Archivi tag: Luci d’Artista Salerno

Luci d’Artista illumina il Natale a Salerno.

Salerno accende le luci sul Natale in Campania e lo fa, come accade ormai dal 2006, in grande stile.

Luci d’Artista è ormai un must nel periodo che precede e segue il Natale in Campania, un’attrazione che richiama centinaia di migliaia di visitatori da tutta Italia, pronti a trascorrere serate alternative in una città che fino al 19 gennaio 2020 è davvero incantata.

Luci d’artista è, ormai da anni, molto più di una semplice cornice luminosa natalizia.

E’ una grande esposizione di opere d’arte luminose, quella  inaugurata venerdì 15 novembre 2019, che abbracciano letteralmente piazze, palazzi, vicoli e giardini del centro storico salernitano, conferendo alla città una suggestione unica.

La Storia

L’evento di punta del Natale a Salerno e in Campania prese le mosse nel 2006, sulla scia di quanto accadeva nella città di Torino ormai dal 1998.

Non già una città che si illumina per prepararsi al periodo festivo invernale per eccellenza ma una vera e propria scenografia luminosa, con percorsi a tema in grado di tenere davvero cittadini e turisti con il naso all’insù.

Il gemellaggio con Torino

Negli anni, tra Salerno e Torino è nato un gemellaggio nel segno di Luci d’Artista, con le due città che si sono scambiate esperienze e coreografie.

La città di Salerno a partire dal 2009 ha allestito il suo percorso di luci riproponendo alcune delle scene che erano state montate a Torino nell’anno precedente, altrettanto ha fatto il capoluogo piemontese, prendendo in prestito alcune delle più belle opere luminose che nella stagione precedente avevano decorato il centro storico salernitano.

Come ogni anno, le luminarie allestite nel cuore di Salerno seguono un filo conduttore legato ad un tema.

Luci d’Artista, il programma 2019

Per il 2019/2020 sono state annunciate diverse novità. Sorprendere resta la parola d’ordine a cui si sono ispirati, anche quest’anno, i tanti artisti a cui sono state commissionate le opere artistiche, le più caratterizzanti delle quali sono installate nella Villa Comunale.

Il Centro Storico, Piazza Sant’Agostino e la Villa Comunale  immergono il visitatore nelle bellezze di una Salerno illuminata, in Piazza Flavio Gioia un gigantesco Albero di Natale di 30 metri d’altezza lascia tutti con il fiato sospeso.

I fiori colorati di  Via Due Principati, la Stella Cometa in Piazza Gloriosi a Torrione, il Colosseo luminoso a Pastena sono tra le novità dell’edizione 2019/2020 di Luci d’Artista a Salerno.

Lungo il corso Vittorio Emanuele la forma dei limoni della Costa d’Amalfi, che lo scorso anno suscitò non poche critiche, è stata sostituita da grandi lampadari pendenti, per creare un’atmosfera da gran salone delle feste all’aperto.

La Ruota Panoramica sul lungomare di Salerno.

Tra le attrazioni che, negli ultimi anni, hanno portato flussi crescenti di turisti in città c’è la Ruota Panoramica, che anche quest’anno è stata montata a ridosso di Piazza della Concordia, un City Eye che con i suoi circa 60 metri d’altezza è la più grande d’Italia.

L’Albero di Natale in Piazza Flavio Gioia a Salerno.

Il maxi Albero di Natale quest’anno è stato montato in Piazza Flavio Gioia. Un’installazione che si protende verso l’alto tra i palazzi che rappresenta una delle più piacevoli novità dell’edizione 2019/2020 di Luci d’Artista a Salerno.

L’albero fa il paio con la palla di Natale gigante di Piazza Vittorio Veneto.

Naturalmente non mancheranno spettacoli musicali, rappresentazioni artistiche, mostre.

Mostra Van Gogh a Salerno.

Come Van Gogh – The Immersive Experience, una mostra multimediale in cui il visitatore è coinvolto a 360 gradi, vivendo la straordinaria esperienza di immergersi nei quadri di Van Gogh.

La mostra, inaugurata il 22 novembre 2019, sarà visitabile nei locali della Chiesa di Santa Sofia.

Luci d’artista a Salerno un’esperienza gioiosa adatta per tutti: grandi, piccini, famiglie, comitive. Lasciatevi incantare.

Ponte dell’Immacolata in Campania tra Musei aperti, Luci d’Artista e Notte dei falò

Quello dell’Immacolata è, storicamente, il giorno che dà il via alle festività natalizie. Quando cade a ridosso del week-end o, come nel caso di quest’anno, ad inizio settimana, fornisce l’occasione per concedersi un lungo ponte utile a staccare la spina e a dedicarsi alle attività tipiche del tempo libero.

Approfittando del meteo, che promette clemenza, ecco che in occasione dei giorni a ridosso dell’8 dicembre sono tante le iniziative promosse nelle cinque province della Campania a cui poter partecipare, per poter cominciare a respirare l’aria del Natale.

Per chi abbia voglia di concedersi una domenica all’insegna della cultura, il 6 dicembre torna l’appuntamento con #domenicalmuseo, che prevede l’ingresso gratuito in decine di musei, siti archeologici, ville e parchi della Campania.

Il Ponte dell’Immacolata a Salerno.

Per chi si arma di santa pazienza, i giorni dell’Immacolata sono i migliori per poter visitare le luci d’artista di Salerno, evento che sta richiamando in città migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia ed il mercatino allestito sul lungomare.

A Cava dei Tirreni, appuntamento dedicato all’enogastronomia alla Mediateca Marte con l’evento Divino Natale Marte- 5-6 dicembre 2015 – due giorni natalizia dedicata ai vini e alle specialità delle Terre d’Italia: oltre al ricco percorso di degustazione tra stand, aziende e sapori in mostra, saranno proposti diversi eventi collaterali gratuiti orientati per permettere al pubblico di scorprire o riscoprire alcune delle eccellenze del nostro Paese.

Il Ponte dell’Immacolata ad Avellino.

In Irpinia, ad Avella è in programma “Presepiarte”, dal 5 all’8 dicembre, con mostre di presepi, mercatini e, il 6 dicembre, il concerto di James Senese.

Ad Avellino a Villa Amendola si celebra con un evento il Fiano di Avellino.

Sempre in provincia di Avellino, sono numerosi gli appuntamenti con i falò, un’antica tradizione che interessa diversi centri irpini a partire proprio dal periodo dell’Immacolata: è il caso di Castelfranci, San Nicola Baronia e Lioni.

Qui trovi tutti gli altri eventi organizzati in provincia di Avellino durante questo lungo week end.

Il Ponte dell’Immacolata a Caserta

L’aria del Natale si respirerà, dal 6 all’8 dicembre, anche nello splendido contesto di Caserta Vecchia, con Borgo Natale, l’appuntamento che vede i vicoletti del centro storico di Caserta animarsi con i mercatini natalizi, stand dedicati all’artigianato e alla gastronomia e tanta buona musica.

Il Ponte dell’Immacolata a Napoli

Per gli amanti del folklore e delle tradizioni, l’appuntamento da non perdere l’8 dicembre è a Torre del Greco, con la storica girata del Carro dell’Immacolata, la processione che deve le sue origini all’eruzione del Vesuvio del 1861 allorquando, secondo la leggenda, fu la mano dell’Immacolata Concezione a risparmiare il centro corallino da una distruzione certa.

Da allora, per ringraziamento, ogni anno il paese fa festa, dedicando alla Vergine un imponente carro, quest’anno incentrato sul tema della misericordia, che viene portato in giro per il paese.

Spostandosi di pochi chilometri, a Castellammare di Stabia, torna il folkloristico rito di “Fratiell e surell”: nella notte tra il 7 e l’8 dicembre, dopo l’invito cantato per le strade del paese ai “fratiell e surell” a prendere parte alla festa per l’Immacolata, vengono accesi falò sulla spiaggia della villa comunale, accompagnati da concerti e spettacoli.

Il Ponte dell’Immacolata a Benevento

Per i buongustai, a San Marco dei Cavoti, in provincia di Benevento, dal 5 all’8 dicembre spazio alla festa del croccantino e del torrone, con stand gastronomici, mercatini e tanta buona musica per ballare tutta la notte.