i Normanni a trasformare e rendere fiorente il centro di Piazza Armerina. Passeggiare nei vicoli e nelle piazze della città dà l’impressione di visitare un museo en plein air.

Nella centrale Piazza Garibaldi si resta incantati di fronte alla cupola della Cattedrale ma anche al cospetto del Palazzo di Città, del Palazzo Capodarso, della chiesa di Fundrò e dell’ex convento dei Benedettini. Edifici che compongono un unicum architettonico di impareggiabile bellezza.



Alle spalle del convento si trova il quartiere Castellina che ruota intorno alla chiesa di Santa Veneranda e all’antica Torre Castellina. In Piazza Santa Rosalia si il seicentesco Palazzo Trigona di Canicarao.

Poco più avanti si può ammirare il convento di San Francesco col balcone del Gagini prima di rimanere incantati di fronte alla maestosità del Duomo, edificato ai primi del ‘600, al cui interno sono conservati dipinti e sculture di grande pregio artistico.

 Proseguendo lungo la Via del Monte si incontrano alcuni edifici degni di attenzione: Palazzo Geraci, il Monastero della Trinità, il Palazzo dei marchesi di Roccabianca, la Chiesa degli Angeli Custodi, la Chiesa di Santa Maria della Catena. Nel quartiere Monte si trova il Castello Aragonese, costruito nel XIV secolo e numerosi palazzi patrizi.

Da non perdere il quartiere Canali e il borgo rurale del Casalotto. Alla località Casale si trova l’omonima Villa romana costruita tra il III ed il IV secolo d.C., con le sue 60 stanze ed oltre 3500 mq di mosaici.

Dal 12 al 14 agosto a Piazza Armerina si svolge il Palio dei Normanni, rievocazione storica in abiti d’epoca.