Archivi tag: Bomboniere di nozze Avellino

Le bomboniere, ultimo (e atteso) atto del matrimonio.

E’ l’ultimo atto, quello che chiude la cerimonia. Ed è l’unico elemento che non manca mai, dai matrimoni da mille e una notte alle più sobrie delle feste nuziali.

Si tratta delle bomboniere, vero e proprio elemento di commiato dagli invitati al proprio matrimonio.

La scelta in questo campo è vastissima, si va dagli oggetti funzionali ai più classici “souvenir di un giorno” che magari finiranno anche ad impolverarsi sulle mensole ma rappresenteranno comunque un ricordo imperituro di una coppa di amici, familiari, conoscenti che ha pronunciato il fatidico “si”.

La prima cosa da decidere per scegliere le bomboniere, come tutto del resto, è il budget disponibile, considerando che nella voce bomboniere per il Matrimonio dovrà essere calcolato anche il topper cake, le statuine da mettere sulla torta e che di fatto introducono alla consegna delle bomboniere e che sempre più spesso vengono scelte in abbinamento con le bomboniere.

Poi, occorre stabilire se si vuole optare per una o “funzionale” o che funga esclusivamente da “gingillo estetico” e souvenir.

Il consiglio è quello di immaginare che cosa si vuol trasmettere agli ospiti della cerimonia e rendere la bomboniera perfettamente in linea con quello che è stato individuato come il filo conduttore del proprio matrimonio.

L’unico errore da non compiere è quello di rimandare la scelta agli ultimi giorni.

Se si vuole una bomboniera esclusiva e personalizzata che lasci davvero il segno, occorre muoversi in tempo, per non arrivare con acqua alla gola a scegliere un pensiero massificato e industriale.

L’esclusività e l’hand made sono sempre più richiesti.

Ovviamente in questo caso occorre valutare i tempi.

La realizzazione di bomboniere personalizzate e fatte a mano richiede più tempo di fabbricazione e per questo non bisogna mai considerarlo un impegno marginale negli innumerevoli step organizzativi di una cerimonia nuziale.

E per chi ritenga, invece, la classica bomboniera sia un inutile orpello? Le soluzioni alternative non mancano.

Come quella di investire il budget previsto per l’acquisto delle bomboniere in beneficenza o per opere solidali e rendere partecipi i propri ospiti della scelta compiuta.

Magari non tutti gli invitati saranno felici, ma di certo da qualche parte nel mondo ci sarà qualcuno che vi ringrazierà.

Il Filo di Arianna a Fontanarosa, abiti da sposa e bomboniere artigianali.

Riannodare tradizioni, esperienze e passioni sopite e rilanciarle nel mercato globale grazie al web.

Una storia di legami e di nuove sfide arriva da Fontanarosa, cuore dell’Irpinia laboriosa.

Una storia che si dipana tra i fili degli antichi mestieri e delle moderne tecnologie, tra i talenti della manualità e la cura del bello.

Il Filo di Arianna, bomboniere artigianali.

A scriverla due giovani donne, Gina e Arianna Di Fronzo, madre e figlia che hanno dato vita ad una fiorente attività artigianale nel settore della sartoria e delle creazioni per eventi mosse dal legame più profondo che possa esistere, quello che lega appunto una mamma alla propria figlia.

Il Filo di Arianna vede la luce in piena estate, nel 2014, da un’idea di Arianna Di Fronzo.

A motivarla, la sua passione per le creazioni artistiche e la voglia di mettersi in discussione nel suo paese natio, all’indomani della maturità classica.

Mancavano, però, tre elementi fondamentali per mettere in pratica le idee di Arianna: l’esperienza, la guida, la saggezza.

Sartoria artigianale a Fontanarosa.

In altre parole, le doti di mamma Gina che, in gioventù, si dilettava con ottimi risultati con ago e filo.

“Dopo vent’anni non avrei mai immaginato di ritrovarmi tra macchine per cucire, stoffe e fili colorati – confessa mamma Gina – . Mi sono lasciata convincere dall’entusiasmo di Arianna, dando il la ad un’avventura che ha la sua straordinarietà proprio nel nostro indissolubile legame”.

In pochi mesi i lavori sartoriali di Gina e le creazioni artigianali di Arianna seducono Fontanarosa e varcano i confini del paese.

Dalle zone  limitrofe, sempre più spesso, in tanti varcano l’arco in pietra della bottega delle due donne.

A colpire (e piacere) sono la fantasia e la qualità delle bomboniere per nascite, matrimoni, compleanni realizzate e ricamate nel laboratorio de Il Filo di Arianna a Fontanarosa.

Tutto realizzato in maniera assolutamente artigianale, dal disegno alla successiva applicazione su sacchetti, fiocchi, fiori in tessuto.

Bomboniere ed accessori per battesimi, comunioni e matrimoni in provincia di Avellino.

Con le sue mani Arianna Di Fronzo dà forma e vita ad ogni accessorio che può contribuire a rendere unico e fortemente personalizzato un evento speciale: dai segnaposto per la tavola ai runner, dalle bomboniere fatte a mano ai sacchetti portaconfetti e ai ricami sugli abiti.

Abiti che mamma Gina provvede a cucire personalmente, seguendo le tecniche artigianali di un tempo, quelle apprese nelle antiche sartorie tradizionali.

Oggi come allora, Il Filo di Arianna firma abiti da sposa e per cerimonia in provincia di Avellino, trasformando in una creazione unica gli input e le idee di chi, quell’abito, dovrà indossarlo per un’occasione speciale.

Da alcuni mesi, grazie al web e ai social network, i lavori di Gina e Arianna raccolgono consensi anche fuori dai confini provinciali, a testimonianza dell’appeal che la qualità e la tradizione artigianale del made in Irpinia sono in grado di riscuotere.

Per Informazioni

  • Il Filo di Arianna, via Municipio 1, Fontanarosa ( Avellino) Telefono 366 524 1612 –  Pagina facebook 

Leggi Anche 

Fotogallery

“Incantesimi”, quando la bomboniera di nozze è arte e creatività.

Quello delle bomboniere è un mondo in cui si rischia davvero di perdersi se non ci si affida a mani esperte.

Come quelle di Teresa Laudonia, titolare di Incantesimi, il primo negozio e-commerce irpino di bomboniere.

Incantesimi, da quando è nato, ha soddisfatto gli sposi e gli invitati al matrimonio di tutta Italia, avendo spesso ricevuto commesse non solo da Avellino e dalla Campania, ma da molte regioni italiane.

“La tendenza è quella di personalizzare topper cake e bomboniere – spiega Teresa Laudonia – si va dal semplice ricordino, per una spesa contenuta, a creazioni più elaborate, con specifiche richieste da parte dei convolanti a nozze”.

Per chi ama lasciare un segno è possibile creare una cornice personalizzata per foto, da consegnare agli invitati con la foto ricordo della torta, scattata con una polaroid e confezionata al momento.

Il vantaggio della personalizzazione, derivante dalla manifattura artigianale è che ogni bomboniera non sarà mai uguale all’altra, ma per garantirsi l’esclusiva e l’originalità occorre “prenotare almeno 60 giorni prima della cerimonia – spiega la creatrice di Incantesimi – soprattutto per gli oggetti più elaborati e che necessitano di una personalizzazione minuziosa”.

Tra le bomboniere più richieste, Incantesimi crea candele personalizzate o con la foto degli sposi o con una immagine o frase scelta da loro, portagioielli di terracotta decorati in porcellana fredda con soggetti personalizzati, portafoto con riproduzione degli sposini.

Tutti gli oggetti sono arricchiti da confezioni e confetti.

“Un altro capitolo ricco di sorprese della sezione bomboniere è rappresentato dalla vastissima gamma di segnaposto per i tavoli degli invitati”. Questi, generalmente abbinati alle bomboniere e realizzati sempre artigianalmente, possono variare dai gessetti profumati, alla calamita o portachiavi.

Vasta la proposta anche di Topper Cake:

“Si va dai classici sposini personalizzati secondo le richieste, riproducendo magari l’abito della cerimonia, ed anche le caratteristiche fisiche degli sposi novelli ai personaggi o soggetti a tema, secondo l’organizzazione del matrimonio. Non manca chi vuole riprodurre anche gli animali domestici, o magari vuole essere riprodotto sul topper con bandiera e sciarpa della squadra del cuore”.

Grandissima anche la richiesta di topper con sposini in divisa. A differenza di quelli creati con la pasta di zucchero, che col passare del tempo vanno incontro a deterioramento, i topper in porcellana fredda di Incantesimi, dopo aver assolto al ruolo di impreziosire la torta nuziale, diventeranno la bomboniera per gli sposi, e potranno essere conservati per sempre, si spera, a ricordo dell’evento.

Per quanto riguarda i costi, la spesa media si aggira intorno ai 15 euro, per la bomboniera, già confezionata con scatola, confetti e portaconfetti.

Per i topper si parte dai 50 euro per la coppia base di sposini fino ad incrementare il prezzo per ogni specifica personalizzazione richiesta.

Più economici i segnaposto, il cui costo varia dai due ai 4 euro.