Archivi tag: Curiosità

Cioccolato ed olio extravergine d’oliva e risvegli il cervello

Che cosa fa bene al cervello? Domanda da un milione di euro se si pensa che stiamo parlando di un organo delicatissimo che si occupa di una buona parte delle funzioni vitali di un organismo.

Ma ciò non scoraggia le continue ricerche scientifiche in giro per il mondo, portate avanti da team di specialisti di prestigiose università.

I Benefici per il cervello dell’olio extravergine di oliva

E’ il caso delle recenti indagini sugli effetti benefici di alimenti quali l’olio extravergine di oliva e il cioccolato quali metodi rispettivamente per combattere l’Alzheimer e per “lubrificare” il cervello delle persone anziane.

Il primo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori.

I risultati evidenziano come l’olio extravergine d’oliva rappresenti un’arma anti invecchiamento, importante elemento anche per trattare preventivamente alcuni danni di tipo neurologico legati all’età e a patologie quali l’Alzheimer senile. 

Lo studio è stato condotto su dei topi transgenici portatori di alcune alterazioni legate all’Alzheimer.

In seguito a una “cura” di due mesi di oleuropeina aglicone, il principale fenolo presente nell’olio extravergine di oliva, si è assistito all’assenza di deficit cognitivi e comportamentali ancora presenti negli animali non trattati.

Un pezzo di Cioccolato e risvegli il cervello

Come pure le ricerche condotte sul cioccolato, questa volta provenienti da oltreoceano, precisamente dalla Harvard Medical School di Boston e pubblicate sulla rivista “Neurology”.

Attraverso uno studio condotto su 60 anziani ultrasettantenni, di cui un parte ha dovuto bere per un mese due tazze di cioccolata calda al giorno, si è appurato, al termine del periodo prefissato, che coloro che presentavano una limitata circolazione cerebrale hanno visto ripristinata la corretta circolazione sanguigna con conseguente miglioramento delle attività cognitive e delle proprie performance.

Vuoi mantenere l’abbronzatura il più a lungo possibile? Ecco cosa mangiare.

Siete tornati dalle vacanze e volete mantenere a lungo l’abbronzatura ? Ecco cosa mangiare durante la giornata per far durare più a lungo il colorito estivo !

Una serie di consigli per gli appuntamenti quotidiani con il cibo potranno essere una aiuto naturale e molto efficace.

La pelle perde infatti i pigmenti di melanina (grazie ai quali risulta colorita) in circa 25-28 giorni, in quanto nell’arco di questo periodo avviene il ricambio cellulare e la conseguente perdita dell’abbronzatura.

Ma il cibo può essere un utile alleato per prolungare il tanto amato colorito dell’estate.

La Colazione

Si parte con la colazione (ma lo stesso può valere anche per la merenda o snack pomeridiano). Importantissimo è mantenere una buona idratazione perché la pelle abbronzata tende a diventare secca. Per questo è consigliabile bere circa due litri di acqua al giorno, iniziando proprio dalla mattina.

Sicuramente è utile consumare frutta fresca (meglio se di colore giallo o arancione) oppure yogurt con cereali, pane al sesamo con marmellata di albicocche, o centrifugati di frutta (come quello di papaia e carote).

Per aumentare la morbidezza e l’elasticità della pelle è consigliabile consumare noci, mandorle e sesamo che sono ricchi di grassi sebo-simili, sostanze che forniscono all’epidermide parte del nutrimento utile.

Se ne suggerisce quindi l’utilizzo come ingredienti per dolci o pane, oppure come spuntino di frutta secca.

Cosa mangiare a pranzo e cena

Per il pranzo e per la cena, sono adatti ortaggi di colore giallo o arancione (come carote e peperoni) o verdura a foglia verde scuro (come spinaci e cicoria), utili in quanto trasformano la vitamina A in betacarotene.

Per stimolare in modo naturale la melanina, è utile assumere la tirosina, un particolare aminoacido presente in carne, pesce, formaggi, uova e legumi.

Con questo non si pretenda di rimanere abbronzati tutto l’anno ma sicuramente si cercherà di evitare l’inaridimento della pelle per mantenerla più idratata e luminosa.

Dimenticavamo, attenzione all’aria condizionata in ufficio ed in auto: è micidiale contro l’abbronzatura 😉