In Primo Piano: Dental Clinic Italia

Si chiama “odontofobia” e interessa oltre la metà delle persone. La paura di andare dal dentista è un fenomeno che non ha età e non ha tempo. Essa si manifesta non solo nel timore di patire il dolore, ma anche nell’ansia di non riuscire a controllare le proprie reazioni nel momento in cui si è costretti ad affidarsi totalmente alle mani dello specialista dei denti. Una paura, quella legata ai denti, che sa di ancestrale, forse perché intimamente collegata alla fondamentale importanza che questi elementi ricoprono nella vita di ogni essere vivente, dalla primaria necessità di masticazione alla non secondaria necessità estetica. Parlare, mangiare, ridere: gesti spontanei e naturali che interessano il sistema dentale e la bocca in generale. Se dunque oltre metà della popolazione vive l’esperienza dentistica con grande ansia, costringendo molti a evitare, magari posticipando più e più volte, gli interventi, oppure recandosi dal dentista esclusivamente in caso di emergenza e in situazioni ormai degenerate, la medicina cerca…

Sigillatura dentale nei bambini

Una corretta igiene dentale inizia da bambini, di pari passo con la prevenzione della carie fin dal momento in cui i denti da latte lasciano il posto a quelli permanenti. Si chiama “sigillatura” la procedura che consente di prevenire la formazione di pericolosi processi cariogeni, in particolar modo sui denti molari, nei pazienti più piccoli. Come spiegato dal team di dentisti della Dental Clinic Italia di Salerno (informazioni allo 089 6307986 – Numero verde 800 135 844), è infatti proprio durante il periodo della comparsa dei molari permanenti (intorno ai 6 anni di età) che il consumo di alimenti ricchi di zucchero aumenta e nel contempo si assiste a un diffusamente scarso, e talvolta poco efficace, utilizzo di spazzolino e dentifricio, anche dovuto all’ubicazione molto arretrata dei denti in questione che ne rende più difficile una pulizia ottimale. A tali condizioni si unisce ancora la particolare conformazione dei denti molari, dotati di numerosi piccoli solchi tali da facilitarne l’aggressione da parte di…

La carie, una delle patologie più diffuse nella popolazione che intaccando i tessuti duri del dente ne comporta gradualmente la distruzione, interessa largamente anche la popolazione in età pediatrica. Quali sono le cause scatenanti e quali le attività di prevenzione da attuare per proteggere la salute dentale dei più piccoli ? A quale età portare proprio figlio dal dentista ? Ne abbiamo parlato con il team di specialisti della Dental Clinic Italia di Salerno, che da anni incoraggia alla prevenzione fin dalla tenera età. Proprio per questo motivo consigliano di portare dal dentista i bambini il prima possibile, anche per farli abituare da subito al controllo dentale. Tra i fattori per i quali si manifesta la carie ci sono le ridotte difese, una dieta ricca di carboidrati fermentabili e una flora batterica cariogena. Per quanto riguarda il primo elemento scatenante la carie, è da considerare l’azione protettiva esercitata dalla saliva, in quanto essa contiene sistemi antimicrobici e immunitari. In questo caso, per…

Non sempre la cattiva igiene orale è la sola causa di disturbi ai denti. Sicuramente non si può prescindere da un corretto utilizzo di spazzolino, dentifricio, collutorio, o da controlli periodi dal proprio dentista, ma un ruolo non da poco svolgono anche le cattive abitudini assunte in modo meccanico che fanno dimenticare anche le eventuali conseguenze scaturenti. Bere bevande dolci o gassate, ad esempio, danneggia i denti. Il perché è semplice da spiegare: l’azione dello zucchero e dell’anidride carbonica erodono le difese dentali. Il modo migliore per assumerle è quindi berle rapidamente, evitando che il liquido sosti a lungo in bocca. Anche mangiare cibi acidi (agrumi ad esempio) contribuisce all’erosione dello smalto. Importante lavare i denti a distanza di un’ora circa usando un dentifricio ricco di fluoro. Tra le cattive abitudini legate all’alimentazione, ci sono ancora gli spuntini consumati in tarda sera (soprattutto se dolci), in quanto in questo modo aumenta la presenza nella saliva di elementi batterici cariogeni. Un…

La perdita di un elemento dentario rappresenta uno dei maggiori traumi che una persona possa vivere data l’importanza che la dentatura assume nella vita sociale di un individuo: già solo il naturale e spontaneo atto del sorriso diventerebbe invece forzato e ragionato. Non si conosce esattamente quando emerse l’idea primordiale di inserire un dente artificiale in un alveolo per sostituirvene uno mancante, ma sicuramente intorno alla metà del Novecento iniziano a essere progettati i primi impianti che poi hanno dato luogo alle moderne tecniche di implantologia dentale. Si tratta di importanti risultati per la medicina odontoiatrica che riabilitano funzionalmente un paziente affetto da mancanza totale o parziale dei denti. Ma in cosa consiste precisamente l’implantologia? Quali i vantaggi e le caratteristiche? L’equipe medica della Dental Clinic Italia di Salerno ci chiarisce che l’implantologia rappresenta fondamentalmente l’inserimento di pilastri nell’osso mandibolare o mascellare che, una volta integrati nell’osso stesso, supportano uno o più denti artificiali a sostituzione di quelli naturali assenti.…

Non di rado ci si lamenta degli odontoiatri. E non è una novità. Anche le indagini di settore continuano a dimostrarlo: “troppo costoso”, “poco chiaro”, “non ho nemmeno capito cosa mi abbia messo in bocca”. Tutto questo, unito alla pigrizia e alla incuranza delle persone, opera a discapito della salute della propria bocca. Come si capisce se si ha a che fare con un buon dentista serio e professionale quando si è alle prese con il classico mal di denti  ? Ci sono strumenti utili al paziente per impostare nel modo migliore il proprio rapporto con chi si occupa della sua salute dentale? Per individuarli abbiamo chiesto un parere al team di specialisti della Dental Clinic Italia, con sede a Salerno. Quello che è emerso è molto chiaro: l’importanza del preventivo scritto, da sottoporre al paziente prima di intraprendere un qualsiasi ciclo di cura o un intervento dentistico, può rappresentare uno strumento utile, se non necessario, per chiarire e definire…

Difendere i denti dall’attacco della carie? Una ricerca condotta da un team di dentisti delle Università La Sapienza di Roma e la Statale di Milano sostiene che una corretta prevenzione dipenda anche dal tipo di cena che si consuma. La sera, infatti, sarebbe consigliabile restare leggeri, non solo per la linea ma anche per preservare la salute dentale. I risultati di tale indagine, nell’ambito degli studi sulla concentrazione di glucosio nella saliva successiva ai pasti, dimostrerebbero che una cena troppo ricca di alimenti caratterizzati da un elevato indice glicemico possono favorire la comparsa di carie, nonostante si effettui il lavaggio dei denti. E’ dimostrato, infatti, che il glucosio tende ad accumularsi durante la notte, quando si riduce il flusso salivare, producendo di conseguenza una concentrazione maggiore di zucchero che resta a contatto con i denti durante tutte le ore notturne. La ricerca dimostra che la saliva raccolta la mattina, dopo il risveglio, sul gruppo di volontari risultava molto elevata e…