Spettacoli Teatro

Silvio Orlando in scena con “Il Nipote di Rameau”

Il Nipote di Rameau”, capolavoro satirico di Denis Diderot, scritto, diretto e interpretato da Silvio Orlando è in queste settimane in scena nei migliori teatri italiani.

Lo spettacolo di Silvio Orlando si fonda sul grande classico del teatro francese che racconta la parabola grottesca di un musico fallito, cortigiano convinto, amorale per vocazione.

Un uomo privo di prospettive, che ribalta con sconcertante lucidità la visione del bene e del male, del genio e della mediocrità.

Una figura controversa dietro la quale si celano le paure dello stesso filosofo francese, che perde i propri riferimenti etici nella tumultuosa e fervida società del XVIII secolo.

Un teatro molto attuale, che mancava dai palcoscenici italiani dagli inizi degli anni Novanta; uno spettacolo che ben si sposa con le profonde e repentine mutazioni avvenute nel corso del Ventesimo secolo.

Riadattato da Edoardo Erba e da Silvio Orlando, “Il Nipote di Rameau” torna dunque a teatro dopo oltre vent’anni di assenza per appassionare il suo pubblico e far rivivere il dialogo satirico scritto da Diderot nel quale vengono discusse questioni di etica ed estetica.

Mattatore del palcoscenico un grande Silvio Orlando, tra gli attori maggiormente apprezzati del cinema nostrano, che ha lavorato con illustri nomi della regia da Nanni Moretti a Paolo Virzì, da Pupi Avati a Gabriele Salvatores.

Accanto a lui, lo spettacolo vede la partecipazione di Amerigo Fontani e Maria Laura Rondanini, moglie di Orlando, accompagnati dal clavicembalista Simone Gullì, il quale crea il suggestivo tappeto sonoro delle scene di Giancarlo Basili e i costumi di Giovanna Buzzi.


Spot

Spot

Spot