Archivi tag: cucina fiorentina

Trattorie e ristoranti tipici a Firenze, ecco dove mangiare bene i piatti della cucina toscana.

Le Trattorie ed i ristoranti tipici dove mangiare bene a Firenze sono un po’ ovunque. Nel centro storico, tra Ponte Vecchio, Galleria degli Uffizi, Palazzo Pitti ma anche in periferia, dove è più facile, magari, gustare un buon piatto tipico della cucina toscana e della cucina fiorentina.

Mangiare bene e spendere poco a Firenze è possibile, se sai dove andare, un po’ come succede a Roma, a Napoli, a Milano, a Bologna o ad Avellino.

Le ricette tipiche della cucina fiorentina sono ormai note in tutto il mondo e sono sempre più i turisti che raggiungono Firenze non solo alla scoperta delle bellezze architettoniche e dei musei della culla del Rinascimento, ma anche per gustare un piatto della tradizione in una trattoria o in un ristorante tipico.

Anche l’aspetto economico, però, va preso in considerazione. Si fa presto a dire di aver pranzato o cenato da Dio a Firenze, se potete permettervi un conto a tre cifre prima della virgola.

Mangiare bene e spendere poco a Firenze, è possibile. Anche in un ristorante o una trattoria del centro storico di Firenze.

Cosa mangiare nei ristoranti e nelle trattorie di Firenze

Ci sono alcuni piatti tipici della cucina fiorentina che vanno assolutamente provati sulle rive dell’Arno.

La pappa al pomodoro, la ribollita, il lampredotto, la bistecca, il ragù di cinghiale e i crostini con il lardo di Colonnata.

Ovviamente questi piatti tipici della cucina toscana vengono proposti in quasi tutti i ristoranti e trattorie di Firenze.

Sapere dove mangiare bene e spendere poco a Firenze è quello che fa la differenza.

Dove mangiare bene a Firenze

Osteria del Cinghiale Bianco

Partiamo da Borgo San Jacopo, una strada dal fascino fiorentino, impreziosita da botteghe artigiane, a pochi metri dal Ponte Vecchio.

Troviamo l’Osteria del Cinghiale Bianco, una location sapientemente allestita dove il richiamo alla storia è costante.

Se volete subito tuffarvi nelle prelibatezze della cucina toscana non potete non iniziare dall’antipasto proposto e composto da salumi di cinghiale, salumi tipici toscani, bruschette al pomodoro, crostini toscani, fettunta, lardo con pane tostato.

All’Osteria del Cinghiale Bianco si può assaggiare la vera pappa al pomodoro fiorentina, per poi passare alle bistecchine di cinghiale alla griglia, oppure optare per la trippa alla Fiorentina.

Il Trippaio del Porcellino

In Piazza del Mercato nuovo, a 13 passi dalla statua del Porcellino, si trova l’ambulante Il Trippaio del Porcellino, che come dice l’insegna, prepara “Lampredotto senza compromessi dal 1893”.

E’ forse la massima espressione italiana della coniugazione dello street food con la tradizione.

Trippa e lampredotto, conditi con la salsa verde ed il brodo di cottura, adagiate in soffici panini, o da consumare sul posto.

Bisogna fare la fila e presidiare la cottura, perchè al Trippaio del Porcellino, solitamente il sold out è quasi immediato.

Trattoria da Ruggiero

Uscendo dal centro storico, immediatamente fuori porta Romana, è possibile assaporare i piatti tipici della cucina fiorentina in uno dei locali che rappresentano la storia delle osterie fiorentine.

In via Senese ci si imbatte nella Trattoria da Ruggero, dove la Ribollita è un rito che rispetta le antichissime tradizioni.

Si va dai classici antipasti di salumi, ai crostini toscani alle puntarelle. Tra i primi, oltre alla Ribollita ed alla Pappa al Pomodoro vale la pena provare i pici strascicati. Per i secondi si sceglie tra i 4 tipi di bollito con cimalino, lingua, zampa o palombo, oppure, se optate per la griglia, la scelta varia dalla lombatina di vitella, al piccione, e l’immancabile fiorentina.

Perseus

Se volete gustare, invece, la vera bistecca fiorentina e forse anche la più buona di Firenze, occorre spostarsi dal centro storico. Nei pressi di piazza della Libertà troviamo Perseus. La garanzia di questo locale è data dal fatto che si trova fuori dai circuiti turistici ed è frequentato per lo più dai fiorentini.

Basterebbe lasciare la parola alle immagini per comprendere di che tipo di bistecca alla fiorentina stiamo discutendo.

Ci piace segnalare che sul menù, a lettere cubitali, si avvisa la clientela che la Fiorentina “non si può fare più cotta”.

Trattoria Da Burde

Chiudiamo la selezione di trattorie e ristornati tipici di Firenze con un locale che non ha nemmeno bisogno di presentazioni.

In via Pistoiese si trova la Trattoria da Burde. E’ talmente nota che sul sito internet della Trattoria non hanno ritenuto necessario mettere in evidenza il “chi siamo”. Sarà la proverbiale spocchia fiorentina, ma se lo possono permettere.

Il menù è ricco di interessanti proposte che rispecchiano la tradizione fiorentina.

Abbiamo dovuto selezionare alcune portate da non perdere: Antipasto Toscano di affettati misti e con crostino di fegatini di pollo, Minestra di farro e fagioli, Ribollita, Pasta e fagioli, Farinata gialla con cavolo nero, Carabaccia, Cacciucco di ceci , Pappa al pomodoro, Pasta al pollo scappato, al ragù bianco di Chianina, al sugo di prosciutto, Stracotto di Chianina,  Peposo di razza Calvana, Trippa alla fiorentina, Lampredotto, Braciole rifatte in salsa con patate, pecora in umido, gallina, lesso, zampa, zampetti e codino di maiale, lingua.