Archivi tag: Massimo Moschella

Moschella, ad Avellino l’arte del lusso in una storia di famiglia.

E’ un percorso lungo, quello che, contraddistinto dalla passione e dalla professionalità generazionale, ha portato la famiglia Moschella a tradurre il proprio nome in uno dei più riconosciuti brand della gioielleria, dell’oreficeria e del lusso ad Avellino ed in Campania.

Dalla prima bottega avviata nel capoluogo irpino da Michele Moschella sono trascorsi oltre 60 anni, ognuno dei quali ha sempre portato elementi di novità ed esclusività, promuovendo Moschella come sinonimo di gioielli ma anche di serietà commerciale.

La passione di papà Michele ha condotto i figli, negli anni, a ripercorrerne, implementandoli con nuovi segmenti, i passi paterni, creando all’interno del punto vendita attualmente in Via Dante ad Avellino un vero polo del bello e del lusso possibile.

E così, da Moschella è possibile trovare le più esclusive creazioni del made in Italy di qualità ma anche pietre, oggetti e forme altamente personalizzabili, che fanno di un gioiello davvero un pezzo esclusivo che dura per sempre.

Ad Avellino, Moschella non significa solo il luogo in cui sperimentare idee regalo per stupire.

E’ anche un riferimento per i collezionisti, che nelle teche espositive della gioielleria Moschella di Avellino possono trovare pezzi pregiati, ad esempio, nel campo dell’orologeria e della pelletteria.

  • Per scoprire tutte le collezioni Moschella Gold and Silver è in via Dante Alighieri, 56 ad Avellino. Per informazioni: 0825 35023.
  • Pagina facebook

Novità in gioielleria: Sabbah, preziosi oggetti di alta oreficeria

Non puoi fare a meno del fascino irresistibile dei gioielli? Ecco l’ultima novità in fatto di preziosi che ha già conquistato il mercato dei Paesi del sud-est asiatico ed è sbarcata anche in Europa per far innamorare perfino le donne più esigenti.

E’ Sabbah Fine Jewelry, un prestigioso marchio che rappresenta la perfetta unione di Occidente e Oriente.

Esclusivo design italiano e raffinata produzione asiatica, a opera di gioiellieri di Thailandia e Hong Kong con il supporto di maestri orafi italiani, si incontrano e si fondono in preziosi oggetti di alta gioielleria.

Ogni prezioso Sabbah rispetta i più elevati standard qualitativi, viene rifinito manualmente e realizzato utilizzando esclusivamente oro 18 kt, diamanti e pietre preziose.

Diamanti, smeraldi, rubini, zaffiri e topazi vengono artigianalmente incastonati nell’oro dai maestri orafi, motivo per cui ogni prodotto risulta squisitamente unico e inimitabile. Sabbah rappresenta uno stile di vita.

Collezioni dedicate alla donna che desidera farsi notare ma con discrezione. Che fa del suo fascino misterioso e della sua eleganza gli elementi distintivi del suo essere. Gioielli che esaltano la femminilità e che illuminano ogni donna di una luce abbagliante.

I diamanti Sabbah sono luce pura. Ogni diamante adoperato infatti proviene dalla prestigiosa De Beers, la compagnia di estrazione, lavorazione e commercializzazione che da oltre un secolo fornisce i suoi infiniti scrigni di luce alle migliori aziende di alta gioielleria del mondo.

Sabbah sposa anche l’approccio etico, rispettando il “Best Diamond Trade Practice” contro lo sfruttamento del lavoro sottopagato e minorile nell’acquisizione dei diamanti.

Le collezioni sono la manifestazione più evidente di come culture differenti si uniscano per collaborazioni ricche di fascino espressivo.

La prima uscita è “White Light”, ovvero “luce bianca”, linea di 25 pezzi realizzati esclusivamente in oro bianco 18 kt e diamanti purissimi che include anelli, orecchini, bracciali, pendenti e collier da sogno.

Il suo nome deriva proprio dalla volontà di esaltare il diamante in tutta la sua purezza, perfezione, eternità. Fiore all’occhiello della lavorazione Sabbah è il taglio brillante, sintesi perfetta di proporzioni e luce.

Puoi scoprire “White Light” e tutte le altre preziose collezioni Sabbah Fine Jewelry sul nuovo sito internet realizzato da “Lino Sorrentini Comunicazione”, sulla pagina Facebook Ufficiale, su Google Plus, Twitter ed Instagram.

  • Distributore esclusivo per l’ Asia 99 Soi Kasaemsan 3, Phathumwan, Wangmai, Bangkok – 2G Hok Yuen Street, Hunghom, Kowloon, Hong Kong –
  • Distributore esclusivo per l’ Africa Places des Nations, Boulevard Mohamed V, Tangeri
  • Distributore internazionale Moschella Gold and Silver srl Via Santa Lucia, 39 80132 Napoli (Italia) Telefono +39 0825 35023

Il gioielliere Massimo Moschella su”Borse e Metalli Preziosi”.

Da grande appassionato di finanza ed esperto conoscitore dell’andamento dei mercati, suo pane quotidiano nell’ambito dell’attività lavorativa svolta da anni tra la gioielleria di famiglia “Moschella Gold and Silver” ad Avellino e gli ulteriori settori commerciali e immobiliari, Massimo Moschella dice la sua in materia di borsa e mercato dei metalli preziosi. Uno spunto di riflessione in un periodo di forte recessione economica, con trend altalenanti e instabilità diffusa, che lascia spazio a qualche riflessione sul futuro.

La borsa americana è sui massimi di sempre. L’indice di Francoforte, il più rappresentativo europeo, sembra lanciato verso quota 9000. Anche i fondi comuni hanno cominciato a consigliare l’acquisto di azioni. Condivide l’ottimismo dei mercati degli ultimi giorni?

<<Dal mio punto di vista – esordisce Massimo Moschella – siamo alla fine di un ciclo finanziario estremamente positivo e non all’inizio. Anche senza essere esperti di analisi grafica si nota effettivamente come i prezzi del Dax e dell’S&P500 siano sui massimi storici. I guadagni conseguiti nell’anno in corso sono superiori al 25%. Occorre allora molta prudenza per tradare questo mercato. Vedo diverse criticità spesso sottaciute dalla stampa specializzata. Innanzitutto i continui programmi di Quantitative Easing lanciati dalla Fed hanno creato una evidente bolla su tutti i mercati azionari del mondo. Il ritiro degli aiuti (il c.d. Tapering) determinerà uno sgonfiamento delle quotazioni globali nel corso dei prossimi 6-18 mesi. Uno degli effetti sarà l’innalzamento dei tassi americani che probabilmente sarà capace di trascinare al rialzo anche i tassi degli altri paesi. Sotto un profilo economico, faccio notare che i problemi di eccesso dei debiti sovrani restano irrisolti. E dunque il rialzo dei listini azionari tende a nascondere sotto il tappeto problemi endemici>>.

E, approfondendo la situazione italiana, quali sono gli scenari economici?

<<Concentrandoci sull’Italia, la struttura del capitale delle banche italiane è ancora molto fragile. Non so oggi quante reggerebbero ad un evento shock in stile Lehman Brothers. Le loro passività s’ingrossano oltre livelli di ordinaria gestibilità sebbene le rassicurazione del ministro Saccomanni vadano nella direzione opposta. Ricapitalizzarle è solo una pia illusione. Nessuno ha i denari necessari. Solo la Bce potrebbe porre rimedio a questo stato di cose ma allo stato la Cancelliera Merkel oppone un netto rifiuto a politiche di espansione monetaria. Temo si andrà avanti invece con politiche di austerity che strozzeranno ulteriormente qualsiasi accenno di crescita. Il nostro Paese attraversa una fase di seria deindustrializzazione dovuta al calo incontenibile dei consumi ma prima ancora alla mancanza di una ragionata politica industriale. I governi che si sono succeduti hanno affossato la lavorazione nostrana dei metalli pesanti (acciai e derivati). Hanno desertificato il mercato dell’auto e delle barche (ricordo che i carburanti costano carissimi e, dulcis in fundo, l’acquisto di auto e natanti va segnalato nel modello 730). Hanno depresso il mercato immobiliare – continua Massimo Moschella  – tassando irragionevolmente le transazioni e il solo possesso di questi beni. Ciò deprimerà ulteriormente i già esigui profitti aziendali (anche delle società quotate in borsa) per i prossimi anni. L’attuale ingresso dei fondi comuni nel mercato azionario secondo me è irrazionale e certifica solo la prossima fine della festa. Il parco buoi, per definizione, si muove solo in coda ai grandi movimenti>>.

Parliamo ora di metalli: oro e argento dopo i rimbalzi di settembre sembrano avere perso forza e la loro funzione di beni rifugio.

<<L’impostazione grafica dell’oro e dell’argento è al momento ribassista dopo anni di una crescita esponenziale. Tuttavia faccio notare che il recente calo (da inizio anno l’oro ha perso più del 30% del suo valore) ha solo ragioni speculative. Grossi fondi hanno liquidato posizioni consistenti per trasmigrare sul mercato azionario attratti dalla possibilità di conseguire ancora buoni capital gains. Assisteremo ad un movimento inverso quando l’interesse verso le azioni si saturerà (in America ci siamo già)>> – conclude Moschella aggiungendo: <<Consiglio pertanto di accumulare gradatamente posizioni in oro e argento da qui ai prossimi 12-18 mesi. I metalli riacquisteranno il loro valore di beni rifugio al riapparire della prima crisi mondiale>>.

Massimo Moschella: ecco le nuove tendenze in gioielleria !

Cosa ci dobbiamo aspettare dalla nuova stagione Autunno/Inverno 2013-14 in fatto di gioielli ? Pietre, colore e una varietà di generi che rifiuta una tendenza netta e definita. A raccontarcelo Massimo Moschella, proprietario insieme al fratello Giuseppe della storica omonima gioielleria nel cuore di Avellino, che da oltre 60 anni contribuisce a portare in città le novità e a scoprire nuove tendenze in materia di preziosi.

Un’attenzione, quella rivolta al settore dei gioielli, che non cala con il tempo, adeguandosi ai diversi momenti storici ed economici. Da qui, infatti, il grande interesse verso la bigiotteria di qualità, capace di coniugare gusto, una buona lavorazione e prezzi maggiormente economici.

[wp_bannerize group=”Adsense 300″] <<Pandora continua a primeggiare su tutti – ci spiega il gioielliere Massimo Moschellacon una collezione sempre più ampliata anche verso collane e orecchini. Un’azienda che porta tre collezioni durante l’anno, tutte di successo, e della quale siamo in attesa a giorni di quella natalizia. Per fatturato, rappresentiamo i Top Gold Member ad Avellino, e tra i primi in Campania. Ma ci sono anche altri marchi di successo come Stroili, Boccadamo, Passavinti e Fuoco Capri, con le loro creazioni in argento e pietre creative e acquistabili a prezzi contenuti. Adatte a chi ha voglia di cambiare con un occhio sempre aperto alla spesa>>.

Parlando del settore più propriamente dei gioielli, si assiste invece a un netto ritorno al colore: <<Certamente, soprattutto con l’impiego diffuso di pietre quali smeraldi, zaffiri, rubini. Dominio assoluto dell’oro bianco. Per quanto riguarda i bracciali, di tendenza il modello “tennis” con diamanti, prodotto anche in dimensioni molto piccole per accontentare ogni tasca, in merito agli anelli invece di gran moda il classico (quello del fidanzamento di Kate Middleton per intenderci) con grande pietra centrale e diamantini di contorno>>.

Spostandoci invece a un oggetto che interessa molto anche l’uomo, l’orologio, è lo stesso Massimo Moschella a continuare sull’andamento generale del settore orologeria: <<Le vendite maggiori si effettuano online, con il Rolex sempre al primo posto per richieste. La preferenza, vista anche la situazione economica, è verso l’usato ben conservato. In seguito al fenomeno diffuso in Italia di rarefazione dei punti vendita che procurano una diffusione meno capillare dei prodotti, va per la maggiore l’attività di “brokeraggio”, che da tempo portiamo avanti, e che permette di trovare i prodotti richiesti al minor prezzo possibile rimanendo comodamente a casa>>.

Massimo Moschella: ecco i gioielli per l’Estate

Le ultime novità in fatto di gioielli? L’imperativo di questa stagione sono le dimensioni maxi. Unite ai colori rappresentano il mix perfetto per scegliere e indossare con un successo assicurato tutti gli accessori del proprio abbigliamento, che siano essi importanti articoli di gioielleria oppure pratici bijoux da cambiare in ogni occasione.

Sulla scia delle passerelle di Milano Moda Donna, i gioielli per la nuova stagione sono rappresentati da enormi pendenti, orecchini e bracciali formato maxi che illuminano e arricchiscono senza dubbio gli outfit di ogni donna.

<<In estate la donna si veste meno e compensa indossando accessori più grandi>> – commenta Massimo Moschella, proprietario insieme al fratello Giuseppe della storica Gioielleria Moschella di Avellino. <<Sono molto richiesti orecchini, collane e anelli dalle forme grandi in argento arricchiti con smalti colorati su cui spicca la tonalità verde smeraldo, estiva e briosa. Riscuote molto interesse anche la linea lanciata da Stroili dalle forme e dai colori arabeggianti, Marrakech, che propone oggetti grandi ma allo stesso tempo pieni di eleganza>>.

Ma la primavera/estate è anche il periodo dei matrimoni, quindi come dimenticare il fenomeno stagionale dei gioielli per gli sposi?

<<Stiamo assistendo a una forte richiesta di tutto ciò che si lega a questo lieto evento – continua Moschella – dalle fedi classiche in oro giallo, a quelle più ricercate e personalizzabili a proprio gusto. Immancabili i preziosi da regalare alla sposa, in oro con diamanti, da indossare nel giorno delle nozze, dalle forme delicate e raffinate>>.

Parlando invece di “fenomeni” di questo periodo, quali sono i bijoux che fanno tendenza?

<<Pandora è sempre sulla cresta dell’onda e la sua linea primavera/estate ne è la prova. Essa  mostra la bellezza di un mondo ispirato allo stile orientale dei fiori di ciliegio e alle fiabe incantate con una sempre più ricca gamma di charm, orecchini, pendenti, anelli in argento o in oro che valorizzano il lato romantico dell’universo femminile, con i quali ogni donna può raccontare la propria storia. Legati alla stagione anche i gioielli Le Bebè, uno dei regali più desiderati dalle mamme. Infine – conclude Moschella – richiestissimi i bracciali con ciondolo che rappresenta l’iniziale del proprio nome proposti da Fuococapri, ottima soluzione per regalare un bell’oggetto a costi contenuti>>.

San Valentino: tante idee regalo in gioielleria

Cerchi idee regalo per festeggiare la tua dolce metà? Anche a San Valentino la gioielleria Moschella Gold and Silver di Avellino è pronta a esaudire ogni tuo desiderio e a offrirti una vasta gamma di gioielli, orologi e oggetti preziosi dei più svariati marchi, rivolti sia alle donne sia agli uomini.

Dai gioielli frutto dell’eccellenza orafa nel mondo, eterni, dall’elevato valore di esclusività e dai costi elevati, a quelli che rispecchiano le mode, freschi e versatili, che invece rappresentano un dono sempre gradito a costi più contenuti. Che si tratti di pezzi di gioielleria oppure di oggetti di bigiotteria, ogni dono è ugualmente prezioso se regalato con il cuore e se lo si sceglie con l’attenzione giusta rivolta a chi lo riceve.

Alla gioielleria dei fratelli Massimo e Giuseppe Moschella  è possibile accontentare ogni gusto e ogni volontà di spesa. Per budget più elevati, un classico dell’oreficeria italiana nel mondo è il gioiello Damiani, una storia che inizia nel lontano 1924 a Valenza (Alessandria) e che da allora, incessantemente, continua a produrre ricercati piccoli capolavori che raccontano gli amori oltre le generazioni. Come non innamorarsi di un magnifico solitario oppure delle nuove collezioni ideate appositamente per suggellare il proprio sentimento.

[wp_bannerize group=”Adsense 300″] Oppure si può pensare a un dono prezioso di Miluna, un marchio da sempre legato al romanticismo e dedicato alla bellezza femminile, che per la festa di San Valentino propone, tra le altre, l’idea di una catenina preziosa sulla quale inserire tante piccole “gioie” e creare uno stile personale adatto a ogni situazione.

Anche Comete Gioiellioffre numerose proposte, sia per lei sia per lui, adatte a festeggiare il giorno degli innamorati. Anelli, ciondoli, bracciali che coprono una vasta area di prezzo, con materiali che vanno dall’oro all’acciaio.

Meno impegnativo, ma sicuramente apprezzato, è un tanto desiderato gioiello Pandora. Anche in questo caso è possibile regalare un oggetto tenendo sempre presente il budget a disposizione. Si può partire dai charm in argento per adornare e personalizzare il proprio bracciale con prezzi inferiori ai 30 euro, meravigliose idee regalo al di sotto dei 75 euro tra cui orecchini e ciondoli, fino a pezzi in oro e diamanti che superano quota 400 euro.

La scelta è per ogni gusto. E tu di che gioiello sei?