La Pasta nell'Italia meridionale.

La pasta nel Sud Italia 

Tra Maccheroncini, Busa, spaghetti, Fusilli, paccheri, Lenguine, passatelli, schiaffoni, strangozzi ecco la guida alle migliori produzioni dei pastifici italiani del Sud.

Quando si mangia, sia parla e si scrive "pasta", bisogna considerare che la Campania e l’Emilia Romagna sono le zone con la maggiore tradizione.

La pasta in Campania

Lungo il Golfo di Napoli, spicca la pasta di Gragnano, i famosi paccheri, con trafila dorata e alta aderenza ai sughi.

In provincia di Avellino, a Montemarano e Castelvetere, da non perdere la maccaronara, pasticcio fatto a mano ottimo con sughi ben conditi.





 

La pasta in Calabria

In Calabria, comuni a tutta la regione si possono assaggiare gli scilateddi, spaghetti arrotolati molto piccoli, , fatti a mano utilizzando un ferro da calza. Si abbinano alla perfezione con sughi di pesce e di carne. La lavorazione degli scilateddi prevede una lunga preparazione che termina con l’asciugatore al sole della pasta.

La Pasta in Basilicata

In Basilicata la pasta tipica sono i cavatieddi, lavorati freschi, a cui viene data la forma tonda a conchiglia. 
E’ un piatto della tradizione contadina, per la quale la pasta assume un ruolo fondamentale. Si dice infatti che i cavatieddi fossero preparati per la domenica e gustati con “le scarpe eleganti”, indossate appunto nel giorno di festa.





La pasta in Puglia

La Puglia, che tra l’altro è la regione con la maggiore produzione di materia prima per la pasta, il grano, è famosa nel mondo per le orecchiette, cucinate in vari modi ma principalmente con le cime di rapa.  Secondo la zona in cui ci si trova, le orecchiette in Puglia assumono diversi nomi: recchietelle, chiocorelle, strascenati. Oltre che con le rape, l’abbinamento più frequente e con i pomodorini freschi.

La pasta in Molise

E’ in Molise, che la pasta è una vera e propria istituzione.

I formati tipici sono svariati, i più comuni sono i cavatelli, le cazzarieglie che sono spaghetti lunghissimi prodotti principalmente nella zona di Vastogirardi, i ravioli scapolesi, da Scapoli in provincia di Isernia e le taccozze, a forma di rombo.

Anche il Molise può vantare produzioni tipiche locali di Fusilli e Cavatelli.

Al sud Italia, inoltre, altri formati non hanno una origine territoriale ben definita, come per esempio i fusilli, ormai preparati in tutte le regioni meridionali o gli gnocchi, che a seconda della forma assumono diversi nomi.

Generalmente, le ricette che meglio si abbinano alla pasta delle regioni meridionali, sono quelle che prevedono la preparazione con pomodori freschi, o pesce.

Non di rado gli abbinamenti avvengono con sughi di verdure e battuti.

 









Articoli Correlati