Costume e Società Economia e Lavoro

Smart working e famiglie: come tagliare le spese in bolletta?

Lo svolgimento del lavoro in modalità agile rappresenta una delle rivoluzioni portate dalla difficile situazione legata alla pandemia del 2020. L’applicazione dello smart working ha infatti consentito a molte aziende di continuare a offrire i propri prodotti o servizi nonostante tutto, preservando di fatto moltissimi posti di lavoro e portando avanti numerose attività presenti nel nostro Paese e all’estero; allo stesso modo, lo smart learning ha permesso agli studenti di proseguire i loro percorsi di formazione.

Tale importante rivoluzione, particolarmente apprezzata dalla maggior parte dei lavoratori della Penisola, ha però portato a un sensibile aumento dei consumi e delle spese per le famiglie. Vediamo più nel dettaglio i dati degli studi di settore, cercando di capire in che modo è possibile intervenire per non stravolgere il bilancio familiare.

Quanto spende una famiglia in smart working?

Secondo quanto riportano gli studi di settore del 2020, le famiglie che hanno una fornitura di luce e gas attiva nel mercato tutelato hanno speso in media 1.647 euro all’anno, ossia 550 euro per la bolletta dell’energia elettrica e 1.097 euro per quella del gas. Con lo smart working l’aumento stimato per ogni famiglia è del 32% sull’energia elettrica e del 31% sul gas. Diversa invece la situazione di coppie e single: per le coppie è stato previsto un aumento dei consumi rispettivamente pari a 21% sulla luce e del 22% sul gas, mentre per chi vive da solo si parla di un aumento del 29% sulla luce e del 22% sul gas.

Come risparmiare sulle bollette?

Per evitare che una situazione di questo tipo arrivi a gravare in maniera eccessiva sul proprio bilancio annuo è bene prendere in considerazione alcuni accorgimenti che possono rivelarsi molto utili in ottica di risparmio. Prima di tutto è doveroso considerare i vantaggi dati dal passaggio al mercato libero, che per una famiglia implicherebbe un risparmio di circa 130 euro per la bolletta della luce e di 265 euro per quella del gas; anche sul web è possibile valutare le diverse proposte dei gestori e scegliere quale tra le migliori offerte per luce e gas si rivela più adatta per le proprie necessità. In vista dell’arrivo dell’estate, poi, è bene assicurarsi che la casa sia ben isolata termicamente, per evitare un uso eccessivo del climatizzatore, che purtroppo finisce per pesare non poco sui costi complessivi.

Inoltre, mai sottovalutare l’importanza della scelta degli elettrodomestici e delle lampadine da usare in casa: meglio preferire apparecchi efficienti, controllando la classe energetica alla quale appartengono, e possibilmente smart, per ottimizzare i consumi ed evitare il più possibile sprechi inutili. In questo modo si darà il proprio importante contributo alla tutela dell’ambiente e si ridurranno notevolmente le spese, nonostante l’investimento iniziale che potrebbe sembrare alto.

Scopri di più su: