Archivi tag: eventi napoli

Napoli Gay Pride: non solo carri !

Napoli si prepara ad accogliere il Gay Pride 2012 Il 30 giugno in strada l’orgoglio napoletano delle diversità.

C’è tutta Napoli, dalla Terrazza di San Martino, a piazza Del Gesù, passando per i Decumani, piazza Dante, piazza San Domenico Maggiore ed altri luoghi famosi della Capitale del Sud, nello spot presentato per annunciare l’edizione del 2012 del Napoli Pride.

Programma e Percorso Napoli Pride

Sabato 30 giugno 2012, la data designata, per riportare e far ripartire da Napoli, la battaglia per il riconoscimento dei diritti e per l’estensione delle tutele per chi non si riconosce nella presunta normalità dell’amore tra sessi differenti e nella famiglia fondata su uomo e donna.

Ancora incerto il programma della giornata, che vedrà protagonisti per un giorno le associazioni che promuovono le rivendicazioni di lesbiche, gay, bisessuali e trans gender, insieme alle associazioni culturali, sindacali, studentesche, universitarie e politiche che supportano la battaglia per l’estensione dei diritti e contro la discriminazione.

Già annunciati una serie di eventi che coinvolgeranno l’intera città, anche con lo scopo di riqualificare quartieri ed aree degradate, non solo sotto il profilo urbanistico, ma anche sotto l’aspetto sociale. Un velo di mistero cela ancora il percorso ed il regolamento per la sfilata dei carri.

In una città come Napoli, che nel corso della sua millenaria storia ha accolto, metabolizzato, riarrangiato e rielaborato, usi, costumi, stravaganze e dominazioni, il confronto culturale sulle diversità, sulla necessità di garantire i diritti a tutti i cittadini, nel rispetto delle leggi costituzionali e delle principali carte dei diritti umani del mondo.

Festival Omovies Napoli.

Il Napoli Pride, oltre alla consueta sfilata dei carri lungo le principali strade della città, vivrà di numerosi altri eventi collaterali, come il il Festival di Omovies – festival internazionale di Cinema LGBT di Napoli. Il festival, con ingresso gratuito, si terrà fino al 29 maggio presso il Palazzo delle Arti di Napoli in via dei Mille. Le proiezioni sono in programma tutti i giorni dalle ore 16,30 alle ore 19,30.

Coppa Davis: a Napoli la gara playoff.

 

La città di Napoli si conferma capitale italiana dello sport nel 2012 e, dopo aver ospitato le vele dell’America’s Cup si appresta a vivere un altro grande evento sportivo.

La Federazione Italiana Tennis ha infatti ufficializzato che sarà proprio la città partenopea ad ospitare, dal 14 al 16 settembre 2012, lo spareggio playoff di Coppa Davis tra Italia e Cile. La vincente della sfida giocherà, poi, la Coppa Davis 2013 in World League.

Al Tennis club Napoli la gara di Coppa Davis

Ad ospitare la tre giorni tennistica, sarà la terra rossa del Tennis Club Napoli, che ha sede nella Villa Comunale, a pochi passi dalla Rotonda Diaz, sul suggestivo Lungomare Caracciolo.

Per l’occasione, potrebbe essere allestito un campo proprio nei pressi della Rotonda, per regalare agli spettatori un panorama davvero unico.

In Davis , L’Italia imbattuta contro il Cile

In Coppa Davis contro il Cile l’Italia è imbattuta. Lo scorso anno, con la vittoria ottenuta a Santiago del Cile per 4-1 gli azzurri conquistarono l’accesso al tabellone principale della Davis a distanza di 12 anni.

La Coppa Davis di Tennis a Napoli dopo 17 anni

L’Italia del tennis torna a giocare in Coppa a Napoli a distanza di 17 anni. L’ultima volta accadde nel 1995, allorquando gli azzurri capitanati da Adriano Panatta si imposero per 4-1 alla Repubblica Ceca.

Nel capoluogo campano si è già messa in moto la macchina organizzativa che dovrà garantire un impeccabile servizio. A cominciare dall’ampliamento del campo di gioco che dovrà poter ospitare almeno 4000 spettatori.

Su di giri, per l’organizzazione dell’evento, è anche il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, che ha annunciato nuove iniziative per promuovere l’immagine migliore della città. Come già avvenuto per l’America’s Cup, il Lungomare di Napoli resterà interdetto al traffico veicolare, per garantire una fruizione totale di uno degli angoli più belli della capoluogo partenopeo a quanti non vorranno perdersi lo spettacolo sportivo di settembre.

Napoli Teatro Festival 2012: emozioni in scena.

Napoli, capitale del teatro e delle arti visive.  A giugno 2012 la quinta edizione del Napoli Teatro Festival Italia e la gustosa chiusura sul far dell’autunno.

Un mese di grandi spettacoli, happening, incontri con grandissimi autori teatrali, diviso tra l’estate e l’autunno. La formula del Napoli Teatro Festival Italia, in programma a Napoli per il 2012, divisa in due tronconi è particolarmente apprezzata dal grande pubblico.

Si parte il 7 giugno, con una serie di appuntamenti da non perdere e di altissimo profilo artistico, poi la chiusura temporanea, del 24 giugno, per poi riproporre dal 25 al 30 settembre una altrettanto mirabile appendice del Festival.

Si potrebbe definire, ormai, il Festival delle due stagioni, quello che da 5 anni va in scena a Napoli, toccando i punti di maggiore prestigio della città, dal punto di vista della produzione teatrale, ma non disdegna location suggestive a bordo mare con lo splendido scenario del Golfo.

L’edizione del 2012, inoltre, costituisce una vera e propria fase di sperimentazione e di avvio ad un progetto più ambizioso. Robert Wilson, regista e drammaturgo statunitense e Peter Brook, regista teatrale britannico, oltre ad essere ospiti del Festival 2012, saranno incaricati di inaugurare due progetti di durata biennale nella città del Vesuvio, per il Forum delle Culture del 2013.

Leit motiv di questa edizione del Napoli Teatro Festival: la leggerezza. Un tema che in teatro non vuol dire superficialità e banalità, ma la capacità di narrare in maniera semplice e accattivante i temi più solidi della interpretazione artistica.

L’anteprima del Napoli Teatro Festival  2012 è fissata per il 6 giugno, al Teatro San Carlo di Napoli, con l’esibizione dell’artista Noa, che proporrà un repertorio di canzoni della tradizione napoletana accompagnata dal Solis String Quartet e il chitarrista Gild Dor.

Per la sessione estiva, dal 7 al 24 giugno 2012, sono 5 i contenitori programmati: Weekend Apertura, Focus Nuova Scena Argentina, Focus Danza Israeliana, Nuova Drammaturgia e Weekend Chiusura.

Programma Napoli Teatro Festival 2012

Questo il calendario completo degli appuntamenti per genere, data e luogo di programmazione:

WEEK END DI APERTURA

  • • “The Makropulos Case” Uno spettacolo di Robert Wilson – Teatro Mercadante – 07/08/09 giugno
  • • “Un giorno tutto questo sarà tuo” Drammaturgia e regia Davide Iodice – Teatro San Ferdinando – 08/09/10 giugno
  • • “Igiene dell’assassino”  Da Amélie Nothomb Adattamento e Regia Alessandro Maggi – Teatro Nuovo – 08/09/10 giugno
  • • Tommy…non apro!!!Drammaturgia e regia Vincenzo Borrelli – Galleria Toledo – 10/11/12 giugno
  • • ‘E Feste a mmare A cura e con la regia di Antonella Monetti – Molo Cappellini (Nisida) – Dal 10 al 17 giugno

FOCUS NUOVA SCENA ARGENTINA

  • • “Los hijos se han dormido” Adattamento e regia Daniel Veronese – Teatro Nuovo – 13/14/15 giugno
  • • “Espía a una mujer que se mata “ Adattamento e regia Daniel Veronese – Galleria Toledo – 14/15/16 giugno
  • • “Tercer cuerpo” Drammaturgia e regia Claudio Tolcachir – Teatro Mercadante – Ridotto – 15/16/17 giugno
  • • “El viento en un violín” Drammaturgia e regia Claudio Tolcachir – Teatro Mercadante – 15/16/17 giugno
  • • “El tiempo todo entero” Drammaturgia e regia Romina Paula – Teatro di Corte – 15/16 giugno
  • • “La Omisión de la Familia Coleman” Drammaturgia e regia Claudio Tolcachir – Teatro Mercadante – 15/16 giugno

FOCUS DANZA ISRAELIANA

  • • “Null” Coreografia Noa Wertheim – Teatro San Ferdinando – 19/20 giugno
  • • “Bein Kodesh Le’Hol (Sacred and Profane)” Coreografia Rami Be’er – Teatro Politeama – 19/20 giugno
  • • “Birth of the Phoenix” Coreografia Noa Wertheim – Igloo (interno Parco Archeologico di Pausilypon) – 21/22/23 giugno
  • • “If At All” Coreografia Rami Be’er – Teatro Politeama – 22/23 giugno
  • • “Sensitivity to heat” Creazione Dafi Dance Group (Israeli Choreographers Association) – Teatro Pausilypon – 23/24 giugno

NUOVA DRAMMATURGIA

  • • “Museo delle Utopie” di Pietro Favari, adattamento installazioni e regia di Giuseppe Sollazzo – Grotta di Seiano (spettacolo itinerante) – 8/9/12/13/17/18 giugno
  • • “L’angelo della casa Omaggio a Emily Dickinson” Ideazione e Regia Giorgia Palombi – Real Orto Botanico – 12/13/14 giugno
  • • “Exils” Drammaturgia e regia Fabrice Murgia – Teatro Mercadante – 12/13 giugno
  • • “Ifigenia in Aulide” di Mircea Eliade, regia Gianpiero Borgia – Teatro Pausilypon – 12/13 giugno
  • • “Summer” di Edward Bond, traduzione Salvatore Cabras e Maggie Rose, regia Daniele Salvo – Teatro San Ferdinando – 14/15/16 giugno
  • • “Taking care of Baby “ di Dennis Kelly, regia Fabrizio Arcuri – Teatro Nuovo – 18/19/20 giugno
  • • “The Rerum Natura – progetto speciale da The End” Di Enrico Castellani, Valeria Raimondi – Sala Assoli – 18/19/20 giugno

WEEKEND CHIUSURA

  • • “Il teatro in cucina: Sartù” Testo Rosi Padovani – Cortile dell’Accademia di Belle Arti di Napoli – 20/21/22 giugno
  • • “The Suit” Adattamento, messa in scena e in musica Peter Brook, Marie-Hélène Estienne, Franck Krawczyk – Teatro Mercadante -22/23/24 giugno
  • • “Wonderland” Ideazione e regia Matthew Lenton – Teatro Sannazaro – 22/23/24 giugno
  • • “Yo, el heredero” Regia Francesco Saponaro – Teatro San Ferdinando – 23/24 giugno
  • • “A bocca piena” Un progetto di Mascia Musy – Sala Assoli – 23/24 giugno

 PROGRAMMA SETTEMBRE

  • • “Arrevuoto | settimo movimento” Progetto a cura di Maurizio Braucci, Roberta Carlotto – Auditorium Scampia – 25 settembre
  • • “Antigone” Di Valeria Parrella, Regia Luca De Fusco – Teatro Mercadante – 25/26 settembre
  • • “C’è del pianto in queste lacrime” Drammaturgia Antonio Latella, Linda Dalisi regia Antonio Latella – Teatro San Ferdinando – 28/29/30 settembre
  • • “TA-KAI-TA” Testo e Regia di Enzo Moscato – Teatro Nuovo – 28/29/30 settembre

A Maggio la Notte dei Musei 2012 in Italia.

Il 19 maggio 2012 non andare a dormire e scendi in strada a scoprire il patrimonio culturale italiano.

Il Ministero per i Beni Culturali aderisce, anche quest’anno, al progetto europeo “La Notte dei Musei”, che si terrà sabato 19 maggio. L’evento apre gratuitamente le porte dei musei e delle aree archeologiche in un orario insolito, consentendo a tutti di scoprire le bellezze artistiche fuori orario.

Tantissime le istituzioni culturali che partecipano a “La Notte dei Musei”, un’iniziativa che punta a coinvolgere anche i giovani alla scoperta dell’arte, della cultura, del bello.

Tra i tanti musei italiani che resteranno aperti di notte (dalle ore 20 alle 2) spiccano la Galleria d’Arte Moderna di Palermo, Città della Scienza a Napoli, la Galleria Nazionale di Parma, la Galleria Parmeggiani di Reggio Emilia, la Casa Natale di Gabriele D’Annunzio a Pescara, il Museo del Mare di Catania, il Museo della Casa Rossa a Capri, i Musei Civici di Como.

“La Notte dei Musei” può essere per molti l’occasione per organizzare un week end fuori porta per godersi appieno due giorni di svago e di belle scoperte.

Anche all’estero sono numerosi i musei che resteranno aperti in notturna il prossimo 19 maggio. Tra i più singolari, il Royal Observatory di Greenwich a Londra, la Cineteca Francese di Parigi, il Museo della Caricatura a Varsavia e tanti altri in quasi tutte le capitali europee.

Enrico Montesano in scena con Buon Compleanno.

Una festa col pubblico per festeggiare il suo 45° anno sul palcoscenico. Enrico Montesano, uno dei più acclamati attori comici italiani, torna in scena per regalare al pubblico pillole della sua storia artistica.

Dagli esordi al teatro di rivista fino ai personaggi creati dalla sua fantasia per il mondo della televisione. Buon compleanno è il one man show che il popolare attore romano porta in scena a partire dal 27 gennaio, quando farà il suo esordio sul palco del Teatro Augusteo di Napoli, dove rimarrà fino al 5 febbraio.

Il tour campano di Montesano proseguirà il 18 e 19 febbraio al Teatro Gesualdo di Avellino, il 24, 25 e 26 al Teatro Comunale di Caserta, l’11 e 12 febbraio al Teatro delle Arti di Salerno.

A festeggiare lo storico interprete del Rugantino sarà poi il pubblico milanese del Teatro Manzoni, dove Montesano rimarrà dal 28 febbraio al 5 marzo 2012.

Buon compleanno è una rivisitazione a tratti intimista della carriera di Montesano: a fianco dell’esaltazione dei personaggi che lo hanno reso celebre ci sarà spazio anche per un pizzico di nostalgia, legata all’assenza, dalla sua carriera, di spazi del teatro classico. E proprio per compensare tale “lacuna”, Enrico Montesano inserisce, tra una macchietta ed uno sketch assoli classici, veri e propri pezzi di bravura che raccontano tutto l’eclettismo dell’attore romano.

Sul palco Montesano è affiancato da quattro attori e dal “Non conforme jazz quartet” che contribuiscono ad esaltare la grandezza di uno dei più grandi show man d’Italia.