Archivi tag: cioccolato

Nasce in Irpinia il Cioccolatino all’Olio Ravece.

Intensità e persistenza, sensibilità e carattere: da un lato la tenacia dell’Olio extravergine di Oliva “Ravece”, dall’altro la delicatezza del cioccolato.

Dalla sperimentazione continua, condita da quel pizzico di follia della passione, nasce il primo Cioccolatino all’Olio “Ravece”, un cadeau per palati fini griffato “Il Mulino della Signora”.

Una realizzazione made in Irpinia al 100%, che mette insieme due eccellenze della gastronomia locale, il “Ravece” prodotto dall’azienda agricola di Sturno, con il cioccolato finissimo del “Galeone” di Antonio Garofalo.

L’idea di unire Olio e Cioccolato è un vecchio pallino di Gianfranco Testa, che nel raccontare come si è giunti all’equilibrio perfetto ricorda i tempi della prima intuizione.

«E’ una sperimentazione che viene da lontano, dagli anni in cui con il compianto Tommaso Vitale, che continuo a ritenere uno dei massimi esperti e conoscitori del mondo dell’olio, si disquisiva, tra una conversazione ed un assaggio, degli abbinamenti possibili: Olio e mozzarella e, per estensione, Olio e ricotta ma anche Olio e panna cotta. Da una di queste conversazioni venne fuori il lampo: unire Olio e cioccolato al latte».

Antonio Garofalo e Gianfranco Testa

Per giungere al prodotto finale c’è voluto tempo. L’accostamento si era rivelato sin dall’inizio straordinario. Bisognava, però, trovare il punto di equilibrio che esaltasse sapori e caratteristiche di ciascun ingrediente, senza che uno predominasse sull’altro.

Il Cioccolatino all’Olio di Oliva Extravergine “Ravece”, la cui ricetta è coperta dalla massima riservatezza, entrerà in produzione entro la fine dell’anno in diversi formati e composizioni.

La combinazione più suadente resta quella con il cioccolato al latte, la cui dolcezza si sublima con le note piccanti del “Ravece” in una long tail gustativa difficile da dimenticare.

Ma anche l’abbinamento con il cioccolato fondente si è rivelato un perfetto accompagnamento alla degustazione dei più pregiati distillati.

In attesa dell’avvio della commercializzazione, il Cioccolatino all’Olio di Oliva “Ravece” sarà una delle chicche riservate, alla prossima riapertura, ai clienti della luxury country house “Il Mulino della Signora” di Sturno, un raro bacio della buonanotte per chi ama sognare. Con gusto.  

*Nella foto in allegato Antonio Garofalo e Gianfranco Testa.

Altre Informazioni

IL MULINO DELLA SIGNORA

Luxury Country House. Contrada Sterparo Sturno, Avellino.

T. +39 0825 43 72 07 M. +39 335 52 36 175

Cioccolato ed olio extravergine d’oliva e risvegli il cervello

Che cosa fa bene al cervello? Domanda da un milione di euro se si pensa che stiamo parlando di un organo delicatissimo che si occupa di una buona parte delle funzioni vitali di un organismo.

Ma ciò non scoraggia le continue ricerche scientifiche in giro per il mondo, portate avanti da team di specialisti di prestigiose università.

I Benefici per il cervello dell’olio extravergine di oliva

E’ il caso delle recenti indagini sugli effetti benefici di alimenti quali l’olio extravergine di oliva e il cioccolato quali metodi rispettivamente per combattere l’Alzheimer e per “lubrificare” il cervello delle persone anziane.

Il primo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori.

I risultati evidenziano come l’olio extravergine d’oliva rappresenti un’arma anti invecchiamento, importante elemento anche per trattare preventivamente alcuni danni di tipo neurologico legati all’età e a patologie quali l’Alzheimer senile. 

Lo studio è stato condotto su dei topi transgenici portatori di alcune alterazioni legate all’Alzheimer.

In seguito a una “cura” di due mesi di oleuropeina aglicone, il principale fenolo presente nell’olio extravergine di oliva, si è assistito all’assenza di deficit cognitivi e comportamentali ancora presenti negli animali non trattati.

Un pezzo di Cioccolato e risvegli il cervello

Come pure le ricerche condotte sul cioccolato, questa volta provenienti da oltreoceano, precisamente dalla Harvard Medical School di Boston e pubblicate sulla rivista “Neurology”.

Attraverso uno studio condotto su 60 anziani ultrasettantenni, di cui un parte ha dovuto bere per un mese due tazze di cioccolata calda al giorno, si è appurato, al termine del periodo prefissato, che coloro che presentavano una limitata circolazione cerebrale hanno visto ripristinata la corretta circolazione sanguigna con conseguente miglioramento delle attività cognitive e delle proprie performance.