gaming online
Tecnologia

Perché lo streaming ha cambiato e cambierà per sempre il gioco online?

C’è un settore del mondo dell’online che continua incessantemente a evolversi: quello dell’intrattenimento e del gaming. Sono passati solo pochi anni da quando gli appassionati hanno avuto la possibilità di giocare su internet o di collegare le proprie console alla rete. E oggi è già tempo di salutare la nuova rivoluzione basata sullo streaming. Una rivoluzione che è già in atto e che promette di cambiare per sempre il mondo del gioco.

Uno dei primi effetti dello streaming, ovvero della trasmissione in tempo reale di contenuti audio e video, è stato la nascita del live gaming. Una modalità che ha dato nuova linfa ai casinò online, riportandoli in vetta alle classifiche delle piattaforme preferite dagli utenti di tutto il mondo. Grazie allo streaming, infatti, gli appassionati possono giocare partite di blackjack, slot, roulette ecc come se si trovassero fisicamente in una delle sale da gioco più famose. Durante le sessioni le telecamere riprendono i tavoli da varie angolazioni e i croupier in azione. Il tutto mentre si affrontano avversari in carne e ossa sparsi in ogni angolo del pianeta.

Senza lo streaming e senza la possibilità di avere audio e video in real time tutto ciò non sarebbe possibile e molto probabilmente i giochi da casinò sarebbero rimasti ancora ancorati alle tradizioni e al gameplaying più classico.

Strettamente legato allo streaming è il cloud gaming, probabilmente uno dei trend più importanti che caratterizzeranno gli anni a venire e che oggi inizia a muovere i primi passi. Nel cloud gaming la stessa tecnologia che viene utilizzata per riprodurre film e musica sulle piattaforme più famose, viene applicata ai videogiochi, permettendo di giocare in diretta sul device scelto.

Al momento sono tre i servizi che si spartiscono la fetta principale di questo nuovo mercato. GeForce Now, cloud gaming di Nvidia, è stato il primo ad arrivare in ordine di tempo e oggi vanta un catalogo con moltissimi titoli da poter giocare ovunque. Il suo principale concorrente è Google Stadia, ovviamente di proprietà del celebre motore di ricerca. È stato lanciato nel 2019 e al momento di scrivere conta il maggior numero di utenti registrati.

Di recente anche il colosso Amazon ha annunciato l’ingresso nel mondo del cloud gaming con il suo Amazon Luna. Il servizio al momento è disponibile solo negli Stati Uniti e ha un costo mensile di pochissimi dollari. I giochi di Luna vengono trasmessi in streaming dall’infrastruttura di cloud computing AWS di Amazon. Lo stesso funzionamento di Amazon Prime e di Netflix. In più è disponibile anche un controller pensato appositamente per giocare con i titoli presenti nel catalogo.

Quella del cloud gaming rappresenta una rivoluzione e una sfida per le grandi case che producono console. In futuro, molto probabilmente, basterà acquistare un controller e sottoscrivere un abbonamento mensile per avere a disposizione centinaia e centinaia di giochi di ultima generazione. E Sony e Microsoft potrebbero essere costrette a correre ai ripari.

Il gioco sulla “nuvola”, però, è ancora molto lontano dallo sfruttare al massimo il suo potenziale. In questo momento i problemi più grandi riguardano l’uso della banda larga e la necessità di reti con la potenza giusta per supportarla. Solo per fare un esempio. Per giocare in modalità Full HD con Stadia dallo smartphone servono circa 13 GB l’ora. Numero che scende a 4,5 se si porta la grafica a 720p. Ma che è ancora abbastanza elevato se pensiamo alla potenza delle connessioni attualmente presenti in alcune zone del mondo.

E alla quantità di dati “trasportati” si somma la questione della velocità. Il lag e la latenza generati dai collegamenti più lenti rischiano di rendere l’esperienza di gioco poco soddisfacente per i gamer più esigenti. Un problema sentito in particolar modo da chi gioca per professione e ha sempre bisogno del massimo delle performance.

In tal senso la svolta potrebbe arrivare con l’implementazione in pianta stabile delle Reti 5G. La loro potenza e velocità potrebbe rappresentare il volano per la decisiva affermazione del cloud gaming.

Scopri di più su: